Malattie

Perdita di memoria (amnesia): cause, sintomi e theapia

Perdita di memoria (amnesia): cause, sintomi e theapia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Amnesia significa perdita di memoria - più precisamente, uno stato in cui i ricordi memorizzati o i promemoria delle azioni attuali vengono disturbati o addirittura persi. In primo luogo, questo stato va ben oltre l'oblio quotidiano e in secondo luogo non è dovuto al fatto che altri contenuti della coscienza vengono alla ribalta.

Cause

Il disturbo può avere cause sia organiche che neurologiche. Le cause organiche includono danni cerebrali da lesioni o alcuni farmaci. L'amnesia può essere un sintomo di malattie degenerative del cervello come l'Alzheimer.

Esistono anche fattori scatenanti psicologici: confusione mentale, stress post-traumatico, sindrome borderline, personalità multipla e meccanismi di difesa psicologica non specifici.

I due tipi principali sono retrogrado - cioè in declino - e l'amnesia anterograda. Con la forma in declino, i malati non possono più ricordare cosa è successo prima di un certo momento - di solito il tempo di un incidente dannoso, un'operazione, ecc. Anterogrado, d'altra parte, si riferisce a uno stato mentale in cui le persone colpite non riescono a ricordare eventi che si sono verificati dopo un si verificano determinati eventi.

L'amnesia retrograda quindi cancella la memoria a lungo termine; la forma anterograda impedisce che i contenuti della memoria a breve termine vengano archiviati nella memoria a lungo termine.

Il modello della memoria umana

La memoria è un aspetto chiave dell'intelligenza: ci dà la capacità di pensare attraverso il passato e pianificare il futuro. Ciò che comunemente chiamiamo memoria è la nostra memoria a lungo termine, ma ci sono anche importanti memorie a breve termine e memorie sensoriali attraverso le quali il cervello lavora prima che la memoria a lungo termine le memorizzi.

Le diverse forme di memoria hanno tutte una propria modalità di operandi, ma lavorano tutte insieme nel processo di ricordare e tutte e tre le fasi sono necessarie per costruire una memoria sostenibile.

Il ricordo sensuale

La memoria sensuale indica memoria immediata: è una memoria a brevissimo termine. Qui riceviamo informazioni attraverso i cinque sensi di vedere, sentire, annusare, gustare e toccare. I sensi si attivano quando qualcosa richiede una risposta sensuale, ad esempio un forte odore.

Le aree più importanti della memoria sensoriale sono la memoria visiva e la memoria acustica. La memoria visiva cattura immagini che vediamo meno di un secondo, i suoni della memoria acustica che sentiamo per alcuni secondi.

Memoria a breve termine

Il secondo componente di base del nostro sistema di memoria è la memoria a breve termine: la memoria di lavoro. La maggior parte delle informazioni che raggiungono la memoria a breve termine scompare completamente, ma il tempo necessario affinché scompaia è significativamente più lungo rispetto alla memoria sensoriale.

Il modo in cui archiviamo le informazioni non dipende necessariamente dalla sua forma sensuale. Una parola che possiamo vedere, per esempio, può passare dalla memoria sensoriale visiva alla memoria acustica a breve termine. Parliamo anche qui della memoria uditiva-verbale-linguistica - l'udito, le parole e il linguaggio sono difficili da separare.

Memoria a lungo termine

Il terzo componente principale della nostra memoria è l'archiviazione a lungo termine. Questa memoria differisce dalla precedente in quanto le informazioni non scompaiono nella stessa misura.

Conservare qualcosa nella memoria a breve termine per un certo tempo può portare a conservarlo nella memoria permanente come memoria a lungo termine. L'informazione è ripetuta. La ripetizione, tuttavia, è meno importante che dare un significato alle informazioni con conoscenza memorizzata.

Una volta che le informazioni sono archiviate nella memoria a lungo termine, possono rimanere lì per molto tempo, a volte per il resto della vita. Numerosi fattori influenzano la lunghezza e l'intensità delle informazioni memorizzate: quanto è importante la persona interessata valutare consapevolmente o inconsciamente l'incidente? Quanto tempo è passato dall'ultima volta che lo ha ricordato? Il suo ambiente sociale e il suo luogo di vita gli ricordano cosa è successo?

I ricordi a lungo termine non sono cronache storiche ed estremamente "opportunistiche". Invece di archiviare gli eventi in modo autentico, assembla le impressioni memorizzate in modo che possano essere utilizzate per le attività del presente. In questo modo, le persone possono essere persuase di "ricordi" fittizi.

Trigger specifici per l'amnesia

Qualsiasi lesione cerebrale può teoricamente causare amnesia se colpisce le aree del cervello che immagazzinano memoria. Molte amnesie causano traumi - fisicamente e mentalmente. Altre amnesie sono il risultato di sostanze tossiche, malnutrizione o tumori cerebrali.

L'amnesia, che risulta da un danno fisico, è di solito innescata da una mancanza di ossigeno nel cervello. Altri fattori scatenanti sono l'abuso di alcol per lungo tempo (sindrome di Kosakow), l'Alzheimer o altre forme di demenza.

Nella sindrome di Korsakov, l'alcol ha distrutto aree essenziali del cervello. Il cervello continua a creare "schemi significativi", ma non può usare i ricordi. Quindi sostituisce i ricordi con invenzioni, di cui spesso l'alcool non è a conoscenza. Accusa gli amici di cose che non hanno mai fatto, racconta di viaggi in paesi in cui non è mai stato e allo stesso tempo non riconosce più il familiare.

L'amnesia dissociativa è causata da un trauma emotivo o da uno shock, sia esso un attacco terroristico, un'esperienza di abuso sessuale o un crimine violento.

Anche catastrofi naturali, terremoti, mareggiate, ecc. Possono scatenare questa forma di amnesia.

Il rischio di soffrire di una perdita di memoria è altrettanto elevato con i vari fattori scatenanti, nel caso di abuso di alcol come lesioni cerebrali o traumi cranici.

Complicazioni

Le conseguenze dell'amnesia sono evidenti nella vita di tutti i giorni: azioni quotidiane, relazioni personali, ambiente sociale: tutto cambia per le persone colpite. Colpisce anche il lavoro e la scuola quando qualcuno soffre di amnesia. Se noti che stai mostrando i primi sintomi di amnesia, dovresti consultare un medico.

Sintomi

Il sintomo principale è la perdita di memoria; alcuni perdono solo una parte della loro memoria, altri la loro intera identità memorizzata come memoria. Le persone interessate possono anche ricostruire gli eventi in modo errato o mescolare eventi diversi tra loro, ad esempio perché non riescono più a distinguere tra periodi e luoghi: questo diventa chiaro, ad esempio, nelle persone che raccontano storie dei loro vicini dopo un ictus, ma non percepiscono che Esperienze 40 anni fa.

I sintomi di accompagnamento sono problemi nervosi, mancanza di concentrazione e disorientamento.

I sintomi dipendono da come si è sviluppato il disturbo. La maggior parte delle persone colpite ha un'amnesia anterograda, perde la memoria a breve termine.

Quando alcol o droghe causano perdita di memoria, queste persone dimenticano cosa è successo durante il periodo di intossicazione acuta. Sarai confuso solo finché il farmaco continuerà a funzionare. Tuttavia, l'alcool e le meta-anfetamine distruggono anche le aree cerebrali a lungo termine: le persone colpite non hanno più solo una "lacerazione del film" per il tempo di intossicazione, ma soffrono di una perdita di memoria generale.

Diagnosi

Quando viene diagnosticato, il medico fa un esame approfondito per scoprire cosa sta causando la perdita di memoria: Alzheimer, altre forme di demenza, depressione o tumore al cervello.

La tomografia computerizzata e un metodo di imaging a risonanza Magnnet forniscono informazioni sulla presenza di una lesione cerebrale. Se la persona soffre di febbre, un'analisi delle urine e del sangue è all'ordine del giorno. Il medico preleva campioni di sangue per determinare se vi sono segni di encefalite, encefalite meningea, ascessi cerebrali o encefalomielite.

Se non c'è la febbre e la persona interessata associa i ricordi perduti a eventi recenti, emergono altri "sospetti": Alzheimer, arteriosclerosi nel cervello, alcolismo cronico o tumori cerebrali.

Tipi di amnesia

L'amnesia retrograda si verifica molto raramente nella sua forma pura; di solito è associata all'amnesia anterograda. Nella sua forma pura, l'ippocampo, la parte del cervello che immagazzina la memoria a lungo termine, è danneggiata.

La forma retrograda e anterograda si mescolano spesso. Raramente c'è un ricordo di eventi accaduti molto tempo fa, ma non ci sono ricordi di eventi accaduti poco prima dell'episodio traumatico.

Amnesia anterograda

Coloro che soffrono di questa forma di perdita della memoria non possono creare nuovi ricordi. Dimentica il recente passato: non sa con chi ha parlato al supermercato mezz'ora prima quando sale in macchina, dimentica dove stava andando mentre guidava. Ad esempio, le persone colpite ripetono domande e commenti perché dimenticano di aver già fatto.

Questa forma è tipica dell'abuso di droghe - alcune benzodiazepine la innescano con forza, o segue una lesione cerebrale traumatica come un'operazione che ha danneggiato l'ippocampo. Un attacco di cuore, mancanza di ossigeno o un attacco epilettico spesso portano anche a questa forma di perdita di memoria.

Più raramente, tali amnesie sono il risultato di uno shock o di un disturbo emotivo. In alcuni disturbi mentali, le amnesie anterograde fanno parte del quadro clinico: in tutti i disturbi dissociativi, la perdita di memoria è persino tipica a volte, con sindrome borderline, con personalità multipla, con sindrome da strass post-traumatico e in generale con traumatizzazione.

Anche le persone che sviluppano la schizofrenia soffrono di questa amnesia, anche se per un periodo limitato. Di norma, tuttavia, i tuoi ricordi non sono completamente scomparsi, ma sono fortemente distorti.

La perdita di memoria anterogradiana a volte impedisce il riconoscimento delle cose, ma non la sensazione di familiarità. Le persone colpite spesso sentono di conoscere un oggetto mostrato, ma non sanno come.

A seconda del livello del disturbo, possono recuperare i ricordi persi eseguendo azioni ad essi correlate.

Una forma drammatica di questa amnesia è l'improvvisa perdita di memoria. Senza preavviso, l'interessato perde la memoria. Non appena compaiono i sintomi, sono finiti - di solito in 24 ore.

Durante questo periodo, le persone colpite possono riconoscere i loro familiari, conservare le loro capacità intellettuali e cercare di riguadagnare i loro ricordi: chiedono ripetutamente tutto ciò che riguarda il loro ambiente.

La causa esatta non è nota, ma il fattore scatenante è di solito uno stress emotivo o fisico acuto. Una tesi è che il cervello temporaneamente "lavora sul bruciatore posteriore" perché si sente sopraffatto.

Abuso di droghe e alcol

Chiunque abbia mai bevuto troppo alcool conosce la "lacrima del film". Non sa più cosa stesse facendo ieri sera e ha solo immagini sfocate in testa. Ricostruisce minuziosamente ciò che accade quando visita i luoghi della sua festa, riappaiono frammenti di memoria.

Tuttavia, una volta esaurito l'alcool, il ricordo del momento dell'intossicazione non riappare, ma il ricordo del presente funziona di nuovo normalmente.

Midazolam, flunitrazepam, triazolam, nimetazepan e temazepam sono rimedi che limitano la memoria.

Prevenire la perdita di memoria

Siamo in grado di prevenire lesioni cerebrali che causano il disturbo proteggendoci da incidenti come questo: possiamo indossare un casco mentre si va in bicicletta, allacciare le cinture di sicurezza durante la guida o non bere alcolici durante la guida.

Evitare l'uso eccessivo di alcol e droghe riduce anche il rischio di danni al cervello.

I virus che causano infezioni al cervello devono essere combattuti immediatamente e in modo aggressivo con i farmaci.

Disturbi Dissociativi

Le persone che soffrono di un disturbo dissociativo spesso non sembrano malate. Lavorano nella vita di tutti i giorni e al lavoro. Ma se ottengono una spinta dissociativa che può durare per ore o mesi, perdono il controllo.

All'inizio sembrano "soffici" agli estranei, tornano a casa tardi, spostano le cose nel loro appartamento o non eseguono gli ordini. Se la fase dissociativa dura più a lungo, ad esempio, le persone colpite viaggiano in città lontane, sviluppano una nuova identità, iniziano un nuovo lavoro e non ricordano cosa è cambiato nella loro vita.

I disordini dissociativi sono caratterizzati da un'identità insicura, una mancanza o un'auto-consapevolezza offuscata e, ancora e ancora, interruzioni della memoria e crollo della memoria.

I fattori scatenanti sono eventi traumatici: guerre, incidenti, violenza estrema che le persone colpite hanno subito o assistito.

Alcol e droghe come la metaamphetamine possono anche innescare queste condizioni dissociative.

Il sintomo principale di questa forma dissociativa è l'incapacità di ricordare esperienze passate o informazioni personali. Alcune persone con questo disturbo soffrono anche di disturbi di depressione o ansia.

Trauma

I disturbi dissociativi non sono distaccati dai traumi generali. Una perdita selettiva di memoria in un'esperienza traumatica è un "programma di pronto soccorso" per il cervello.

Le persone colpite, siano esse vittime o testimoni di violenza, abuso o catastrofe, devono sopravvivere nella situazione. Ecco perché il cervello filtra le esperienze terribili e le "mette da parte".

Lo sappiamo tutti fino a un certo punto: se un'ape ci punge in un'escursione, è meglio non concentrarsi sul dolore, ma sulla strada da percorrere.

Bambini abusati o ostaggi in una rapina in banca affrontano una minaccia dalla quale non c'è via d'uscita immediata. Per non essere sopraffatto dalle emozioni in questa situazione e quindi incapace di agire, il cervello si divide dall'orrore.

In caso di trauma, questa divisione si spinge così lontano che i malati vengono successivamente tormentati da incubi ancora e ancora, ma a malapena ricordano il momento stesso.

Amnesie desiderate

Ogni avvocato conosce gli accusati, i testimoni, ma anche i querelanti nei procedimenti che affermano che non possono più ricordare eventi importanti che circondano il crimine. Sono spesso bugie deliberate.

Le persone colpite non soffrono di amnesia, ma ricordano esattamente cosa è successo, ma simulano una perdita di memoria: proteggere l'autore o se stessi, non ammettere dettagli intimi delle loro vite private o perché vogliono dimenticare ciò che sta accadendo .

Il confine tra tali bugie deliberate e la perdita di memoria reale è talvolta sfocato. I nostri ricordi sono meno una cronaca di un kit da cui il cervello costruisce storie significative.

Le stesse persone spesso raccontano la stessa storia in diverse varianti quando la loro situazione di vita cambia. Raramente si tratta di una distorsione deliberata, piuttosto emergono dettagli che in precedenza sembravano poco importanti.

Possiamo anche "consapevolmente" dimenticare: non parliamo più di un ex-partner, gettiamo le nostre cose nella spazzatura, ci trasferiamo in un'altra città e nutriamo il nostro cervello con nuove esperienze. Il nostro inconscio ora sta lentamente sviluppando nuovi schemi con cui ci muoviamo nel mondo e stiamo assumendo questa nuova identità.

Disordini mentali

Questa "narrazione" appare come una patologia nella sindrome borderline. Le persone che soffrono di questo disturbo sono altamente suggestive e manipolano gli altri. Spesso è impossibile per loro distinguere tra le loro costruzioni e ricordi reali.

Sembrano bugiardi cronici, ma le loro bugie provengono da un'identità frammentata in cui non possono distinguere la realtà della memoria dalla fantasia.

Queste persone attraversano fasi in cui non sanno chi sono, dove sono e cosa erano in passato.

Il lavaggio del cervello

Le vittime della tortura, le persone sotto il controllo di psicosetti, i bambini soldato e le prostitute forzate hanno una cosa in comune: coloro con il cui potere stanno cercando di cancellare l'identità della vittima e sostituirla con un'identità nell'interesse dell'autore.

Le vittime dovrebbero dimenticare il ricordo della loro vita precedente. Per fare questo, gli autori li sottopongono a rituali che condizionano il cervello delle persone colpite - ogni sistema terroristico conosce innumerevoli metodi per questo.

Gli autori isolano le vittime da tutto ciò che ricorda loro le loro vecchie vite, le rinchiudono in stanze buie in modo che non ricevano stimoli dal mondo esterno. Le uniche informazioni che arrivano alle persone colpite sono le ripetute istruzioni dei torturatori.

Le vittime vengono umiliate per dimenticare la loro identità: i trafficanti vengono ripetutamente violentati dai trafficanti, e ad un certo punto il cervello dello stupro salva questa esperienza come modello, mentre i modelli positivi più vecchi vengono persi.

Le vittime, che siano oppositori politici torturati, schiavizzati sessualmente o bambini trasformati in assassini, stanno attraversando fasi che corrispondono al disturbo dissociativo.

Più una vittima è giovane e instabile, più efficace è il lavaggio del cervello.

L'amnesia a seguito di tale lavaggio del cervello a volte può essere invertita. Ad esempio, è noto che bambini soldato abbiano recuperato parte della loro vecchia identità dopo essere tornati alla loro vecchia famiglia.

Ma spesso sono "casi senza speranza". Non erano solo vittime e stessi autori, ma la loro amnesia è alimentata da varie fonti: sono altrettanto traumatizzati dalla violenza che hanno ferito quanto dalla violenza che hanno esercitato; si sono avvelenati eccessivamente con droghe e alcol. Hanno anche deliberatamente diviso i ricordi.

Rimedi domestici per l'amnesia

L'amnesia a causa della malnutrizione è un problema di massa in molti paesi in via di sviluppo. I piani dietetici svolgono un ruolo cruciale qui. Se soffri di un tale disturbo, che è anche dovuto alla malnutrizione, dovresti assolutamente assumere i nutrienti in modo che il cervello possa funzionare normalmente.

Le persone colpite dovrebbero evitare caffè, tè nero, zucchero industriale e farina bianca. Anche esercizi di rilassamento e semplici attività fisiche li aiutano.

Le mele sono "armi miracolose" nella lotta contro l'amnesia che deriva dalla malnutrizione. Contengono vitamine e minerali in larga misura. Mangiare una sola mela al giorno aiuta a risvegliare i ricordi e riduce la confusione mentale.

Le noci sono potenti antiossidanti e anche piene di grassi saturi. Contengono anche lecitina e vitamina B, che aumentano la memoria. Le noci, combinate con fichi e uvetta, rafforzano il sistema nervoso.

Il rosmarino significa anche "erba della memoria". In Ayurveda, serve a correggere l'oblio e l'esaurimento. Il tè al rosmarino aiuta anche contro i problemi di memoria meno gravi delle persone anziane.

Sage è anche un modo eccellente per tenere occupata la tua memoria. Colpisce l'area del cervello che trasporta le esperienze nella memoria a lungo termine. In generale, la salvia supporta la coordinazione nervosa del cervello e organizza così la confusione mentale. (Somayeh Ranjbar, tradotto in tedesco dal Dr. Utz Anhalt)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Dr. phil. Utz Anhalt, Barbara Schindewolf-Lensch

Swell:

  • Merck and Co., Inc.: Amnesia (accesso: 16 agosto 2019), msdmanuals.com
  • Amnesia self-help: informazioni introduttive sull'amnesia (accesso: 16.08.2019), amnesia-society.com
  • Società tedesca di neurologia (DGN): Amnesia globale transitoria delle linee guida S1 (= episodio amnestico) a maggio 2017, dgn.org
  • Mayo Clinic: Amnesia (accesso: 16 agosto 2019), mayoclinic.org
  • Cleveland Clinic: Dissociative Amnesia (accesso: 16 agosto 2019), my.clevelandclinic.org

Codici ICD per questa malattia: i codici F04, F44, G45, R41ICD sono codifiche valide a livello internazionale per le diagnosi mediche. Puoi trovare ad es. nelle lettere del medico o sui certificati di invalidità.


Video: Malattia di Alzheimer: Primi Sintomi di perdita di memoria nella vita quotidiana (Agosto 2022).