Notizia

Troppe persone in Germania sono vaccinate contro l'influenza

Troppe persone in Germania sono vaccinate contro l'influenza



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Gli esperti avvertono: i benefici della vaccinazione antinfluenzale non sono spesso riconosciuti dai gruppi a rischio

Lo scorso inverno quasi 60.000 persone in Germania hanno dovuto essere ricoverate in ospedale negli ospedali. L'infezione è stata fatale in oltre 1.000 persone. La protezione può essere data, tra l'altro, dall'influenza. Ma secondo gli esperti di salute, troppe persone possono essere vaccinate in questo paese.

Corso particolarmente difficile

La passata stagione influenzale è stata particolarmente difficile e ha portato a circa nove milioni di visite dal medico. Lo scorso inverno sono stati segnalati oltre 330.000 casi di influenza confermati dal virus dell'influenza. Quasi 60.000 persone hanno dovuto essere ricoverate in ospedale negli ospedali. L'infezione è stata fatale in 1.665 persone. La protezione può includere la vaccinazione contro l'influenza. Per la prima volta nella stagione influenzale 2018/2019, gli assicurati per legge hanno diritto a un vaccino quadruplo contro l'influenza. Ma secondo gli esperti di salute, troppo pochi tedeschi possono essere vaccinati.

Protezione contro le infezioni

La stagione fredda si sta avvicinando e questo aumenta la probabilità di contrarre l'influenza "reale" (influenza).

Per proteggersi da un'infezione influenzale, è generalmente una buona idea rafforzare il sistema immunitario, tenere lontano dai malati e lavarsi le mani regolarmente.

Il vaccino antinfluenzale fornisce anche protezione. Soprattutto, le persone a rischio possono essere vaccinate.

Non è un raffreddore facile

Il Federal Center for Health Education (BZgA) raccomanda la vaccinazione antinfluenzale annuale in ottobre o novembre.

Ciò vale in particolare per i cosiddetti gruppi a rischio come le persone di età pari o superiore a 60 anni, le donne in gravidanza o i malati cronici e i gruppi di persone con un aumentato rischio di infezione, come il personale medico.

"Una vera influenza non è un semplice raffreddore, ma una malattia grave", ha detto il dott. Heidrun Thaiss, capo del BZgA, in un messaggio.

"Il fatto che l'influenza non debba essere sottovalutato è dimostrato dall'elevato numero di malattie dello scorso inverno 2017/2018", ha affermato l'esperto.

"Secondo il rapporto stagionale dell'Associazione per l'influenza, ci sono state circa nove milioni di visite correlate al virus per l'influenza. Il BZgA indica quindi il vaccino antinfluenzale come protezione efficace contro una grave malattia infettiva. "

La vaccinazione antinfluenzale non è considerata da molti particolarmente importante

Come indicato nella comunicazione, i risultati dell'attuale sondaggio rappresentativo a livello nazionale da parte del BZgA mostrano che gli atteggiamenti nei confronti della vaccinazione in generale sono migliorati.

Tuttavia, poco meno della metà di tutti gli intervistati (47 percento) a cui viene raccomandato di essere vaccinati contro l'influenza lo considera "(particolarmente) importante". Solo il 40 percento degli intervistati che appartengono a uno dei gruppi a rischio afferma di sottoporsi a regolari vaccinazioni antinfluenzali.

Uno dei motivi principali per cui la vaccinazione non viene effettuata regolarmente è la valutazione che l'influenza non è una malattia particolarmente grave.

I virus dell'influenza sono molto contagiosi e possono diffondersi rapidamente. L'influenza di solito si manifesta con sintomi gravi come febbre alta improvvisa sopra i 38,5 gradi Celsius, tosse secca, tosse, mal di testa e dolori muscolari.

La malattia colpisce tutto il corpo e dura da cinque a sette giorni anche in casi non complicati. Esempi di complicanze sono l'infiammazione dei polmoni o il miocardio, nei casi più gravi persino fatali.

Il BZgA raccomanda che i malati restino a casa, mantengano il riposo a letto e impediscano così la diffusione di agenti patogeni. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: APRIAMO UNA NANANA SURPRISE GIGANTE! (Agosto 2022).