Notizia

"Alexa, guarda il mio cuore" - Presentato il primo sistema di monitoraggio circolatorio per altoparlanti intelligenti



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Sistemi di altoparlanti intelligenti come salvavita

Le malattie cardiache sono di gran lunga la principale causa di morte in tutto il mondo. In caso di infarto o arresto cardiaco, il fattore decisivo è la rapidità con cui le persone colpite possono ottenere assistenza professionale in modo da prevenire danni permanenti e, soprattutto, la morte. Gli sviluppatori americani hanno ora introdotto un sistema di intelligenza artificiale per altoparlanti intelligenti come Google Home e Amazon Alexa, che dovrebbe rilevare l'insufficienza cardiaca acuta in base ai suoni e chiamare automaticamente un'ambulanza.

I ricercatori dell'Università di Washington hanno sviluppato un'intelligenza artificiale che rileva un attacco di cuore nelle persone senza alcun tocco o senza sensori collegati. Tutto ciò che è necessario per il rilevamento è un altoparlante intelligente, come quello offerto da Google o Amazon. L'intelligenza artificiale dovrebbe riconoscere se esiste un'emergenza acuta sulla base di suoni distintivi emessi da persone colpite da un infarto. Il sistema di sorveglianza chiama quindi automaticamente un'ambulanza per chiedere aiuto. I ricercatori hanno recentemente presentato i loro risultati sulla rivista "npj Digital Medicine".

OK Google: esamina il mio cuore!

In che modo gli altoparlanti intelligenti possono rilevare un attacco di cuore? Come riporta il team di ricerca, le persone che hanno un infarto spesso emettono suoni distintivi. Secondo lo studio, questa cosiddetta respirazione agonale o respiro affannoso è chiaramente distinguibile dalla respirazione normale e può essere riconosciuta usando l'intelligenza artificiale. Ciò è particolarmente importante se la persona colpita ha un attacco durante il sonno o se è sola nell'appartamento. In tali casi, una chiamata di emergenza inviata potrebbe raddoppiare o triplicare le possibilità di sopravvivenza.

La respirazione a scatto aumenta le possibilità di sopravvivenza

Secondo il team di ricerca, la respirazione agonale si verifica in circa il 50 percento delle persone che soffrono di un attacco cardiaco acuto. "Questo tipo di respirazione si verifica quando un paziente sperimenta un livello di ossigeno molto basso", spiega il Dr. Jacob Sunshine, uno degli autori dello studio. La respirazione agonale è caratterizzata da un suono sibilante che ben si adatta come un biomarcatore audio per l'arresto cardiaco. Allo stesso tempo, l'insorgenza di rantoli è associata a una maggiore possibilità di sopravvivenza rispetto alle persone colpite che reagiscono all'apnea (arresto respiratorio) quando il sistema circolatorio si arresta.

L'intelligenza artificiale è stata sviluppata con l'aiuto di chiamate di emergenza

I ricercatori hanno utilizzato registrazioni reali di chiamate di emergenza per addestrare l'IA. Il sistema ha riconosciuto il 97 percento di tutti i respiri esistenti da una distanza fino a sei metri. "Molte persone hanno altoparlanti intelligenti a casa e questi dispositivi hanno incredibili capacità che possiamo usare", ha affermato il co-autore del professor Shyam Gollakota. L'intelligenza artificiale può monitorare continuamente e passivamente la salute del cuore di una persona senza toccarla. Se il dispositivo rileva la respirazione agonale, l'altoparlante informa le persone colpite che viene chiamato un medico di emergenza. Nel caso improbabile di un falso allarme, l'utente ha quindi una finestra di tempo breve per annullare la chiamata di emergenza.

Controllato per il rumore

I ricercatori hanno attribuito particolare importanza al fatto che i rumori di interferenza non causano falsificazioni nel rilevamento. "Abbiamo aggiunto vari rumori inquietanti ai nostri test, come rumori di cani e gatti, clacson, aria condizionata e altre cose che normalmente potresti sentire in una casa", aggiunge l'autore principale Dr. Justin Chan.

Il tasso di falsi positivi potrebbe essere ridotto allo 0 percento

Durante i primi test con registrazioni audio, l'IA ha erroneamente riconosciuto il respiro affannoso nello 0,22 percento dei casi, anche se non ce n'era. Il team ha quindi introdotto un sistema di rilevamento della sicurezza che controlla di nuovo ogni dieci secondi se c'è respiro respiratorio. Ciò ha consentito di ridurre il tasso di falsi positivi allo zero percento. Secondo i ricercatori, l'IA non è adatta solo per sistemi di altoparlanti intelligenti, ma anche per smartphone ed è già stata testata su un Iphone 5s e un Samsung Galaxy S4. Il concetto di chiamate d'emergenza nell'area di Seattle è attualmente all'esame dell'idoneità per il grande pubblico. (Vb)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Redattore laureato (FH) Volker Blasek

Swell:

  • Rilevamento di arresto cardiaco senza contatto tramite dispositivi intelligenti
  • "Alexa, monitora il mio cuore": i ricercatori sviluppano il primo sistema di IA per arresto cardiaco senza contatto per altoparlanti intelligenti



Video: Google Assistant Vs Amazon Alexa Vs Apple Siri - The Complete Battle (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Derebourne

    Ora è qualcosa del genere!

  2. Doire

    Hai colpito il posto. C'è qualcosa in questo, e penso che sia una buona idea.

  3. Doukasa

    Penso che permetterai l'errore. Scrivimi in PM.

  4. Baladi

    Eh, perché mi piace questo? Sto pensando come possiamo espandere questa recensione.

  5. Dizahn

    Penso che tu non abbia ragione. Scrivimi in PM, parleremo.

  6. Ody

    Che scienza.



Scrivi un messaggio