Notizia

Listeria, Salmonella e Co: germi dannosi per la salute nelle insalate pronte

Listeria, Salmonella e Co: germi dannosi per la salute nelle insalate pronte


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le insalate pronte sono spesso contaminate da germi dannosi

Il cibo crudo è la tendenza. A causa del metodo di preparazione crudo, alimenti come insalate o germogli vengono lasciati nel loro stato naturale e quindi vitamine, minerali, proteine ​​ed enzimi sensibili al calore non vengono distrutti. Tuttavia, in tali prodotti si possono trovare anche germi pericolosi per la salute, avvertono gli esperti.

Agenti patogeni nelle insalate

Le insalate sane sono una parte importante di una dieta equilibrata. Tuttavia, devono sempre essere lavati molto prima del consumo e preparati idealmente al momento. Bisogna fare attenzione con i prodotti pretagliati dal supermercato. Perché ci sono alcuni agenti patogeni in esso. Questo riporta il Max Rubner Institute (MRI) di Karlsruhe.

Presentati i risultati di un progetto di ricerca triennale

In un progetto di ricerca triennale, la risonanza magnetica ha esaminato la qualità microbiologica di prodotti freschi a base vegetale e ha ora presentato un rapporto con i risultati.

Secondo un batterio come Listeria, Salmonella o Escherichia coli, il focus dello studio.

Come in passato, si è scoperto che le insalate e i germogli pronti sono problematici da un punto di vista microbiologico.

600 prodotti freschi a base di erbe esaminati

Poiché frutta e verdura vengono spesso consumate crude, una buona qualità microbiologica è particolarmente importante.

Secondo gli esperti, lo scoppio di un'infezione da EHEC, l'Escherichia coli enteroemorragica che causa malattie, ha chiarito ancora una volta nel 2011 che i prodotti a base di erbe possono anche essere contaminati da patogeni umani, cioè microrganismi dannosi.

Lo studio di risonanza magnetica ha esaminato un totale di 600 prodotti freschi a base vegetale (foglie, insalate miste e raccolte, insalate pronte (ovvero insalate pretagliate, lavate e insalate pronte), cetrioli, erbe, carote e germogli) e funghi commestibili .

La qualità microbiologica era insufficiente

L'inchiesta ha dimostrato che la qualità microbiologica di cetrioli, carote e funghi era costantemente buona.

Nelle carote e nei funghi commestibili, è stato possibile rilevare solo alcuni batteri patogeni umani (potenzialmente germi che causano germi), i cetrioli non erano affatto discutibili.

La qualità microbiologica delle erbe era accettabile. La carica batterica totale era relativamente alta in media, ma non è stato possibile rilevare batteri patogeni per l'uomo.

Gli esperti hanno valutato la qualità microbiologica dell'insalata di lattuga, foglie e raccolta da buona a media.

Sebbene esistano batteri patogeni umani isolati, la carica batterica viene ridotta qui da misure come la pulizia e il lavaggio prima del consumo da parte del consumatore.

Tuttavia, la qualità microbiologica delle insalate miste pronte da mangiare era “insufficiente”: al sei percento, questi prodotti mostravano la percentuale più alta rispetto ai gruppi di prodotti contaminati da batteri patogeni umani.

I rischi per la salute non possono essere esclusi

La Società tedesca per l'igiene e la microbiologia (DGHM) definisce i valori standard e di avvertimento per insalate e germogli misti pronti da mangiare.

Queste linee guida rappresentano una raccomandazione relativa allo stato igienico-microbiologico del prodotto.

Nelle insalate miste pronte da mangiare, il 42 percento dei campioni esaminati era al di sopra dei valori indicativi per il numero totale di batteri. In alcuni casi sono stati superati anche i valori di avviso.

Secondo la risonanza magnetica, è reso più difficile dal fatto che i consumatori mangiano insalate miste pronte da mangiare, come suggerisce il nome, direttamente.

Anche la qualità microbiologica dei germogli era "insufficiente", anche qui il numero totale di germi era molto elevato e in alcuni casi si potevano rilevare batteri patogeni per l'uomo.

A causa del superamento dei valori di avvertimento in alcune insalate e germogli misti pronti, secondo la risonanza magnetica "non si può escludere un rischio per la salute dei consumatori".

Gli esperimenti condotti in questo studio sulla conservazione di insalate e germogli pronti da mangiare hanno dimostrato che, specialmente se non adeguatamente conservati (temperatura elevata, lungo periodo di conservazione), possono moltiplicarsi e colonizzare con batteri patogeni umani.

La risonanza magnetica pertanto consiglia:

  • I germogli non devono essere consumati crudi, ma devono sempre essere sbollentati.
  • Il tempo di conservazione delle insalate miste pronte da mangiare deve essere ridotto al minimo, la temperatura di conservazione non deve superare i 4 ° C.
  • Le insalate pronte devono essere consumate immediatamente dopo l'apertura della confezione. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Salmonella (Agosto 2022).