Notizia

La sella danneggia la prostata durante il ciclismo?

La sella danneggia la prostata durante il ciclismo?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il ciclismo può renderti impotente? La prostata soffre?

Le biciclette lunghe in sella possono influire o addirittura danneggiare la prostata? Molti uomini hanno familiarità con il fenomeno che fa male tra le gambe dopo un lungo giro in bicicletta. Molti temono che la prostata possa essere colpita o che l'asino possa persino causare il cancro ai testicoli. Abbiamo chiesto a un rinomato urologo.

Quasi ogni tedesco usa la bici di tanto in tanto. Tuttavia, molti uomini hanno familiarità con il problema che i genitali si addormentano dopo lunghi tour. Tuttavia, tali sentimenti temporanei di intorpidimento non danneggiano la mascolinità, come sottolinea Uro GmbH Nordrhein, un'associazione di urologi residenti.

Intorpidimento tra le gambe dopo il ciclismo

"Questi sentimenti di intorpidimento dopo un lungo ciclo su selle dure sono causati da un nervo pelvico pizzicato", spiega l'urologo Dr. Reinhold Schaefer di Uro-GmbH Nord Reno. "Se la sensazione di formicolio viene ignorata, sembra paralizzata." Tuttavia, questo non è un vero problema, perché questi sintomi di solito scompaiono dopo che il nervo è stato alleviato. Anche coloro che hanno già problemi con la prostata possono pedalare senza preoccupazioni. Almeno se segui alcune, poche regole. Le selle a molle morbide sono generalmente consigliate per gli uomini nell'area genitale. Fai anche delle pause durante i tour più lunghi in modo che il calore generato durante il ciclismo scompaia nell'area della piscina.

Continuare a leggere:
Dolore alla prostata - sintomi, cause e terapia
Cancro alla prostata: non ignorare mai questi quattro sintomi

Inoltre, preferisco guidare con ingranaggi più piccoli, riducendo la pressione tra i genitali e la sella. La cosa migliore da acquistare è un'ampia sella in pelle, sfregata con grasso per cuoio dal basso e riscaldata in forno a 50 ° C per una notte. Montare la sella ancora calda sulla bici e guidare per almeno 20 km. Quindi la sella ha assunto la forma corporea ideale del ciclista e non hai più avuto problemi.

Nessuna associazione tra ciclismo e cancro ai testicoli

Esiste un legame tra il ciclismo e il cancro ai testicoli? "No per niente. Ciclismo sicuramente non ha nulla a che fare con il cancro ai testicoli. Tuttavia, l'esempio di Ivan Basso mostra che i ciclisti sono maggiormente a rischio di cadere e ferirsi se hanno il cancro ai testicoli in primo luogo. ”Altrimenti, la connessione tra ciclismo e malattia è piuttosto il contrario: l'esercizio fisico è un cosiddetto fattore protettivo che protegge quindi dal cancro.

La voce persiste anche che il ciclismo ti rende impotente. Tuttavia, anche gli urologi contraddicono questo assunto frequentemente espresso. Anche quelli che pedalano molto e per lungo tempo non subiscono danni.

A volte gli urologi raccomandano ai loro pazienti di fare a meno della bicicletta per un breve periodo. Questo di solito è correlato a un prelievo di sangue imminente per determinare il PSA, un parametro importante per la diagnosi precoce delle malattie della prostata. Il livello di PSA nel sangue aumenta brevemente a causa del ciclismo e falsifica il risultato. "Il ciclismo è uno degli sport più sani e allena quasi tutti i gruppi muscolari", conclude il Dr. Pastore. "Non ti rende impotente." (Sb, pm)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Dottor Piero Mozzi prostata -frutta secca- (Febbraio 2023).