Notizia

Forte aumento delle malattie: il ministro della sanità consiglia la vaccinazione contro la tubercolosi

Forte aumento delle malattie: il ministro della sanità consiglia la vaccinazione contro la tubercolosi



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il ministro della sanità fa nuovamente campagna per le vaccinazioni contro la TBE

Un forte aumento dei casi di TBE è stato osservato in Baviera da giugno. La ministro della sanità, Melanie Huml, chiede quindi ancora una volta la vaccinazione contro la pericolosa malattia infettiva.

I casi di TBE sono aumentati da giugno

Il ministro della Salute della Baviera Melanie Huml (CSU) sta di nuovo facendo una campagna per le vaccinazioni in vista dell'aumento del numero di meningoencefalite (TBE) all'inizio dell'estate. "Finora ci sono stati 95 casi di TBE quest'anno (dal 22 luglio 2019). Questo è 23 casi in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso ", ha detto il politico, secondo un messaggio. Ma: "Da giugno abbiamo - come è tipico per il TBE - osservato un forte aumento dei casi".

Le persone nelle aree a rischio dovrebbero essere vaccinate

"Soprattutto, coloro che trascorrono molto tempo nella natura - ad esempio durante le escursioni o nel proprio giardino - dovrebbero comunque essere vaccinati", ha detto Huml, che è un medico esperto.

"La Standing Vaccination Commission (STIKO) raccomanda la vaccinazione contro la TBE per le persone che potrebbero entrare in contatto con le zecche nelle aree ad alto rischio", afferma Huml.

"In Germania vi sono aree a rischio principalmente nel Baden-Württemberg, in Baviera, nell'Assia meridionale e nella Turingia sud-orientale, occasionalmente anche nell'Assia centrale (distretto di Marburg-Biedenkopf), Renania-Palatinato (Birkenfeld), Sassonia (Vogtlandkreis) e Saarland (Saar-Pfalz- Kreis) ", scrive il Federal Center for Health Education (BZgA) sul suo portale" infektionsschutz.de ".

Possibili malattie gravi

Come spiega il Ministero della salute e della cura della Baviera sul suo sito Web, fino al 30 percento di tutte le infezioni da virus della TBE sono associate a denunce.

La malattia si manifesta in genere in due fasi.

Di regola, sintomi simil-influenzali come febbre, mal di testa e dolori articolari, e occasionalmente disturbi allo stomaco e all'intestino, compaiono circa una o due settimane dopo la puntura di zecca.

Come spiegano ulteriormente gli esperti, dopo un intervallo senza sintomi di circa una settimana, i sintomi neurologici possono apparire come segni di meningite, infiammazione del cervello o del midollo spinale.

“TBE non è una cosa da poco. Il risultato può essere un'infiammazione delle meningi, del cervello o del midollo spinale. La malattia può essere grave, specialmente nelle persone anziane. Ma anche i bambini sono a rischio ", ha detto Huml.
[GList slug = "10-tips-for-protection-before-ticking]]

Le zecche possono anche trasmettere la malattia di Lyme

“Oltre alla TBE, le zecche possono anche trasmettere la malattia infettiva della malattia di Lyme. Le infezioni nervose dolorose possono anche verificarsi con lei settimane o mesi dopo la pugnalata ”, ha spiegato il ministro.

Finora, 2.209 casi di malattia di Lyme sono stati segnalati all'Ufficio di Stato per la salute e la sicurezza alimentare (LGL) - nello stesso periodo dell'anno scorso c'erano 2.498 casi di malattia di Lyme. Anche le malattie trasmesse in Baviera sono aumentate drasticamente da giugno.

"Nessuna vaccinazione protegge dalla malattia infettiva della malattia di Lyme, ma di solito può essere trattata bene con antibiotici. Prima questo accade, meglio è ", ha detto Huml.

"Anche settimane dopo la puntura di zecca, la malattia di Lyme può ancora portare a infiammazioni dolorose, ad esempio di nervi o articolazioni, motivo per cui è importante una diagnosi precoce."

La malattia di Lyme è facilmente riconoscibile dal cosiddetto rossore errante, un arrossamento a forma di anello attorno al morso di zecca. Secondo precedenti valutazioni dei numeri di registrazione bavaresi, circa il 97 percento dei casi segnalati sta arrossendo.

È importante rimuovere le zecche il più rapidamente possibile e con uno strumento adeguato e monitorare l'area della pelle per la comparsa di arrossamenti (eritema migrante) e consultare immediatamente un medico. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.


Video: Prof. Andreoni: le ultime evidenze su test diagnostici, terapie e vaccino per il coronavirus (Agosto 2022).