Nascondi AdSense

Gonfiore testicolare - cause e terapia

Gonfiore testicolare - cause e terapia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Testicoli gonfi

Il gonfiore ai testicoli non è una malattia indipendente, ma un sintomo che può avere varie cause. È importante diagnosticare prontamente la malattia urologica sottostante. Le persone colpite dovrebbero quindi consultare un medico se gonfiano i loro testicoli. Le malattie associate al gonfiore testicolare comprendono torsione testicolare, epididimite, idroceli, trauma testicolare, tumore testicolare o infiammazione testicolare.

Definizione

Il gonfiore del testicolo è causato dall'accumulo di liquidi nell'area dei testicoli o dell'epididimo, che colpisce uno o entrambi i testicoli contemporaneamente. Questi ultimi sono ingranditi, che è accompagnato da dolore, ma può anche essere indolore. La pelle dello scroto è generalmente tesa, possibilmente rossa e calda.

Cause

Il gonfiore del testicolo può essere basato su varie cause urologiche. Per scoprirlo, andare da un urologo è un imperativo.

Testicolo contorto (torsione testicolare)
La torsione testicolare, chiamata anche torsione testicolare, è un'emergenza urologica: testicoli e cordone spermatico ruotano attorno al proprio asse. Questo crea un quadro clinico molto acuto, per cui l'afflusso di sangue ai testicoli viene parzialmente o completamente interrotto dalla rotazione. Il sangue si accumula nelle vene - i testicoli sono gonfi, rossi ed estremamente sensibili alla pressione. Inoltre, si verificano improvvisamente forti dolori ai testicoli che si irradiano nell'addome inferiore, nonché nausea e vomito. Nel peggiore dei casi, il testicolo può morire a causa di insufficiente afflusso di sangue. Se si sospetta una torsione testicolare, il paziente deve recarsi in una clinica il più presto possibile. Se il testicolo è attorcigliato, la persona interessata deve essere operata entro e non oltre 4-6 ore dopo l'insorgenza dei primi sintomi. Più veloce è un'operazione, prima possono essere salvati i testicoli.

Questa malattia si manifesta principalmente nei neonati, nei bambini e negli adolescenti e nei giovani fino alla fine della pubertà. La torsione testicolare è possibile in seguito, ma la probabilità diminuisce con l'età.

Epididimite (epididimite)
L'epididimo si trova sul retro del testicolo. I semi sono memorizzati lì. L'epididimite è generalmente unilaterale. Questo crea dolore intenso che si irradia nel canale inguinale, febbre e una generale sensazione di malattia. Questo è accompagnato da gonfiore e arrossamento testicolare. La malattia è di solito preceduta da sintomi che ricordano un'infezione del tratto urinario: la necessità di urinare con frequente svuotamento della vescica e sensazione di bruciore durante la minzione. Se si verificano brividi, c'è il sospetto di un ascesso.

L'epididimite può svilupparsi da un'infezione del tratto urinario. Ma anche i patogeni di una malattia a trasmissione sessuale come la clamidia o i gonococchi possono portare a questo. Virus, funghi o parassiti possono essere responsabili della forma non batterica. Un'altra possibile causa è un disturbo del drenaggio urinario già esistente, come nel caso ad esempio di una prostata ingrossata o di un restringimento dell'uretra.

Con l'epididimite, la strada per il medico è inevitabile. Il paziente ha bisogno di riposo a letto, raffreddamento e elevata conservazione dello scroto, farmaci con effetti anti-infiammatori e possibilmente anche antibiotici. Se il dolore è grave, può essere d'aiuto l'anestesia locale a lungo termine del cordone spermatico. Un'epididimite deve essere completamente curata perché esiste il rischio di cronificazione e un disturbo della fertilità correlato.

idrocele
Un idrocele è anche chiamato rottura dell'acqua. Ciò provoca un gonfiore testicolare generalmente indolore, che può verificarsi senza motivo o a causa di malattie testicolari, come la torsione testicolare. Se l'idrocele è molto grande, c'è una sensazione di pressione e tensione.

Prima o subito dopo la nascita, i testicoli si spostano dalla cavità addominale nello scroto. Questo lascia un piccolo vuoto nel peritoneo, che normalmente si chiude fino alla fine del primo anno di vita. Se ciò non accade, il liquido può accumularsi in questo spazio e può risultare un idrocele. Ciò può verificarsi su entrambi i lati e di solito regredisce spontaneamente. Se il divario non è chiuso, esiste il rischio di ernia inguinale.
Altre possibili cause di un idrocele sono infiammazione testicolare, epididimite o trauma. Una rottura dell'acqua è in realtà innocua, ma se persiste, dovrebbe essere operata.

Trauma testicolare
I sogni testicolari di solito nascono da una violenza acuta, in connessione con combattimenti, calci, lesioni sportive o incidenti stradali. Oltre al dolore massiccio, è comune anche il gonfiore testicolare. Il trauma testicolare può strappare le guaine testicolari. Ciò provoca ematomi massicci (lividi). La chirurgia è spesso necessaria qui.

Tumori testicolari maligni
I tumori ai testicoli possono essere benigni ma anche maligni, con i benigni che si verificano molto raramente. Il sintomo più evidente di un tumore ai testicoli è un gonfiore indolore dei testicoli. Una durezza è evidente quando si sente. I malati riportano anche pesantezza e dolore, sangue nello sperma o gonfiore delle ghiandole mammarie (a causa del cambiamento degli ormoni). Tutto ciò può indicare un tumore testicolare maligno. Tuttavia, le possibilità di una cura per il cancro ai testicoli sono ora molto buone. Prima viene iniziato il trattamento, maggiori sono le possibilità di successo. Se si sospetta un tumore testicolare, consultare immediatamente un medico.

Infiammazione del testicolo
L'infiammazione testicolare, comunemente nota come orchite, di solito ha una causa virale. I batteri come trigger sono possibili, ma sono meno comuni. L'orchite può anche derivare da un trauma, ad es. nel contesto di un incidente.

L'infiammazione testicolare può verificarsi come una malattia concomitante nelle malattie virali come parotite, febbre ghiandolare, varicella, sifilide e malaria. La forma batterica si sviluppa da uretrite o infiammazione della prostata.

Le persone colpite soffrono di gonfiore dei testicoli, tenerezza dei testicoli, grave arrossamento dello scroto (scroto), forte sensazione di malattia e febbre alta. La malattia richiede assolutamente riposo a letto, campo alto e raffreddamento dei testicoli. Inoltre, ai pazienti vengono somministrati farmaci antidolorifici e antinfiammatori. In caso di infezione batterica, è necessaria l'antibiosi. L'epididimite si verifica spesso contemporaneamente all'infezione testicolare.

Poiché l'orchite può portare a problemi di fertilità, la vaccinazione contro la parotite dovrebbe essere considerata nei giovani ragazzi. Questo di solito viene fatto con il vaccino combinato morbillo-parotite-rosolia.

Sommario

In sintesi, si può dire che il gonfiore del testicolo, anche se indolore e senza altri sintomi associati, deve essere verificato al più presto con un urologo. La malattia può diventare cronica, portare a un disturbo della fertilità o, nel peggiore dei casi, un tumore maligno può essere trascurato. (SO)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Dipl. Geogr. Fabian Peters

Swell:

  • Jörg Baltzer; Klaus Friese; Michael A. Graf; Friedrich Wolff: Pratica di ginecologia e ostetricia: tutte le conoscenze pratiche in un volume; 321 tavoli, Georg Thieme Verlag, 2006
  • Richard E. Hautmann; Hartwig Huland: Urology, Springer Verlag, 2013
  • Alfons G. Hofstetter; F. Eisenberger: Urology for Practice, Springer Verlag, 2013
  • S. Kliesch: "Idrocele, spermatocele e vasectomia", in: L'urologo, Volume 53 Numero 5, 2014, Springer
  • Dieter Jocham; Kurt Miller: Practice of Urology: Volume I, Thieme, 2007


Video: Prurito, quando è sintomo di malattia epatica? (Agosto 2022).