Notizia

Dieta: già un bicchiere di succo d'arancia al giorno dimezza il rischio di demenza

Dieta: già un bicchiere di succo d'arancia al giorno dimezza il rischio di demenza



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il succo d'arancia protegge dalla demenza?

Il succo d'arancia è una bevanda salutare che è anche molto gustosa. Non sorprende quindi che a molte persone piaccia consumare regolarmente il succo d'arancia. I ricercatori hanno ora scoperto che se le persone bevono un bicchiere di succo d'arancia ogni giorno, sembra ridurre significativamente il rischio di sviluppare la demenza.

Gli scienziati di Harvard T.H. Chan School of Public Health ha scoperto nella loro attuale indagine che il consumo regolare di succo d'arancia protegge le persone dallo sviluppo della demenza. I medici hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista di lingua inglese "Neurology".

Lo studio ha incluso quasi 28.000 soggetti

Per il loro studio, gli esperti hanno monitorato quasi 28.000 uomini per un periodo di due decenni. All'inizio dello studio, avevano in media 51 anni. Quindi volevano scoprire come il loro consumo di frutta e verdura influenza le prestazioni del cervello. Hanno scoperto che gli uomini che hanno bevuto un piccolo bicchiere di succo d'arancia avevano il 47% in meno di probabilità di sviluppare difficoltà di memoria, seguire le istruzioni o muoversi in aree familiari. Le lacune nella memoria e nella confusione possono essere i primi segni di declino del cervello, che possono portare alla demenza potenzialmente letale.

Una dieta sana protegge il cervello

Si stima che 46,8 milioni di persone con demenza vivano in tutto il mondo. 850.000 di loro vivono in Gran Bretagna e cinque milioni di persone colpite vivono negli Stati Uniti, affermano i ricercatori. Non esiste una cura per la condizione, anche se gli scienziati hanno cercato di trovarne uno per anni. Le nuove prove ribadiscono l'importanza di una dieta sana per scongiurare la degenerazione cerebrale legata all'età. La frutta e la verdura sono ricche di vitamine e sostanze nutritive, inclusi antiossidanti che possono proteggere il cervello. I benefici per la salute possono proteggere il cervello da un accumulo di molecole indesiderate e mantenere un apporto di sangue sano al cervello. L'assunzione a lungo termine di verdure, frutta e succo d'arancia può essere utile per mantenere le funzioni cognitive, spiega l'autore dello studio Changzheng Yuan di Harvard T.H. Chan School of Public Health in un comunicato stampa.

Quanta frutta e verdura mangiavano i soggetti?

I partecipanti allo studio hanno risposto ai questionari su cosa hanno mangiato per quattro anni. I soggetti sono stati divisi in cinque gruppi, a seconda dell'assunzione di frutta e verdura. Il gruppo con il consumo più elevato ha consumato circa sei porzioni di verdura al giorno, mentre i partecipanti al gruppo con il consumo più basso hanno consumato solo due porzioni. Una porzione di verdure era definita come una tazza di verdure crude o due tazze di verdure a foglia. Il gruppo con il più alto consumo di frutta consumava circa tre porzioni al giorno, il consumo più basso in un gruppo era di mezza porzione. Una porzione di frutta includeva una tazza di frutta o mezza tazza di succo di frutta.

In che modo ti ha influenzato il consumo di verdure?

Per misurare in che modo il consumo di frutta e verdura influisce sulla salute del cervello, i ricercatori hanno eseguito test di pensiero e di memoria quando i partecipanti avevano 73 anni. Durante i test, ad esempio, sono state poste domande se gli uomini possono ricordare gli ultimi eventi o l'elenco dei loro acquisti. Complessivamente, il 6,6 per cento degli uomini che ha consumato più verdure ha sviluppato una scarsa funzione cognitiva e ha ottenuto scarsi risultati nei test, rispetto al 7,9 per cento degli uomini che hanno mangiato meno verdure.

In che modo ti ha influenzato il consumo di succo di frutta?

Solo il 6,9 per cento delle persone che bevevano succo d'arancia ogni giorno sviluppava una scarsa funzione cognitiva. Al contrario, l'8,4 per cento degli uomini che bevevano succo d'arancia meno di una volta al mese sviluppava una scarsa funzione cognitiva. Il ruolo protettivo del consumo regolare di succo di frutta è stato osservato soprattutto tra gli uomini più anziani, spiegano gli esperti. Poiché il succo di frutta è solitamente ricco di calorie, è meglio non consumare più di un bicchiere al giorno.

Frutta e verdura per la salute cognitiva?

Lo studio inizialmente non è stato progettato per trovare una relazione tra alimentazione sana e memoria. Pertanto, all'inizio dello studio, i partecipanti non disponevano di dati sulle capacità di memoria che avrebbero mostrato come la loro dieta avrebbe potuto influenzare le capacità di memoria nel tempo. Il consumo di frutta e verdura può far parte del puzzle sulla salute cognitiva e dovrebbe essere visto insieme ad altri comportamenti che si ritiene supportino la salute cognitiva. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 5 alimenti da evitare assolutamente per perdere peso e vivere sani e snelli (Agosto 2022).