Notizia

Riproduzione di animali selvatici minacciati dalla plastica?

Riproduzione di animali selvatici minacciati dalla plastica?



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La plastica e i suoi effetti sulla riproduzione animale

Ci sono molte indicazioni che la produzione e l'uso della plastica significano che noi umani abbiamo impatti imprevisti sull'intero ambiente e sulla vita animale. Un gruppo di ricerca britannico ha ora scoperto che i prodotti chimici a base di plastica in realtà interrompono gli ormoni degli animali selvatici e quindi compromettono la crescita e il successo riproduttivo.

Nel loro studio attuale, gli scienziati dell'Università di Oxford, riconosciuta a livello internazionale, hanno scoperto che i prodotti chimici di plastica hanno un impatto notevole sul successo riproduttivo degli animali selvatici. I medici hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista in lingua inglese "Proceedings of the Royal Society B: Biological Sciences".

L'estrazione di rifiuti di plastica è un problema per il nostro ecosistema

Gli animali selvatici nei nostri oceani e sulla terra sono esposti a un vero cocktail di vari inquinanti, noti anche come sostanze chimiche dannose per il sistema endocrino (EDC). Finora, nonostante anni di ricerca, si sa relativamente poco su come queste sostanze comuni interagiscono nell'ambiente. Il crescente problema dell'estrazione di rifiuti di plastica in fragili ecosistemi è oggi una delle aree chiave di ricerca per gli scienziati.

Il PCB ha un impatto negativo sulla riproduzione delle balene

In passato, ad esempio, è stato scoperto che le orche hanno un alto contenuto di inquinanti di bifenili policlorurati (PCB), che sono stati utilizzati in molte materie plastiche, prima che il PCB fosse bandito in tutto il mondo nel 2004. Apparentemente, le sostanze inquinanti causano problemi con la riproduzione negli animali marini. Un branco di balene al largo della costa occidentale della Scozia, noto per avere un elevato contenuto di PCB, non ha dato alla luce un vitello in 25 anni. Questo dimostra il grande pericolo per gli animali selvatici dai nostri rifiuti di plastica. In un'orca completamente slavata, che i ricercatori hanno chiamato Lulu, 957 mg / kg di PCB accumulati nel tessuto lipidico, un valore 100 volte superiore alla cosiddetta soglia di tossicità. Sebbene Lulu fosse in età fertile, si scoprì che non poteva partorire. Lulu era sterile come se fosse un'adolescente, ma l'animale avrebbe dovuto essere completamente sviluppato, dicono gli scienziati.

La popolazione di orche si dimezzerà?

Un modello ha recentemente previsto che il numero di orche potrebbe essere dimezzato nel giro di un secolo a causa dei PCB (che sono particolarmente sensibili ai mammiferi marini) e dell'accumulo di EDC liposolubili nei loro tessuti. Il latte ad alto contenuto di grassi degli animali marini e i loro lunghi tempi di lattazione fanno sì che le madri trasmettano più tossine alla loro prole. Nonostante il divieto di PCB, la presenza di PCB in Europa sembra essersi stabilizzata dal 1998 piuttosto che continuare a diminuire, probabilmente a causa della lisciviazione chimica in discariche di plastica e altri prodotti in cui sono stati precedentemente utilizzati, spiega Scienziato.

Le interazioni tra sostanze chimiche sono in gran parte sconosciute

Gli esperti hanno esaminato la possibile esposizione della vita marina e vi sono ulteriori indicazioni di tossicità. Sfortunatamente, mentre ci sono molti uccelli marini, mammiferi e pesci con la plastica nello stomaco, molti dei possibili effetti dei PCB sono ancora completamente sconosciuti. Sebbene il rilascio di EDC abbia dimostrato di avere effetti deleteri sulle popolazioni di animali selvatici, le interazioni tra sostanze chimiche sono ancora in gran parte sconosciute, spiegano gli scienziati. Esiste una percentuale molto ampia di sostanze chimiche che utilizziamo ogni giorno, ma si sa molto poco. Questo è un enorme divario di conoscenza, dal momento che gli esperti non sanno nemmeno quali effetti possono avere le sostanze.

Sono necessarie ulteriori ricerche

Sono necessari ulteriori studi per prevedere come le sostanze chimiche interagiranno nell'ambiente perché gli attuali metodi di prova delle sostanze chimiche dopo la loro fabbricazione sono troppo lenti e le interazioni tra le diverse sostanze chimiche nell'ambiente sono difficili da studiare. È difficile prevedere quali effetti tali e simili prodotti chimici avranno sull'ambiente, spiegano i medici. È necessario sviluppare una migliore comprensione della struttura dei prodotti chimici al fine di prevedere possibili danni all'ambiente.

I prodotti chimici possono persino femminilizzare i pesci maschi

Il sistema endocrino è l'accumulo di ghiandole che producono ormoni e svolge un ruolo vitale in quasi tutte le funzioni biologiche, tra cui crescita, sviluppo e riproduzione. Alcune delle fonti note di EDC, come PCB, sono state bandite, ma altre sono ancora in funzione. Questi includono ormoni sintetici come quelli usati nelle pillole anticoncezionali. Si è già scoperto che questi ormoni hanno un impatto sulla fauna selvatica, inclusa la femminilizzazione di alcuni pesci maschi, anche a concentrazioni molto basse. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 10 Semplici Modi Di Sopravvivere AllAttacco di Un Animale Selvatico (Agosto 2022).