Notizia

Cosa aiuta contro il disturbo ossessivo-compulsivo e i tic

Cosa aiuta contro il disturbo ossessivo-compulsivo e i tic



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Allevia i disturbi ossessivo-compulsivi e i tic con esercizi di rilassamento

"Ho chiuso a chiave la porta d'ingresso?", "La stufa è davvero spenta?": Questi e pensieri simili continuano a passare attraverso la testa di alcune persone. Devono controllare costantemente qualcosa. Vincoli di ripetizione e controllo o rituali di pulizia possono indicare un disturbo ossessivo-compulsivo. Tra le altre cose, le persone colpite possono aiutare gli esercizi di rilassamento.

Oltre due milioni di tedeschi colpiti

Secondo la Società tedesca di psichiatria e psicoterapia, psicosomatica e neurologia (DGPPN), circa 2,3 milioni di persone in Germania soffrono ogni anno dei sintomi del disturbo ossessivo compulsivo. “I disturbi ossessivo-compulsivi sono associati a grandi sofferenze: le persone colpite spesso trascorrono diverse ore al giorno cercando di soddisfare i loro vincoli. Di conseguenza, non possono più far fronte a una normale routine quotidiana e non sono più in grado di agire ”, scrivono gli esperti in un messaggio. La terapia giusta può aiutare le persone colpite in modo sostenibile. Anche gli esercizi di rilassamento svolgono un ruolo qui.

Enormi disabilità nella vita di tutti i giorni

Come spiega il Max Planck Institute for Psychiatry sul suo sito Web, i principali sintomi di un disturbo ossessivo-compulsivo sono pensieri e azioni ricorrenti involontariamente vissuti come assurdi o lancinanti e che si verificano in singoli pazienti in diverse forme e combinazioni.

"Questi cosiddetti pensieri ossessivi e azioni compulsive possono portare a un grave deterioramento della vita di tutti i giorni", hanno detto gli esperti.

Secondo le informazioni, i pensieri ossessivi sono per lo più descritti come completamente insensati dalle persone colpite, ad esempio contando i vincoli, ma a volte hanno anche contenuti sessuali, religiosi o aggressivi.

Ci sono anche timori di infezioni causate da germi o sporco e forte disgusto per le escrezioni del corpo. Le lesioni forzate vengono quindi osservate nelle persone colpite.

I processi devono essere ripetuti continuamente

Secondo il Max Planck Institute for Psychiatry, i pensieri ossessivi sono percepiti come pensieri propri, ma allo stesso tempo involontari e spesso ripugnanti.

Come spiegano gli esperti, gli atti coercitivi sono operazioni che devono essere ripetute più volte. Tuttavia, queste azioni non sono né percepite come piacevoli né servono allo svolgimento di compiti utili.

Per alcuni pazienti affetti, l'atto compulsivo diventa un rituale compulsivo, che spesso deve essere eseguito per ore in modo dettagliato, a volte combinato con indecisione e rallentamento.

Le azioni obbligatorie tipiche riguardano l'igiene personale (ad es. Lavaggi eccessivamente frequenti e a mano lunga), il controllo (controllo eccessivo e ripetuto di serrature delle porte, piani cottura, rubinetti, ecc.), Il contatto (gli oggetti devono essere toccati o non possono essere toccati) o l'accaparramento ( Collezionare oggetti senza valore o usati).

Gli atti compulsivi sono spesso vissuti come prevenzione contro eventi oggettivamente altamente improbabili che danneggiano il paziente o che potrebbero causare loro stessi.

Le cause esatte non sono ancora chiare

Nella maggior parte dei casi, il disturbo ossessivo-compulsivo inizia nell'infanzia o nella prima età adulta. Le cause esatte della malattia non sono ancora note.

"Tuttavia, i risultati della ricerca indicano che ci sono cambiamenti nei sistemi cerebrali che regolano l'esecuzione di passaggi ripetitivi", riferisce l'Istituto Max Planck per la psichiatria.

"Un evento frequente nelle famiglie colpite indica una predisposizione genetica", scrivono gli esperti.

Tuttavia, ciò non significa che la malattia si manifesti regolarmente anche nei parenti biologici dei malati. "I fattori psicologici e lo stress possono favorire l'insorgenza e la forma della malattia."

Le persone colpite nascondono spesso la loro malattia

Molti malati nascondono la loro malattia per molto tempo. Secondo la DGGPN, occorrono in media "dai dieci ai quindici anni per i pazienti con disturbo ossessivo compulsivo per cercare un aiuto professionale".

Se è stato diagnosticato un disturbo ossessivo-compulsivo, la sola terapia comportamentale può essere sufficiente se i sintomi sono lievi.

"Se i sintomi sono più pronunciati, la terapia comportamentale e la terapia farmacologica devono essere combinate", spiega il Max Planck Institute for Psychiatry.

Secondo il professor Fritz Hohagen di Lubecca, membro del consiglio di amministrazione della DGPPN, è noto che "i pazienti affetti ricevono la giusta terapia a lungo termine".

Disturbi da tic

Il disturbo ossessivo-compulsivo ha anche alcune cose in comune con i cosiddetti disturbi da tic.

"I principali sintomi del disturbo da tic sono i tic motori e vocali, che possono essere suddivisi in tic semplici e complessi", afferma il portale informativo "Neurologi e psichiatri in rete".

Secondo gli esperti, i tic si verificano sotto tensione e non hanno uno scopo specifico. Si stima che fino al 15% di tutti gli studenti delle scuole elementari sviluppino tic temporaneamente.

“I tic mostrano una forte tendenza a scomparire da soli. Tuttavia, se persistono per più di 1 anno, si parla di un disturbo cronico da tic ”, spiega la psichiatria infantile e adolescenziale dell'ospedale universitario di Dresda sul loro sito web.

Quindi si consiglia di chiarire con uno specialista.

Allevia la pressione con esercizi di rilassamento

Secondo gli esperti, esercizi di rilassamento come lo yoga o l'allenamento autogeno possono aiutare con il disturbo ossessivo-compulsivo e con i tic.

Se le persone colpite provano una "sensazione di anticipazione", possono contrastare questo, ad esempio, stringendo i pugni, riflettendo e deviando l'energia in altri modi.

Gli esercizi di consapevolezza possono anche aiutare ad alleviare la pressione. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: - Il Disturbo Ossessivo Compulsivo (Agosto 2022).