Notizia

Emicrania di innesco di tè e caffè

Emicrania di innesco di tè e caffè



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le bevande contenenti caffeina aumentano il rischio di emicrania?

Esiste un legame tra il consumo di bevande contenenti caffeina e lo sviluppo di emicranie? I ricercatori hanno ora scoperto che consumare tre tazze di tè o caffè al giorno può effettivamente aumentare il rischio di emicrania.

Nella presente inchiesta di Harvard T.H. La Chan School of Public Health ha scoperto che bere tre tazze di tè o caffè al giorno aumenta il rischio di emicrania. I risultati dello studio sono stati pubblicati sull'American Journal of Medicine.

Che cos'è l'emicrania?

Le emicranie colpiscono circa 1,04 miliardi di persone adulte in tutto il mondo. L'emicrania non è solo una condizione dolorosa, ma comporta anche significativi costi diretti e indiretti derivanti dall'assunzione di farmaci e dalla perdita di produttività. L'emicrania è caratterizzata da mal di testa da moderato a grave, che a volte sono accompagnati da nausea, sensibilità alla luce e rumore. I fattori di rischio noti per l'emicrania comprendono il consumo di alcol, lo stress, i farmaci, i cambiamenti ormonali come le mestruazioni e alcuni cibi e bevande. Oltre all'assunzione di caffeina, l'attuale studio ha anche preso in considerazione molti dei suddetti fattori.

Sono state esaminate varie bevande contenenti caffeina

Se i partecipanti allo studio avevano più di due bevande contenenti caffeina entro 24 ore, soffrivano più spesso di mal di testa, riferiscono i ricercatori. Per alcune persone, tuttavia, una o due tazze al giorno aumenta la probabilità di sviluppare emicranie. Lo studio ha esaminato caffè, tè, bevande analcoliche contenenti caffeina e bevande energetiche, con particolare attenzione al numero di bevande contenenti caffeina consumate. Due terzi delle persone affette da emicrania hanno bevuto una o due bevande contenenti caffeina al giorno e tutti i partecipanti hanno bevuto almeno una tazza al giorno.

Sono necessarie ulteriori ricerche

Mentre alcuni potenziali fattori scatenanti dell'emicrania (ad es. Mancanza di sonno) possono solo aumentare il rischio di emicrania, il ruolo della caffeina è particolarmente complesso perché può scatenare attacchi di emicrania ma aiuta anche a controllare i sintomi, i ricercatori riferiscono. Tuttavia, lo studio era troppo piccolo per consentire la formulazione di dichiarazioni definitive. Comprendeva solo 98 adulti affetti da emicrania. La quantità di caffeina utilizzata in ogni bevanda variava tra 25 e 150 milligrammi a seconda della bevanda e del metodo di preparazione. Sono ora necessarie ulteriori ricerche per comprendere i pieni effetti della caffeina sui malati di emicrania. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Elizabeth Mostofsky, Elizabeth Mostofsky, Elizabeth Mostofsky, Murray A. Mittleman, Catherine Buettner, Wenyuan Li, Suzanne M. Bertisch: studio di coorte prospettico sull'assunzione di bevande contenenti caffeina come potenziale fattore scatenante del mal di testa tra gli emicranici, in American Journal of Medicine (domanda: 09.08 .2019), American Journal of Medicine



Video: Le Età della Vita (Agosto 2022).