Cuore

Neurosi cardiaca (ansia cardiaca) - cause, terapia e sintomi

Neurosi cardiaca (ansia cardiaca) - cause, terapia e sintomi


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Impara a superare la nevrosi cardiaca

La nevrosi cardiaca è anche nota come cardiofobia, fobia cardiaca, sindrome di Da Costa o sindrome da sforzo. È uno dei disturbi ipocondriaci. L'attenzione si concentra sulla paura di una malattia cardiaca non rilevata. Di solito non esiste alcuna malattia cardiaca organica. La nevrosi cardiaca è spesso associata ad attacchi d'ansia simili al panico. Le persone colpite sono anche denominate ipocondriaci cardiaci o neurotici cardiaci. Sono costantemente preoccupati per le loro funzioni cardiache e, ad esempio, controllano il polso o la pressione sanguigna più di una volta al giorno. La paura delle persone colpite può diventare così forte che si verificano attacchi di panico, paura della morte e completo ritiro sociale. Prima che venga diagnosticata una nevrosi cardiaca, i neurotici cardiaci hanno spesso un lungo percorso di sofferenza alle spalle.

Sintomi di ansia cardiaca

Contrariamente ai sintomi di un infarto, le persone colpite possono in molti casi localizzare con precisione il dolore al cuore. I sintomi associati alla nevrosi cardiaca comprendono tutti gli effetti collaterali vegetativi e soggettivamente sopravvalutati della paura. Questi includono, ad esempio:

  • Sudorazioni che spesso si diffondono in tutto il corpo,
  • Cuore che corre (tachicardia),
  • Punti nella regione del cuore,
  • Dolore al braccio sinistro,
  • una generale sensazione di oppressione al petto,
  • ipertensione acuta,
  • impulso notevolmente aumentato,
  • Nausea,
  • Vertigini,
  • Difficoltà respiratorie come respiro corto all'iperventilazione,
  • Disordini del sonno,
  • Alla presenza di un medico, i sintomi spesso scompaiono rapidamente,
  • Un cardiologo non può determinare alcuna causa fisica per i sintomi.

Durata di un attacco
Un attacco nevrotico può durare da quindici minuti a due ore. I neurotici cardiaci possono sentire esattamente il battito cardiaco e il polso e concentrarsi massicciamente su di esso. A causa della paura associata, a loro volta influenzano la frequenza cardiaca, il che aumenta i sintomi: inizia il famoso circolo vizioso. Le persone colpite aumentano così tanto nei sintomi che un tale attacco può finire nella pratica di emergenza o in ospedale.

La paura della paura
Tra gli attacchi di ansia acuta, la maggior parte dei neurotici cardiaci ha quindi paura della paura (fobofobia). Ciò limita la vita quotidiana in modo che le persone colpite pianifichino ogni passo. Preferiscono essere vicino agli studi medici o agli ospedali, sono previsti viaggi in auto a questo proposito e le attività notturne sono in gran parte interrotte.

I pensieri ruotano attorno al cuore, l'osservazione di sé riguardo ai sintomi specifici del cuore e la paura di essere malati di cuore, mette il corpo in costante allerta e provoca stress. Molti malati si preoccupano così tanto del loro benessere fisico che non credono più di poter fare nulla. Evitano qualsiasi attività dietro la quale sospettano potenziali pericoli.

Conservazione costante
I neurotici cardiaci risparmiano costantemente ed evitano lo stress fisico, che potrebbe avere un impatto negativo sulla loro funzione cardiaca. In tal modo, si stanno sempre più mettendo in disparte. Non escono più con le persone e rimangono preoccupati per la loro salute, solo all'interno delle loro stesse quattro mura. Piccole cose come un freddo innocuo o un forte scoppio possono mettere le persone colpite nella paura e nel terrore e innescare un nuovo ciclo di paura.

Cause

La nevrosi cardiaca è uno dei disturbi funzionali autonomi somatoformi. Ciò significa che i disturbi fisici causati dalla malattia non sono fisici, ma psicologici. L'immagine della denuncia colpisce sempre di più il sesso maschile e spesso si verifica oltre i 40 anni. Circa 100.000 persone in Germania soffrono di questa malattia.

Eventi traumatici come trigger
I trigger di solito sono esperienze reali di essere lasciati, ad esempio la morte o la malattia di un parente stretto, la separazione dalla persona amata, ma anche casi di morte cardiaca o malattie cardiache in una cerchia di amici o ambiente familiare.

Le preoccupazioni e le paure di tali situazioni provocano a volte nevrotici cardiaci nel primo attacco, dopodiché le persone colpite si concentrano maggiormente sulla loro funzione cardiaca. Cadono in una posizione protettiva che li esclude sempre più socialmente. Questo spesso crea ulteriori fobie, come l'agora o la claustrofobia (agorafobia = paura degli spazi ampi; claustrofobia = paura della tensione).

Malattie precedenti come fattore scatenante
Anche le persone che hanno già subito un attacco di cuore a causa di stress eccessivo, l'assunzione di droghe come l'eroina e la cocaina o l'alcolismo e che hanno dovuto essere curate con la medicina d'urgenza possono successivamente sviluppare ansia cardiaca a causa dell'esperienza traumatica.

Cause nell'infanzia
Secondo la letteratura specialistica, una relazione disturbata tra i genitori e il loro bambino è un fattore di rischio per lo sviluppo dell'ansia cardiaca più avanti nella vita. I neurotici cardiaci spesso descrivono le loro madri come iperprotettive e dominanti. La separazione precoce dei genitori o l'abbandono del bambino è anche una possibile ragione per lo sviluppo della malattia.

Conflitti e problemi
Problemi irrisolti, situazioni di vita difficili, conflitti e stress influenzano la funzione cardiaca. Questa reazione può essere male interpretata e percepita come una malattia grave. Questa può essere la pietra angolare di una paura del cuore.

Corso della malattia

Le persone che soffrono di nevrosi cardiaca hanno paura dell'arresto cardiaco o della morte cardiaca. Ecco perché monitorano costantemente il loro polso e la pressione sanguigna. Se il tuo cuore inciampa, ti panico immediatamente. Continuano a chiedersi del loro stato attuale. Gli esempi includono frasi come:

  • "Il mio cuore batte bene?"
  • "Il mio polso è troppo veloce?"
  • "Non ho appena sentito una puntura nel petto?"

Per questa paura, le attività vengono interrotte o non avviate affatto. Lo stress fisico è evitato. Le aree solitarie sono escluse dall'auto e vengono costantemente tenuti importanti numeri di telefono di medici e ospedali. Le segnalazioni di malattie cardiache vengono consumate in modo intenso o evitate del tutto.

Le persone colpite spesso sentono di non essere prese sul serio
I neurotici cardiaci spesso non si sentono presi sul serio. Secondo la propria valutazione, sono davvero malati e vanno sempre da internisti, cardiologi o neurologi per ottenere finalmente aiuto. La maggior parte dei pazienti si sente molto meglio in presenza dell'équipe medica perché si sente al sicuro lì. Se non sono stati trovati disturbi organici, la maggior parte dei pazienti sta bene per un po '. Ma dopo pochi giorni o settimane, sorge la domanda se il medico non abbia trascurato un difetto cardiaco o una malattia cardiaca. Sarà presto organizzato un nuovo appuntamento dal medico.

Il fuorigioco sociale
Una nevrosi cardiaca è principalmente psicologica. Di conseguenza, anche molti malati soffrono psicologicamente. I pazienti con ansia cardiaca spesso cercano di evitare cose e situazioni che potrebbero scatenare la paura. Tutti i luoghi che li associano alla paura sono evitati. Ma andare via, uscire di casa diventa sempre più difficile con il tempo.

Famiglie, amici e colleghi spesso non sanno come comportarsi correttamente. Alcuni si allontanano dall'interessato a causa di impotenza o impotenza. Molti neurotici cardiaci sono soli. A causa della mancanza di attività, anche la condizione fisica si deteriora, motivo per cui le attività fisiche vengono sempre più percepite come faticose. Questo porta di nuovo alla domanda se si tratti dei sintomi di gravi malattie cardiache.

Ciclo della paura
La nevrosi cardiaca mette il paziente in uno stato costante di tensione e allarme. Questo può portare alla paura della paura, alla fobofobia. Questo spesso non è nemmeno noto alle persone colpite. Anche piccole cose come un forte rumore possono scatenare un attacco d'ansia. L'enorme paura si trasforma in panico. I sintomi sono aggravati dal panico. Ciò può provocare un attacco di panico, che a sua volta rafforza la paura del cuore.

Diagnosi

Le persone con ansia cardiaca esistente devono essere attentamente esaminate per escludere possibili malattie cardiache. Deve essere preso in considerazione il fatto che i pazienti con una malattia cardiaca esistente sviluppano una nevrosi cardiaca così come i neurotici cardiaci possono contrarre una malattia cardiaca. Sono utilizzati i seguenti metodi di esame:

  • Controllo della pressione sanguigna e del polso,
  • Riposo ed esercizio ECG (elettrocardiogramma),
  • Ecocardiografia (ecografia del cuore),
  • esami del sangue approfonditi,
  • se necessario cateterismo cardiaco.

L'influenza della psiche
Spesso è necessario consultare uno psichiatra o uno psicologo per effettuare la diagnosi. Gli studi hanno dimostrato che il 15-20 percento dei pazienti in pratiche di cardiologia sono neurotici cardiaci. Possono passare mesi o anni prima che venga fatta la diagnosi di fobia cardiaca. Nel frattempo, alcuni malati hanno già completato procedure diagnostiche invasive, come l'esame pericoloso del catetere cardiaco. Molti medici spesso diagnosticano problemi cardiaci funzionali solo per fornire una diagnosi al paziente. Tuttavia, i malati vivono la loro sofferenza come molto reale, incluso il dolore reale.

Il più delle volte, dopo lunghi esami e una discussione con il medico, i pazienti si sentono tranquilli per un po '. Tuttavia, dopo un po ', i dubbi riappaiono, la paura esplode di nuovo e il circolo vizioso ricomincia. Le persone interessate richiederanno quindi ulteriori esami. Ecco perché i neurotici cardiaci sono particolarmente comuni nelle pratiche specialistiche. Sfortunatamente, ripetuti esami invasivi possono a loro volta aumentare l'ansia e dovrebbero quindi essere usati con molta attenzione.

Trattamento della nevrosi cardiaca

All'inizio della terapia, al paziente possono essere somministrati farmaci psicotropi per affrontare i gravi attacchi di ansia. In linea di principio, tuttavia, la psicoterapia è di solito necessaria per eliminare la nevrosi cardiaca. Ciò dovrebbe rafforzare la fiducia in se stessi e cambiare il modo in cui ti guardi. A seconda della situazione del paziente, vengono generalmente utilizzate la terapia cognitivo-comportamentale o le terapie psicodinamiche come la psicoanalisi.

Terapia comportamentale cognitiva
Come parte della terapia cognitivo comportamentale, i neurotici cardiaci imparano come affrontare la malattia e le strategie su come comportarsi quando si verificano convulsioni. L'elemento chiave è l'esercizio fisico e lo sforzo fisico, come fare jogging, camminare o nuotare, per mostrare alle persone colpite che il loro cuore è resistente, in modo da ritrovare una maggiore fiducia nel loro corpo.

Terapie psicodinamiche
Trattare con la storia personale gioca un ruolo centrale nelle procedure psicodinamiche. L'elaborazione di eventi ed esperienze traumatiche con i caregiver dovrebbe portare a una maggiore stabilità mentale e fiducia in se stessi con questa forma di terapia, che dovrebbe aiutare a superare la paura.

Allenamento di rilassamento
L'allenamento mirato al rilassamento per alleviare lo stress, come l'allenamento autogeno o il rilassamento muscolare progressivo, fa altrettanto parte della terapia quanto della pazienza, poiché la nevrosi cardiaca è una malattia a lungo termine. In alcuni casi gravi, il ricovero in ospedale è utile. Soprattutto quando il comportamento ambulatoriale o la psicoterapia non hanno avuto successo. Nel complesso, le possibilità di successo sono buone se i pazienti possono impegnarsi nella terapia.

Terapie naturali per fobia cardiaca

Una nevrosi cardiaca è una malattia che deve essere trattata da professionisti medici esperti. Il trattamento naturopatico di accompagnamento può supportare ulteriormente la terapia. La sovraeccitabilità nervosa associata alla malattia e l'umore instabile possono essere influenzati positivamente da idonee forme di trattamento naturopatiche. Soprattutto, le procedure di derivazione e dimissione appartengono allo spettro terapeutico delle pratiche naturopatiche.

Massaggi a coppa
I massaggi a coppa con oli essenziali adatti hanno un effetto rilassante, che migliora la circolazione e generalmente energizzante. Il prerequisito è che la nevrosi cardiaca non abbia una causa organica.

Tensione e indurimento muscolare
I pazienti sono costantemente in allerta, il che ovviamente può portare a forti tensioni e miogelosi (palpabile, indurimento muscolare doloroso). Al fine di risolvere l'indurimento dei muscoli, il cosiddetto Baunscheidtieren viene spesso utilizzato in naturopatia. La pelle viene delicatamente graffiata e quindi viene applicato un cosiddetto olio animale Baunscheidt, che dovrebbe stimolare la circolazione sanguigna e il flusso linfatico.

Omeopatia

Una storia medica dettagliata, che dovrebbe generalmente essere la base di tutti i trattamenti naturopatici, è particolarmente importante per il trattamento costituzionale con l'omeopatia. Qui il rimedio appropriato per il paziente viene determinato individualmente. Esempi inclusi:

  • Coffea,
  • Cimicifuga,
  • Gelsemium,
  • Ignatia,
  • Nux vomica.

Cuore da corsa, palpitazioni e irrequietezza
Agenti complessi sono anche usati per palpitazioni, palpitazioni, costrizione del cuore e stati di irrequietezza. Questi contengono sostanze come:

  • Crataegus (biancospino), un ingrediente attivo usato per palpitazioni e irrequietezza,
  • Cactus (Queen of the Night), che aiuta a ridurre il dolore cardiaco o la costrizione del cuore,
  • Gelsemium (gelsomino giallo), che viene utilizzato principalmente per le palpitazioni o la sensazione che il cuore si fermerebbe,
  • Ignatia (Ignatius Bean), il rimedio per il mal di cuore,
  • Piante sedative (calmanti) come la valeriana, l'erba di San Giovanni, la melissa, il fiore della passione e il luppolo.

Nausea e disturbi gastrointestinali
Ad esempio, i rimedi aiutano con i disturbi di accompagnamento come nausea e vomito e altri disturbi gastrointestinali:

  • Semi di cumino,
  • Finocchio,
  • Coriandolo,
  • Zenzero,
  • Menta piperita.

Combatti le paure
I pazienti ansiosi soffrono di nevrosi cardiaca. Per fare qualcosa per le paure costanti, sono adatte varie miscele di fiori di Bach della floriterapia di Bach. Questi possono servire bene insieme alla psicoterapia. I fiori della paura di Bach sono Aspen, Mimulus e Rock Rose. Al fine di stabilizzare l'intero ambiente vegetativo delle persone colpite, docce giornaliere alternate, spazzolatura a secco e pediluvi Kneipp dall'idroterapia a casa completano il trattamento. (sw, vb)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Susanne Waschke, Barbara Schindewolf-Lensch

Swell:

  • Società tedesca di medicina psicosomatica e psicoterapia medica e.V. (DGPM) e German College for Psychosomatic Medicine (DKPM): S3 Guideline Functional Body Problems, a partire da luglio 2018, awmf.org
  • Dr. Julia Ukena: terapia di risincronizzazione vs. Impianto ICD: influenza su ansia cardiaca, depressione e qualità della vita, Società tedesca di cardiologia - Ricerca cardiovascolare e.V., marzo 2016, dgk.org
  • Walter de Gruyter GmbH: nevrosi cardiaca (accesso: 29 luglio 2019), pschyrembel.de
  • German Heart Foundation: quando la psiche colpisce il cuore (accesso: 29 luglio 2019), herzstiftung.de
  • Amboss GmbH: Disturbi della somatoforma (F45) (accesso: 29 luglio 2019), amboss.com
  • Sauer, Nina / Eich, Wolfgang: disturbi somatoformi e disturbi funzionali, Deutsches Ärzteblatt CME Kompakt, 2009, aerzteblatt.de
  • Harvard Health Publishing: Trattamento dei disturbi somatoformi (accesso: 29 luglio 2019), ealth.harvard.edu

Codici ICD per questa malattia: i codici F45ICD sono codifiche valide a livello internazionale per le diagnosi mediche. Puoi trovare ad es. nelle lettere del medico o sui certificati di invalidità.


Video: 021117 - Cuore e ansia (Ottobre 2022).