Notizia

La vaccinazione non è solo per i gruppi ad alto rischio: i medici raccomandano la vaccinazione antinfluenzale per tutti

La vaccinazione non è solo per i gruppi ad alto rischio: i medici raccomandano la vaccinazione antinfluenzale per tutti



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Malattia del cordolo: tutti dovrebbero essere vaccinati contro l'influenza

La maggior parte degli esperti di salute consiglia in particolare alle persone a rischio, come gli anziani, i malati cronici e le donne in gravidanza, di essere vaccinati contro l'influenza. Un medico ora pensa che sia meglio per tutti ottenere la vaccinazione. Ciò frenerebbe una malattia che "ci tiene sotto controllo la maggior parte delle latitudini occidentali".

La malattia grave viene spesso minimizzata

Un'infezione simil-influenzale viene spesso scambiata per l'influenza reale e quindi minimizzata. Ma l'influenza è una malattia grave, avverte il virologo Prof. Dr. Stephan Ludwig, direttore dell'Istituto di virologia molecolare presso l'ospedale universitario di Münster (UKM). La protezione è garantita dalla vaccinazione, che è disponibile per tutti gli assicurati per la prima volta quest'anno come un cosiddetto vaccino quadruplo.

Troppe persone in Germania vengono vaccinate

Secondo gli esperti di salute, troppe persone in Germania sono vaccinate contro l'influenza: secondo un messaggio UKM, solo il 30-40 percento della popolazione.

Tuttavia, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda un tasso dal 65 al 70 percento.

"Questo è l'unico modo in cui possiamo garantire l'immunità della mandria e quindi impedire all'influenza di svilupparsi nel modo più efficace possibile", afferma il prof. Stephan Ludwig, coordinatore di FluResearchNet a livello nazionale.

Secondo il Robert Koch Institute (RKI), oltre 1.600 persone sono morte di influenza lo scorso inverno e il numero di casi non segnalati era probabilmente molto più grande.

Il numero di 334.000 casi confermati era superiore del 65% rispetto all'anno precedente.

Flu shot per tutti

Per questo motivo, il virologo risponde anche alla domanda su chi debba essere vaccinato: “I migliori a tutti! Abbiamo bisogno che gli autori contengano la malattia che ci tiene sotto controllo soprattutto alle latitudini occidentali. "

La raccomandazione sulla vaccinazione si applica soprattutto ai malati cronici, alle persone con più di 60 anni e alle donne in gravidanza. Oltre a questi gruppi ad alto rischio, anche il personale medico dovrebbe proteggersi attraverso la vaccinazione, di nuovo ogni anno.

"Non esiste ancora un vaccino universale che ti protegga per dieci o quindici anni, anche se la ricerca è in corso da decenni", afferma Ludwig.

"Un agente patogeno diverso o addirittura nuovo può sempre prevalere di quanto previsto, e quindi il vaccinato costantemente protegge la reattività crociata del sistema immunitario sulla base di sostanze esistenti di precedenti vaccinazioni".

Un vaccino quadruplo verrà pagato per questa stagione

Tuttavia, il medico non vuole nascondere il fatto che il vaccino antinfluenzale, considerato isolatamente, abbia contribuito solo in misura limitata alla scorsa stagione.

"La previsione degli esperti su quali agenti patogeni sono attualmente attivi nel mondo era sbagliata lo scorso inverno", spiega Ludwig.

La base per le ipotesi annuali sono due tipi A e due B del virus dell'influenza, che circolano in modo diverso in tutto il mondo.

Finora, tre delle varianti di virus previste sono state incluse nel vaccino standard, ma una sostanza quadrupla non è stata rimborsata dalle compagnie di assicurazione sanitaria.

Inoltre, la scorsa stagione non c'era abbastanza vaccino quadruplo disponibile per un'ampia copertura dopo che la previsione era stata corretta.

“Lo STIKO, la Commissione permanente per le vaccinazioni, ha reagito a questo. Quest'anno tutti ricevono il vaccino di alta qualità e i produttori sono stati in grado di produrre di conseguenza ", spiega Ludwig.

Completa protezione vaccinale dopo due settimane

Secondo gli esperti, il momento migliore per una vaccinazione è proprio ora, in autunno. Se al momento non è possibile vaccinarsi per motivi di salute, la vaccinazione a novembre o dicembre ha senso.

"L'esperienza ha dimostrato che l'influenza scorre in due ondate e quindi sei protetto almeno per la seconda ondata, che era la più forte dell'inverno scorso", afferma Ludwig.

La vaccinazione è possibile presso il medico di famiglia, i costi sono a carico dell'assicurazione sanitaria. Secondo le informazioni, la protezione vaccinale è completamente disponibile dopo due settimane. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: I vaccini per gli adulti - quali fare ed effetti collaterali (Agosto 2022).