Nascondi AdSense

Ricerca: ecco come appare il comportamento sessuale degli uomini di mezza età tedeschi

Ricerca: ecco come appare il comportamento sessuale degli uomini di mezza età tedeschi


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Un ampio sondaggio rivela la sessualità maschile nella mezza età

Un ampio sondaggio, a cui hanno preso parte oltre 12.000 uomini tedeschi di 45 anni, rivela il comportamento sessuale maschile e l'attività sessuale nella mezza età. Tra le altre cose, sono state discusse le prime esperienze sessuali, l'orientamento sessuale, il numero di partner e le pratiche sessuali praticate.

I medici dell'Università tecnica di Monaco (TUM) hanno parlato della sessualità con 12.354 uomini di età superiore ai 45 anni per un periodo di due anni. I medici sono stati in grado di presentare un quadro generale di come appare la sessualità maschile maschile nel tedesco di mezza età. I ricercatori hanno pubblicato i risultati dei loro studi sulla rivista "Sexual Medicine".

Prime esperienze sessuali

Come hanno affermato i partecipanti al sondaggio, la maggior parte ha avuto le sue prime esperienze sessuali a circa 18 anni. Innanzitutto, le persone sotto esame - indipendentemente dal loro orientamento sessuale - hanno vissuto le loro prime esperienze sessuali con donne. Alcune delle persone sottoposte al test non hanno vissuto le loro prime esperienze sessuali con uomini fino a due anni dopo in media. Secondo il sondaggio, queste esperienze erano anche indipendenti dall'attuale orientamento sessuale. "Questa è probabilmente una fase di scoperta in cui vengono sperimentate cose sessualmente diverse", spiega la direttrice dello studio, la professoressa Kathleen Herkommer, in un comunicato stampa TUM sui risultati dello studio.

Quali pratiche sessuali sono preferite?

I partecipanti hanno fornito informazioni sulle pratiche sessuali praticate negli ultimi tre mesi. Il rapporto vaginale era chiaramente al primo posto tra gli uomini eterosessuali. Il 98 percento dei 45enni ha dichiarato di aver avuto rapporti vaginali negli ultimi tre mesi. Il sesso orale era al secondo posto, con una media del 60 percento che lo praticava. Il sesso orale, d'altra parte, è il numero uno negli uomini omosessuali. Il 91 percento degli uomini omosessuali ha dichiarato di aver fatto sesso orale negli ultimi tre mesi. Il 64 percento degli uomini gay ha fatto sesso anale negli ultimi tre mesi.

Intuizioni insolite

Come riportato dai ricercatori, il sondaggio ha anche rivelato comportamenti sessuali insoliti in alcuni soggetti test. Ad esempio, ogni decimo uomo omosessuale ha avuto rapporti sessuali con donne negli ultimi tre mesi. Circa il sei percento degli omosessuali è sposato con una donna e ha fatto sesso solo con donne. Questo gruppo di "omosessuali nascosti" è stato documentato in questa forma per la prima volta nello studio.

Quanti partner sessuali avevano uomini di mezza età?

Secondo i ricercatori, il 98% degli uomini eterosessuali ha dichiarato di aver fatto sesso con non più di dieci persone diverse fino all'età di 45 anni. Negli uomini bisessuali e omosessuali, questo taglio era molto più elevato. "Circa un terzo degli uomini bisessuali e quasi la metà degli uomini omosessuali erano significativamente più attivi sessualmente: avevano più di 30 diversi partner sessuali", scrivono i medici TUM.

Relazioni preferite

Il sondaggio fornisce anche informazioni sullo stato delle relazioni tra uomini di mezza età. Ad esempio, tre quarti degli uomini eterosessuali e oltre la metà degli uomini omosessuali hanno dichiarato di vivere con il proprio partner da cinque a dieci anni. "Quasi il 70% degli uomini eterosessuali erano sposati, l'80% era diventato padre", hanno detto i ricercatori del TUM.

Omosessuali nascosti con moglie e figlio

"Abbiamo trovato un gruppo che conosceva la loro omosessualità, ma non l'ha vissuta, ma ha vissuto e condotto una vita puramente eterosessuale", riferisce il professor Herkommer. Spesso questi "omosessuali nascosti" hanno mogli e figli. Il leader dello studio sottolinea che una tale discrepanza potrebbe portare a problemi psicologici. Sulla base dei dati raccolti, questo può ora essere ulteriormente ricercato. Circa il sei percento degli omosessuali si comporterebbe in questo modo.

Risultati utili per la ricerca sul cancro alla prostata

Inoltre, i risultati del sondaggio possono essere utilizzati anche per studiare l'influenza del comportamento sessuale sullo sviluppo del cancro alla prostata. I dati sono stati raccolti nell'ambito dello studio PROBASE, che esamina il rischio di cancro alla prostata nei giovani uomini. Questo è finanziato dall'aiuto al cancro tedesco. (Vb)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Umberto Galimberti - La nascita della ragione e le disavventure della follia - INTEGRALE - 2 di 4 (Ottobre 2022).