Cuore

Attacco di cuore - sintomi, segni e terapia


Attacco cardiaco: sindrome coronarica acuta

Le malattie cardiache come un infarto o infarto sono tra le principali cause di morte nelle moderne nazioni industrializzate. Dieta malsana, esercizio fisico insufficiente ed sovrappeso sono considerati i motivi principali del significativo aumento delle malattie cardiovascolari fatali negli ultimi decenni. Le contromisure individuali possono essere significativamente ridotte con alcune semplici contromisure.

Differenza tra infarto e infarto

Colloquialmente, difficilmente esiste una distinzione tra i termini "attacco cardiaco" o "sindrome coronarica acuta" e "attacco cardiaco". Tuttavia, nella comunità medica questi termini sono usati per descrivere diversi gradi di gravità dei disturbi cardiaci acuti. La differenza principale è che il termine più generale descrive i reclami che possono anche andare senza danni permanenti al tessuto del cuore, mentre un infarto provoca sempre un danno irreversibile al tessuto muscolare del cuore. Ogni attacco di cuore è anche un attacco, ma non ogni attacco di cuore si trasforma in un attacco di cuore.

I disturbi circolatori del cuore, che sono la causa della malattia cardiaca potenzialmente fatale, sono meno pronunciati in altre forme di infarto che in un infarto, ma per il resto non ci sono quasi differenze nei sintomi e nei fattori scatenanti.

Sintomi

Un infarto, come un infarto, è principalmente caratterizzato da un'enorme puntura al petto. Il dolore acuto al torace o al cuore può anche irradiarsi nelle braccia, nel collo, nella mascella inferiore, nell'addome e nella schiena. Il dolore è accompagnato da una violenta sensazione di pressione e oppressione dietro lo sterno. Battito cardiaco accelerato, inciampo cardiaco e aritmie cardiache sono altri effetti collaterali tipici.

Le lamentele acute portano a una crescente irrequietezza interiore nelle persone colpite, che può aumentare alla paura della morte. I pazienti con attacco cardiaco di solito hanno una carnagione pallida e pallida e iniziano a sudare copiosamente. Alcuni pazienti soffrono di sintomi di accompagnamento non specifici, come mancanza di respiro o nausea e vomito.

L'intensità dei sintomi dipende sempre dalla gravità del disturbo circolatorio del cuore su cui si basa l'attacco. Questo è anche il criterio con cui viene fatta la distinzione medica tra un infarto e un infarto. Lo spettro di una sindrome coronarica acuta varia dall'angina instabile a causa di un disturbo circolatorio a breve termine del cuore a un attacco di cuore.

Cause di un infarto

Il dolore toracico acuto può essere causato da varie malattie del sistema cardiovascolare che causano scarso flusso di sangue ai muscoli del cuore. La calcificazione principalmente arteriosa e la malattia coronarica dovrebbero essere menzionate qui, così come l'embolia o l'endocardite (infiammazione del rivestimento interno del cuore) sono possibili cause. Inoltre, sono noti numerosi fattori di rischio che portano ad una maggiore suscettibilità a disturbi cardiaci acuti.

L'aterosclerosi (indurimento delle arterie) porta all'accumulo delle cosiddette placche sulle pareti interne dei vasi, che restringe la sezione trasversale delle arterie e impedisce il flusso sanguigno. Nel peggiore dei casi, si forma un trombo che chiude completamente i vasi sanguigni. Con calcificazioni arteriose nell'area del cuore, l'afflusso di sangue all'organo vitale non può più essere garantito nella misura richiesta.

Oltre alle predisposizioni ereditarie, una malattia del diabete, ipertensione e consumo di nicotina sono noti per essere fattori di rischio diffusi. Poiché l'obesità e la mancanza di esercizio fisico sono correlate a numerose potenziali cause di infarto, sono classificate come fattori di rischio indiretto.

Una connessione di disturbi cardiaci acuti con stress psicologico e stress è considerata certa, anche se finora non ci sono prove scientifiche chiare per questo. Questo vale in modo simile all'aumentato rischio osservato nei pazienti con emicrania, che non solo mostrano mal di testa ma anche i tipici sintomi dell'aura durante gli attacchi di emicrania.

Diagnosi

I sintomi evidenti spesso indicano un attacco cardiaco in modo relativamente chiaro. Tuttavia, questo può anche andare senza i segni tipici. Qui, la creazione di un elettrocardiogramma (ECG) o elettrocardiografia offre generalmente il metodo diagnostico di scelta. Tuttavia, l'esecuzione di un elettrocardiogramma richiede tempo e ogni minuto conta. Al fine di giungere a una valutazione più rapidamente, è quindi possibile eseguire un esame ecocardiografico aggiuntivo (esame ecografico) del cuore.

Gli esami del sangue o alcuni biomarcatori nel sangue possono fornire prove di un possibile attacco cardiaco. Di norma, anche questi richiedono del tempo e possono produrre risultati solo se il tessuto è già morto.

Se i metodi diagnostici menzionati finora non consentono dichiarazioni chiare, una cosiddetta angiografia delle arterie coronarie, in cui al paziente viene iniettato un agente di contrasto e quindi un esame radiografico, rimane come ulteriore opzione diagnostica. Poiché l'organismo è esposto a livelli di radiazione relativamente elevati, questo metodo deve essere usato solo con parsimonia. In definitiva, un elettrocardiogramma che può essere preparato il più rapidamente possibile è il metodo diagnostico di scelta se si sospetta un infarto.

Trattamento per infarto

In generale, il periodo immediatamente successivo all'insorgenza dei disturbi circolatori nel cuore è spesso decisivo per il successo del trattamento o la sopravvivenza del paziente. Se viene fornito un pronto soccorso adeguato nei primi minuti dell'attacco, le prospettive del paziente migliorano significativamente.

Avvisare al più presto i servizi di emergenza è anche la massima priorità quando si sospetta un attacco di cuore. Perché dopo mezz'ora al massimo, il tessuto cardiaco inizia a morire. Idealmente, un ospedale dovrebbe essere raggiunto in anticipo e l'occlusione vascolare esistente dovrebbe essere riparata usando la terapia di lisi o il trattamento con catetere cardiaco.

Se si verifica un arresto cardiaco nel corso dell'attacco, è necessario iniziare immediatamente una rianimazione cuore-polmone. Ciò vale anche per i soccorritori, purché il servizio di ambulanza non sia ancora arrivato. In ambulanza e in ospedale, c'è la possibilità di stabilizzare nuovamente il battito cardiaco con un defibrillatore se è presente la fibrillazione ventricolare.

Vari farmaci sono usati per contrastare l'ulteriore formazione di coaguli di sangue e per migliorare il flusso sanguigno e l'apporto di ossigeno al cuore. I farmaci antidolorifici vengono generalmente somministrati contemporaneamente. In alcuni casi, i pazienti ricevono anche sedativi forti.

Se gli esami successivi confermano il sospetto di occlusione delle arterie coronarie, potrebbe esserci solo la possibilità di una procedura invasiva per salvare la vita del paziente. Il cosiddetto intervento coronarico percutaneo primario usando uno stent non descrive nient'altro che un'operazione in cui i vasi chiusi vengono riaperti o sostituiti da un nuovo organo cavo (artificiale).

Sfortunatamente, anche le contromisure avviate all'inizio potrebbero non avere successo e le persone colpite potrebbero morire. Se l'attacco cardiaco acuto è finito, ciò non significa che il pericolo sia finalmente finito. Spesso, le persone colpite devono assumere farmaci per fluidificare il sangue, anticoagulanti e regolatori della pressione sanguigna per tutta la vita. L'impianto di un pacemaker o anche un trapianto di cuore può anche essere necessario a lungo termine.

Naturopatia come supplemento

La naturopatia offre numerose opzioni di trattamento che vengono utilizzate in aggiunta alle terapie menzionate finora e possono dare un contributo estremamente positivo per alleviare i sintomi ma anche prevenire un nuovo infarto.

Ad esempio, sono raccomandati omeopatici come aconite, arnica, album di arsenico, aurum metallicum, potassio carbonico e molti altri. La scelta dei preparati adeguati dovrebbe essere sempre lasciata agli esperti. Inoltre, i farmaci omeopatici non sono affatto un'alternativa, ma solo un supplemento al trattamento convenzionale degli attacchi di cuore, questo vale anche per i sali di Schüssler, che sono spesso usati anche per problemi cardiaci.

Poiché si dice che lo stress ha un effetto negativo sul cuore, anche le misure per ridurre lo stress, come l'allenamento autogeno o lo yoga, svolgono un ruolo importante nel trattamento naturopatico.

I fiori di Bach sono anche usati per trattare problemi cardiaci o malattie mentali psicologicamente correlati. Dal campo della fitoterapia (fitoterapia), il biancospino dovrebbe essere menzionato a causa del suo effetto stimolante sulla funzione cardiaca. Si dice che Ginko promuova la circolazione sanguigna e l'aglio per proteggere i vasi. La cosiddetta medicina ortomolecolare si concentra anche sul trattamento dei pazienti cardiaci con vitamine e minerali ad alte dosi, come vitamina B, vitamina C e magnesio.

Prevenire l'attacco di cuore attraverso una corretta alimentazione ed esercizio fisico

Le terapie nutrizionali possono dare un contributo significativo, soprattutto in termini di prevenzione, per cui una dieta bilanciata a basso contenuto di colesterolo sembra raccomandabile. Gli alimenti alcalini offrono un buon approccio per contrastare la possibile acidificazione dell'organismo o per raggiungere un equilibrio nell'equilibrio acido-base.

Nel corso della terapia nutrizionale, qualsiasi eccesso di peso che può essere presente dovrebbe essere ridotto. La terapia di accompagnamento può essere molto utile qui. Di norma, questo ha anche un effetto positivo sull'intero sistema cardiovascolare. L'allenamento cardiovascolare speciale (allenamento cardio) può dare un contributo significativo alla prevenzione degli infarti.

Gli sport di resistenza sono generalmente disponibili per migliorare le funzioni cardiovascolari, ma i pazienti cardiaci non dovrebbero esercitare troppi sforzi sui loro corpi, specialmente immediatamente dopo l'attacco cardiaco. Si consiglia un inizio delicato con un lento aumento dello stress. Mezz'ora di cammino al giorno può avere un effetto estremamente positivo in termini di prevenzione degli infarti. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Dipl. Geogr. Fabian Peters, Barbara Schindewolf-Lensch

Swell:

  • Steffel, Jan / Luescher, Thomas: sistema cardiovascolare, Springer, 2a edizione, 2014
  • National Heart, Lung, and Blood Institute: Heart Attack (accesso: 5 agosto 2019), nhlbi.nih.gov
  • Mayo Clinic: Heart attack (accesso: 5 agosto 2019), mayoclinic.org
  • Harvard Health Publishing: Heart Attack (Myocardial Infarction) (accesso: 5 agosto 2019), health.harvard.edu
  • Herold, Gerd: Internal Medicine 2019, auto-pubblicato, 2018
  • Noble, Alan / Johnson, Robert / Thomas, Alan / u.: Comprensione dei sistemi di organi - sistema cardiovascolare: fondamenti e casi integrativi, Urban & Fischer Verlag / Elsevier GmbH, 2017
  • Società tedesca di cardiologia - Ricerca cardiovascolare e.V.: ESC Pocket Guidelines: 4a definizione di infarto miocardico, versione 2018, leitlinien.dgk.org
  • Croce rossa tedesca: individua un attacco di cuore (accesso: 5 agosto 2019), drk.de.
  • Merck and Co., Inc.: Sindromi coronariche acute (attacco cardiaco, infarto del miocardio, angina pectoris instabile) (accesso: 5 agosto 2019), msdmanuals.com
  • Institute for Quality and Efficiency in Health Care (IQWiG): Segni di infarto (accesso: 5 agosto 2019), gesundheitsinformation.de
  • Associazione professionale di internisti tedeschi e.V.: Attacco di cuore (accesso: 05.08.2019), internisten-im-netz.de
  • Fondazione tedesca per il cuore V: infarto e malattia coronarica: le persone colpite dovrebbero saperlo (accesso: 05.08.2019), herzstiftung.de

Codici ICD per questa malattia: i codici I21, I22, I51ICD sono codifiche valide a livello internazionale per le diagnosi mediche. Puoi trovare ad es. nelle lettere del medico o sui certificati di invalidità.


Video: I Sintomi insoliti di un attacco di cuore che tutte le donne dovrebbero conoscere (Giugno 2021).