Notizia

Studio: visite regolari alla sauna prevengono le malattie cardiache

Studio: visite regolari alla sauna prevengono le malattie cardiache


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Studio sulla sauna: saune frequenti riducono il rischio di malattie cardiovascolari

Uno studio finlandese ha esaminato gli effetti sulla salute delle regolari visite in sauna. Nel corso dell'indagine è emerso che le saune hanno un effetto positivo sul sistema cardiovascolare. Tuttavia, è importante mantenere la regolarità, come sottolineano i ricercatori.

Saune salutari

Un recente studio condotto da scienziati dell'Università medica di Innsbruck e dell'Università della Finlandia orientale ha dimostrato che visite regolari alla sauna possono ridurre significativamente il rischio di malattie cardiovascolari. I benefici per la salute della sauna sono già stati dimostrati in precedenti studi scientifici.

Le malattie cardiovascolari sono tra le cause più comuni di morte

Attacco cardiaco, ictus, aneurisma aortico e insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca) sono malattie del sistema cardiovascolare che sono ancora le cause più comuni di morte.

Un gruppo di ricerca austriaco-finlandese ha ora scoperto che le persone che visitano la sauna hanno spesso un rischio significativamente ridotto di morire di malattie cardiovascolari.

Gli scienziati guidati da Peter Willeit, neurologo ed epidemiologo dell'Università medica di Innsbruck e Jari A. Laukkanen dell'Università della Finlandia orientale sono arrivati ​​a questa conclusione utilizzando analisi comparative dei dati dello studio finlandese KIHD.

Lo studio a lungo termine KIHD (Kuopio Ischemic Heart Disease Risk Factor Study) esamina, tra le altre cose, il comportamento in sauna di 1.688 uomini e donne (51%) dalla Finlandia di età compresa tra 53 e 74 anni.

Secondo una comunicazione dell'Università medica di Innsbruck, i dati sono stati raccolti e valutati dalla metà degli anni '80.

I risultati attuali sono stati pubblicati sulla rivista specializzata "BMC Medicine".

Studi precedenti hanno dimostrato i benefici per la salute

Il team austriaco-finlandese è stato in grado di dimostrare in una pubblicazione recentemente pubblicata che le saune regolari riducono significativamente il rischio di ictus.

Un altro studio finlandese ha anche dimostrato che le saune possono stabilizzare nuovamente la pressione alta.

Inoltre, è noto da tempo che il violento cambiamento tra caldo estremo e raffreddamento rafforza il sistema immunitario e ha un effetto positivo sul tratto respiratorio e sul metabolismo.

Rischio più basso quando si visita la sauna per più di 45 minuti a settimana

Secondo l'Università di Medicina di Innsbruck, 181 partecipanti all'ormai pubblicato studio sulle malattie cardiovascolari sono morti nel periodo di osservazione di 15 anni.

Dopo aver considerato altri possibili fattori di influenza, è possibile determinare una chiara correlazione per la frequenza e la durata delle visite in sauna:

Secondo questo, i finlandesi che visitavano la sauna quattro o sette volte alla settimana avevano un rischio inferiore del 70% di morire per malattie cardiovascolari durante il periodo di osservazione.

Per coloro che hanno usato la sauna due o tre volte alla settimana, questo rischio è stato ancora ridotto del 29 percento.

"Ora siamo stati in grado di dimostrare chiaramente questa correlazione, che è stata confermata per gli uomini in un momento precedente, anche per le donne, colmando così un vuoto nella letteratura scientifica", ha spiegato Willeit.

Nella loro analisi, gli scienziati hanno anche incluso la durata della sauna come variabile e hanno stabilito che coloro che sudano nella sauna per più di 45 minuti a settimana hanno il rischio cardiovascolare più basso.

Come gli effetti positivi possono essere ulteriormente rafforzati

Secondo i ricercatori, gli effetti benefici e regolatori delle saune frequenti sulla pressione sanguigna e sulla variabilità della frequenza cardiaca sono probabilmente basati sulla causalità della frequenza della sauna e della mortalità cardiovascolare.

In ogni caso, Peter Willeit sta già mirando a testare ulteriori ipotesi, come la misura in cui saune frequenti in combinazione con attività sportive possono aumentare ulteriormente gli effetti positivi.

"Il punto di forza di questo studio a lungo termine sta nel fatto che la nostra popolazione di studio è molto ben caratterizzata grazie a un profilo di rischio documentato e informazioni dettagliate sul comportamento della sauna, il che significa che in futuro potranno essere poste ulteriori domande", afferma il leader dello studio Jari Laukkanen.

Alcune persone devono stare attente

Nonostante gli effetti positivi delle saune frequenti, alcuni gruppi di persone dovrebbero stare attenti.

Ad esempio, i pazienti con reumatismi dovrebbero fare una sauna solo in fasi prive di infiammazione e gli epilettici dovrebbero astenersi del tutto, poiché ciò potrebbe innescare convulsioni.

Le persone con vene varicose gravi o altre malattie vascolari venose devono consultare un medico prima di andare in sauna.

Questo vale anche per i pazienti con malattie cardiovascolari esistenti come la coronaropatia (CAD), l'aritmia cardiaca (battito cardiaco accelerato, battito cardiaco accelerato) o ipertensione.

Se hai problemi circolatori come vertigini, non dovresti nemmeno fare una sauna. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Malattie cardiovascolari: sintomi, diagnosi e prevenzione - Intervista al Dr. Massari (Febbraio 2023).