Notizia

Anche la carne e i latticini possono rafforzare la salute del cuore


Nuovo studio internazionale: non solo cibo vegetariano sano

Un nuovo studio internazionale ha dimostrato che non solo gli alimenti a base vegetale come frutta, verdura e noci sono sani, ma anche i prodotti a base di carne e latte non trasformati. Tuttavia, gli esperti sanitari sottolineano che questi risultati dello studio non devono essere considerati una licenza per un consumo eccessivo di carne.

Il cibo a base vegetale fa bene al cuore

Vari studi scientifici hanno dimostrato che l'alimentazione a base vegetale è benefica per la salute del cuore. Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che una dieta con un'alta percentuale di cereali integrali e noci può ridurre il rischio di malattie cardiache. La cucina mediterranea con molte verdure e alcuni frutti come banane e avocado può anche proteggere dalle malattie cardiovascolari. Un nuovo studio ha ora dimostrato che alcuni alimenti non vegetali possono anche fare bene al cuore.

Prolunga la vita attraverso carne e prodotti lattiero-caseari non trasformati

Per molto tempo si è ipotizzato che i prodotti lattiero-caseari non fossero buoni per il cuore a causa dei grassi saturi.

Ma alcuni scienziati dell'Università del Texas hanno scoperto in uno studio pubblicato poche settimane fa che il consumo di tali grassi nello yogurt, nel formaggio, nel burro e nel latte non comporta un aumento del rischio di malattie cardiache.

Anche il consumo di carne è apparentemente meno problematico di quanto si pensasse in precedenza.

Un ampio studio internazionale ha ora dimostrato che non solo frutta, verdura e noci sono salutari e prolungano la vita, ma anche carne e prodotti lattiero-caseari non trasformati.

La German Society for Cardiology - Cardiovascular Research e.V. lo riporta in una comunicazione pubblicata dal Science Information Service (idw).

Limitare il consumo di carboidrati raffinati

Ciò che la nutrizione salutare per il cuore è in realtà spesso differisce da ciò che molti pensano che sia, ha detto il Prof. Dr. Salim Yusuf della McMaster University di Hamilton (Canada) al Congresso europeo di cardiologia di Monaco.

“Ad esempio, i nostri risultati mostrano che i latticini e la carne sono sani e contribuiscono alla longevità. Ciò si discosta dalle raccomandazioni nutrizionali convenzionali ", ha affermato l'esperto nel presentare lo studio PURE.

Tuttavia, il Prof. Yusuf ha sottolineato che solo la carne non trasformata fa parte di una dieta salutare per il cuore.

Inoltre, la quantità di carboidrati raffinati consumati dovrebbe essere limitata. I carboidrati raffinati sono stati elaborati industrialmente, rimuovendo principalmente la fibra.

In questo modo, la farina integrale diventa farina bianca e la canna da zucchero o la barbabietola da zucchero diventano zucchero da tavola.

Dati provenienti da 50 paesi

Per arrivare a questi risultati, gli scienziati hanno analizzato i risultati di cinque studi con oltre 218.000 partecipanti provenienti da oltre 50 paesi nei cinque continenti.

Dopo un follow-up medio di 9,1 anni, ci sono stati 6.821 decessi e 5.466 eventi cardiovascolari come morte per malattie cardiovascolari, infarti non fatali, ictus e insufficienza cardiaca.

Lo scopo dello studio PURE, che è stato anche pubblicato sulla rivista specializzata "The Lancet", è quello di identificare i componenti di una dieta moderna e internazionale che promuova la salute e la longevità del cuore.

"I consigli per una dieta di qualità per prevenire le malattie cardiovascolari si basano spesso su studi condotti decenni fa nei paesi ad alto reddito", ha affermato il prof. Yusuf.

Finora, c'erano poche informazioni disponibili su ciò che le persone in tutto il mondo mangiano oggi e su come influenza la salute del cuore.

La conclusione del nuovo studio: le persone con una dieta che enfatizza frutta, verdura, frutta a guscio, pesce, latticini e carne avevano il rischio più basso di morire di malattie cardiovascolari.

Nessuna licenza per il consumo eccessivo di carne

"Da un punto di vista cardiologico, questi risultati non dovrebbero essere interpretati come una licenza per un consumo eccessivo di carne - la carne e i salumi eccessivi sono comunque espressamente scoraggiati - ma come un appello per una dieta equilibrata", ha affermato il prof. Ulf Landmesser (Charité, Berlino) dei risultati dello studio.

"In questo studio internazionale, anche le differenze regionali nella nutrizione e nella disponibilità di cibo devono essere prese in considerazione", ha detto il medico.

"Nei paesi benestanti, nel complesso, il consumo di carne tende ad essere troppo elevato dal punto di vista cardiaco-medico, qui una percentuale più elevata dei componenti di una dieta salutare per il cuore menzionata nello studio del Prof. Yusuf dovrebbe essere rivolta a: frutta, verdura, noci, pesce e prodotti lattiero-caseari, per cui in quest'ultimo il contenuto di grassi non dovrebbe essere troppo elevato. Ad esempio, troppo formaggio grasso non è l'ideale ".

In ogni caso, i risultati non devono essere interpretati in modo eccessivo: "Questo è uno studio osservazionale", afferma il prof. Landmesser.

"Questi sono meno significativi degli studi di intervento in cui viene esaminata l'efficacia di un particolare intervento - come un intervento nutrizionale - e, ad esempio, confrontato con un gruppo di controllo senza questo intervento." (Annuncio)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Il mio Medico - La salute a tavola: la carne fa male? (Giugno 2021).