Notizia

Nuovo assassino di zanzare: il fungo con DNA di veleno di ragno sradica intere popolazioni di zanzare

Nuovo assassino di zanzare: il fungo con DNA di veleno di ragno sradica intere popolazioni di zanzare


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Sviluppo di un nuovo metodo di controllo della malaria

Cosa succede se aggiungi il DNA di veleno di ragno a un fungo insetticida? Viene creato il killer di zanzare non chimico di maggior successo fino ad oggi. Un team di ricerca americano ha creato un fungo geneticamente modificato che è mortale per le zanzare. In un'area di test in Africa, il 99 percento di una popolazione di zanzare è stata distrutta. Il fungo con DNA di veleno di ragno deve essere usato come nuovo metodo per il controllo della malaria.

I ricercatori dell'Università del Maryland hanno aperto nuove strade nella lotta alla malaria. La base della loro ricerca era l'anisopliae metaritica dei funghi, che è nota per infettare principalmente gli insetti e ucciderli lentamente. Il gruppo di ricerca ha modificato il fungo con il DNA del ragno australiano a imbuto-ragnatela. In questo modo, il fungo uccide molto più velocemente e attacca solo le zanzare. Nei primi tentativi in ​​Africa, il fungo è stato in grado di distruggere il 99% delle zanzare in un'area isolata. I risultati della ricerca sono stati recentemente presentati sulla famosa rivista scientifica "Science".

La malaria è una minaccia mondiale

La malaria è una delle malattie infettive più pericolose al mondo. È distribuito in oltre 100 paesi. Secondo il Robert Koch Institute, circa 200 milioni di persone lo contraggono ogni anno. Circa 600.000 persone muoiono ogni anno di malaria, per lo più bambini di età inferiore ai cinque anni. Non esiste una terapia o vaccinazione efficace contro la malattia. Inoltre, decenni di utilizzo degli insetticidi hanno reso molti ceppi di zanzare resistenti agli insetticidi. Poiché gli esseri umani sono praticamente indifesi contro la malaria, gli scienziati di tutto il mondo stanno ricercando nuovi metodi di guarigione e prevenzione. I ricercatori dell'Università del Maryland hanno ora raggiunto una svolta.

Due assassini uniti

I ricercatori hanno combinato due noti assassini di insetti dalla natura in un modo di vivere. L'anisopliae metaronica dei funghi è stata utilizzata per la regolazione biologica dei parassiti da oltre 100 anni. Colpisce principalmente coleotteri, mosche bianche e acari. Dopo l'infestazione, si moltiplica e infine uccide l'ospite. Dopo che muore, cresce fuori dal corpo e forma nuove spore. Il veleno del ragno della ragnatela di Sydney è un altro efficace repellente per insetti. Il veleno di insetto "ibrido" è stato sviluppato dal veleno di ragno ed è approvato negli Stati Uniti per l'uso diretto su piante coltivate per il controllo dei parassiti agricoli degli insetti.

Sorge un nuovo modo di vivere

In laboratorio, il gruppo di ricerca ha integrato il DNA del fungo Metarhizin anisopliae con informazioni genetiche dal veleno del ragno a imbuto di Sydney (Atrax robustus). Hanno anche modificato il fungo in modo che infestasse principalmente le zanzare. Il risultato è stato il fungo transgenico Metarhizin pingshaense, che deve essere utilizzato per la distruzione mirata delle popolazioni di zanzare che trasmettono la malaria.

La prima missione

Al fine di testare il fungo fuori dal laboratorio, il team di ricerca ha istituito un sito di test nel Burkina Faso endemico della malaria in Africa. Hanno allungato le zanzariere su un'area di 600 metri quadrati e hanno diviso questa zona in tre camere. Una camera è stata trattata con il nuovo fungo, una seconda camera conteneva il fungo originale, invariato e una terza camera non è stata trattata. 1.500 zanzare sono state esposte in ogni camera (500 femmine e 1000 maschi). Le camere sono state quindi osservate per un periodo di 45 giorni.

Un nuovo killer biologico di zanzare

Dopo 45 giorni, c'è stato un risultato chiaro. 1.396 zanzare vivevano ancora nella camera non trattata. La camera con il fungo metaritico originale conteneva 455 zanzare. Solo 13 zanzare sono sopravvissute nella camera con il fungo geneticamente modificato. Il 99 percento è stato distrutto dal fungo. "Nessun controllo transgenico della malaria è arrivato così lontano sulla strada per veri e propri studi sul campo", sottolinea l'autore principale Dr. Brian Lovett in un comunicato stampa sui risultati dello studio.

Il fungo costituisce una minaccia per altre specie di insetti?

"Questi funghi sono molto selettivi", ha assicurato il collega studente Professor Raymond St. Leger. I ricercatori hanno specificamente adattato il fungo ai segnali chimici delle zanzare. Per garantire che il loro fungo modificato produca solo il veleno nel corpo delle zanzare, i ricercatori hanno testato il fungo su altri insetti. Come si è scoperto, non ha rappresentato alcun pericolo per le api e altri organismi benefici.

Il gruppo di ricerca sta aspettando il via libera

Il team internazionale spera ora che il via libera possa testare il fungo in condizioni reali. Prima di ciò, tuttavia, ci sono molte questioni normative e sociali da chiarire. "Seguendo da vicino i protocolli EPA e OMS e lavorando a stretto contatto con il governo centrale, il governo locale e le comunità locali per ottenere l'accettazione, abbiamo già superato un ostacolo", ha affermato Lovett. Ritiene che probabilmente verrà utilizzato presto in un ambiente reale. (Vb)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: 10 pericolosi insetti ancora in vita (Ottobre 2022).