Notizia

Il disturbo post-traumatico è spesso non rilevato tra gli adolescenti


I bambini e gli adolescenti rimangono per lo più non trattati

Il disturbo post traumatico da stress, o PTSD in breve, è il risultato di esperienze traumatiche come guerre, stupri o catastrofi naturali. Uno studio inglese ora mostra che quasi l'8% delle persone nel Regno Unito soffre quando raggiunge l'età di 18 anni. La maggior parte rimane non trattata e il rischio di suicidio è elevato.

Poche ricerche sono state fatte sul trauma

Poco è stato studiato il trauma tra i giovani e i loro effetti a lungo termine sulla salute mentale, più precisamente: gli studi sull'insorgenza di PTSD nell'infanzia dall'Europa e dagli Stati Uniti sono oggi considerati di scarsa importanza perché i criteri diagnostici sono obsoleti.

Nuovi risultati di studio

Il professor Andrea Danese del Kingś College London ha condotto interviste con oltre 2.000 giovani dall'Inghilterra e dal Galles all'età di 18 anni.

Il 31 percento ha avuto esperienza di traumi

Danese ha riportato su The Lancet Psychiatry che il 31% degli intervistati ha avuto un'esperienza traumatica durante l'infanzia: sono stati esposti a decessi, lesioni gravi o violenza sessuale. Molti hanno sofferto di "traumi della rete", traumi indiretti - non sono stati testimoni stessi, ma l'esperienza straziante è accaduta a qualcuno vicino a loro.

Come si esprime PTSD?

La malattia si manifesta in incubi ricorrenti sull'evento, nell'evitare situazioni che associano la persona all'evento e in forti sensi di colpa, in cui il paziente attribuisce la responsabilità di ciò che è accaduto. I sintomi includono mancanza di respiro, aritmia cardiaca e disturbi metabolici, affaticamento permanente e sensazione generale di malattia.

Un quarto di tutti i malati di traumi

Un quarto degli intervistati che hanno riferito di aver subito un trauma hanno mostrato sintomi di PTSD e tre quarti di coloro che sono stati aggrediti sessualmente.

PTSD nella vita di tutti i giorni

Le persone malate hanno problemi a trovare un lavoro, a rimanere continuamente in un posto di lavoro, i sintomi limitano il loro rendimento scolastico, spesso abbandonano l'università o studiano.

Risarcimento pericoloso

Molti malati cercano di alleviare la loro sofferenza attraverso l'alcol e altre sostanze. Di conseguenza, sorge rapidamente la comorbidità - oltre al PTSD, vengono aggiunti alcolismo o dipendenza da sostanze.

Quasi nessun trattamento

La maggior parte di quelli diagnosticati da Danese e dal suo team non erano mai stati curati per la loro sindrome. Solo uno su cinque ha mai avuto contatti con uno psichiatra a causa della loro sofferenza, e solo uno su tre aveva persino parlato con un operatore sanitario nell'ultimo anno dei loro problemi.

Depressione e suicidalità

Questo è stato tanto più allarmante perché tre quarti di tutti gli intervistati di PTSD avevano altri disturbi di salute mentale - il più comune era la depressione grave. Quasi la metà si è fatto male e uno su cinque aveva tentato il suicidio, undici volte più di quanto non ne fosse affetto.

Spesso non rilevato

Danese avverte: il trauma infantile è una questione del sistema sanitario pubblico, ma i disturbi associati al trauma spesso passano inosservati.

Altri disturbi associati alla traumatizzazione

Le conseguenze della traumatizzazione includono PTSD, ma anche depressione, abuso di sostanze, suicidalità, disturbo borderline di personalità, disturbi multipli della personalità, disturbi generalmente dissociativi, solitudine, psicosi, amarezza, affaticamento cronico e disturbi d'ansia. Le persone colpite spesso sviluppano un disturbo dell'attaccamento.

Prima è meglio è

Il fatto che i disturbi dell'infanzia restino inosservati è un grande pericolo. Perché, secondo la collega di Daneses, la dott.ssa Stephanie Lewis: più è lungo il PTSD, più è difficile trattarlo. (Dr. Utz Anhalt)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: COVID 19 Le manifestazioni extrapolmonari (Giugno 2021).