Nascondi AdSense

Transessualità - orientamento transessuale

Transessualità - orientamento transessuale



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Catturato nel corpo sbagliato? Transessuale e transgender
La transessualità è il desiderio di vivere ed essere accettato come una persona con il genere opposto rispetto al biologico. Di solito, le persone colpite si sentono a disagio nel loro corpo maschile o femminile e desiderano avere un corpo con chirurgia e ormoni che si avvicini il più possibile al genere preferito.

Questa definizione è stata applicata anche storicamente e oggi rappresenta un possibile uso del termine da parte di persone che si definiscono transessuali. Altri, che spingono oltre il termine, significano tutti e tutti coloro che vivono socialmente come un membro del sesso opposto, indipendentemente dal fatto che la persona abbia subito o voglia sottoporsi a interventi medici.

La persona interessata a volte appare come se fosse fisicamente pienamente conforme alla propria innata identità di genere. Solo nei suoi pensieri, sentimenti e percezioni sente una forte pressione per essere fuori luogo.

Ad oggi, non esiste una teoria conclusiva sul perché si presenti questa condizione, ma le attuali ipotesi di ricerca si concentrano pesantemente su una base biologica che si sviluppa nel feto in via di sviluppo prima della nascita.

Quanto è comune la transessualità?

Nel 1983, un'indagine su quello che era allora il FRG ha rivelato tra le 6.000 e le 8.000 persone transitorie in Germania. Tuttavia, questi numeri riguardavano solo quelli trattati con la chirurgia. Non tengono conto delle persone colpite che sono state operate all'estero o di persone che hanno trovato vie diverse dalla chirurgia.

Le stime odierne ipotizzano che circa 170.000 persone in Germania abbiano un'identità transgender. Tuttavia, poiché molte delle persone colpite vivono in modo anonimo, il numero di casi non segnalati è probabilmente molto più elevato.

Transessuale o transgender?

John Oliven coniò il termine transgender nel 1965. Negli anni '90 prevalse il transessuale, ma il transgender è più diffuso e molti che si definiscono transgender rifiutano il termine transessuale.

Ma il transessuale è ancora in uso, soprattutto quando si tratta di definizione biologica. Tuttavia, le persone che vogliono cambiare sesso con un'operazione spesso rifiutano il termine transgender, che può anche riferirsi al genere come genere.

Molti di coloro che hanno subito un intervento chirurgico rifiutano anche il termine transgender perché hanno cambiato il loro genere biologico, ma il loro genere sociale è rimasto lo stesso.

Ci sono ragioni storiche per cui alcune delle persone colpite preferiscono definirsi transessuali piuttosto che transgender: dagli anni '50 agli anni '80, la comunità medica ha discusso della differenza tra i transessuali che convertono il loro sesso attraverso la chirurgia e altri che non volevano questi interventi fisici Entrambi i gruppi sono completamente diversi.

Questo punto di vista è ancora controverso, con molti medici che ora ritengono che non vi sia una chiara distinzione tra coloro che vogliono cambiare il proprio corpo dal punto di vista medico e altri che non sono interessati.

Molte persone colpite rifiutano il termine transessuale perché non si preoccupano della sessualità ma della loro identità di genere.

Transessuale significa che questa persona non si identifica con il genere con cui è nata, cioè come donna o uomo. Ad esempio, qualcuno che si vede come transgender è nato con una vagina, ma si sente come un uomo.

Cause della transessualità

Molti transessuali, terapisti, sessuologi e altri pensano che la transessualità sia innata. Alcuni sospettano che il concetto sia contenuto nel DNA delle persone colpite, ma finora mancano studi. Altri credono che le fluttuazioni del livello ormonale del feto causino la peculiarità.

La radice della transessualità non è stata ancora trovata. Paragonabile ad altre condizioni, sembra essere una varietà di fattori che lavorano insieme, rendendo difficile la ricerca. I fattori genetici probabilmente svolgono un ruolo nella transessualità, così come gli ormoni prenatali e le condizioni ambientali aggiuntive.

Al momento ci sono molte possibili spiegazioni per il fenomeno, come la struttura del cervello, la disfunzione, le cause e i comportamenti psicologici.

Uno studio post mortem dai Paesi Bassi ha identificato una regione dell'ipotalamo che è significativamente più piccola nelle donne rispetto agli uomini. Il cervello dei transessuali che si sono trasferiti da uomini a donne ha mostrato uno sviluppo del cervello simile a quello di altre donne. Ciò ha portato alla teoria secondo cui questa regione del cervello è responsabile dell'identità di genere che si forma prima della nascita in un modo che non corrisponde necessariamente alla forma fisica del corpo.

Questa funzione cerebrale non può essere riconosciuta quando nasce il bambino, quindi al bambino viene assegnata la sua identità di genere a causa dei suoi genitali. La tesi dell'ipotalamo è supportata dal fatto che molti transessuali riferiscono di sentirsi nel "corpo sbagliato" in tenera età, non solo quando cercano un'identità sessuale.

Piuttosto, la sensazione di vivere nel corpo sbagliato è iniziata nel momento in cui i bambini diventano consapevoli di avere un sé che li differenzia dagli altri. Poiché a questa età l'impronta sociale sui ruoli sociali e di genere non ha ancora un ruolo, la tesi della transessualità innata aumenta di peso.

Transessualità infantile

La maggior parte dei malati adulti ricorda che durante l'infanzia si sono capiti diversamente dai loro coetanei. Molto prima di avere esperienze sessuali, sapevano di appartenere all '"altro campo". Tale conoscenza può essere terribile se l'ambiente richiede conformità e rifiuta la diversità.

Il comportamento "atipico di genere" nei bambini non è raro. Le ragazze che assumono il ruolo di ragazzi hanno maggiori probabilità di essere tollerate rispetto ai ragazzi che assumono il ruolo di ragazze. Molti ragazzi che giocano con i giocattoli delle ragazze crescono come uomini eterosessuali; alcuni diventano gay; e alcuni non si considerano affatto uomini, ma spesso temono per la loro incolumità quando altri bambini li etichettano come "frocio".

Conformità infantile e pressione di gruppo sono i primi problemi che le persone transgender incontrano nel loro viaggio verso la transizione.

Immagine corporea e transessualità

L'immagine del corpo è la rappresentazione interiore dell'aspetto fisico di un individuo. Le persone con un disturbo dell'identità di genere che si definiscono transessuali non sono in grado di sviluppare un'immagine corporea soddisfacente perché il loro genere biologico e identità di genere divergono.

Le persone colpite hanno una cattiva immagine del corpo, perché essere intrappolati nel corpo sbagliato è la loro sensazione di base. L'immagine corporea significa non solo come qualcuno percepisce il proprio corpo, ma anche come quella persona si sente con questa percezione. Pertanto, l'immagine del corpo è una parte importante del concetto di sé che una persona ha.

Il transessuale non è in grado di sviluppare un corpo che lo soddisfi - a causa della dissonanza tra il suo genere anatomico e la sua identità di genere. La realtà del corpo del transessuale non è conforme all'immagine corporea desiderata. Il risultato è un disturbo cronico nello sviluppo di un concetto di sé coerente.

Le persone colpite cercano di ridurre questa dissonanza avvicinando il loro aspetto al concetto di genere desiderato. I transessuali maschi indossano abiti da donna, rimuovono i peli del viso o li coprono con il trucco, usano reggiseni imbottiti o dipingono le unghie per cambiare l'immagine corporea insoddisfacente.

Spesso confondono gli estranei con gli omosessuali, il che non è corretto. I termini principalmente negativi "melodia" e "trans" sono quasi intercambiabili.

Si riferiscono a uomini omosessuali cliché che si comportano in modo femminile, si vestono in modo stranamente femminile, si comportano in modo esageratamente signorile, ad esempio, allargano il mignolo mentre bevono il caffè, parlano a voce alta e spaventano facilmente come le giovani donne nei vecchi film, con suoni come "Yikes "O" Ui ". Le Tunts pesano i fianchi, ridacchiano e usano termini osceni, quindi il cliché.

Le drag queen hanno sviluppato questa ingegnosità in una forma d'arte. Quando l'omosessualità fu soppressa, la puntualità era una forma di protesta. Ad esempio, Rosa von Praunheim scrisse nel 1971: “La maggior parte degli omosessuali è come il tipo di figlio insignificante di una buona famiglia che attribuisce la massima importanza all'apparire maschile. Il suo più grande nemico è la cospicua finzione. Le cazzate non sono mendaci come il gay borghese. I Tuns esagerano le loro qualità gay e le prendono in giro. Stai mettendo in dubbio le norme della nostra società e stai dimostrando cosa significa essere gay. "

Esagerata o no, la "melodia" sta per un uomo omosessuale che assume il ruolo passivo nella relazione, la "femmina". La loro controparte è il tipo di pelle simile a un macho, spesso con baffi, imbracatura di cuoio e un corpo modellato nel centro di bodybuilding che svolge il ruolo di "maschio".

Tuttavia, assumere un ruolo di genere non equivale alla necessità che i transessuali cambino genere. Un uomo gay è un uomo che desidera uomini, un uomo transessuale un uomo che si sente come una donna.

Al contrario, le donne colpite indossano abiti da uomo, ad es. Tagliare i capelli corti, appiattire il seno e posizionare il cavallo in modo che sembri avere un pene. Alla fine, stanno cercando di cambiare il loro genere, sia attraverso metodi medici o chirurgici per portare il corpo in armonia con l'immagine corporea preferita.

Nei laici, le donne diventano rapidamente lesbiche che assumono il ruolo maschile nelle relazioni. Analogamente agli uomini omosessuali, vale quanto segue: una lesbica è una donna che desidera donne, una donna transessuale una donna che vuole essere un uomo.

Depressioni

La situazione delle persone che si sentono intrappolate nel corpo sbagliato porta a lamentele fisiche e psicologiche. Molti problemi appaiono quando escono. Lo stress di nascondere una verità che cambia la vita è un fattore nelle malattie legate allo stress come l'ipertensione o l'emicrania.

Lo stress permanente si manifesta spesso nell'ansia e nella depressione croniche. Il livello di sovraccarico mentale può essere così grave che le persone colpite non lavorano più a lavoro e a scuola.

La depressione in una certa misura è estremamente comune tra i transessuali, specialmente quando hanno subito un rifiuto o una perdita. Alcuni gruppi religiosi, culturali ed etnici non accettano i giovani transgender. I giovani in queste comunità soffrono maggiormente di stress, che alla fine porta a pensieri suicidi.

I transessuali affrontano continuamente il comportamento suicidario. Ci sono tre fasi in cui i transessuali sono maggiormente a rischio di suicidio: il primo è l'infanzia, quando il giovane è disperato perché i suoi coetanei non gli piacciono e non riesce a cercare di adattarsi agli interessi specifici di genere.

La seconda fase arriva quando le persone accettano la loro transessualità ma cercano di vivere una vita "normale". Ora si sente sempre più come qualcuno che indossa una maschera. Accettarlo ora elimina i pensieri suicidi.

La terza fase con un alto rischio di suicidio inizia con il cambio di sesso. Le persone possono ora avere un'alta aspettativa di successo nel genere prescelto e alcuni di loro saranno amaramente delusi.

La maggior parte dei "cambiati" trova posto nella società, continua la propria carriera o ricomincia. Tuttavia, alcuni perdono il lavoro e non riescono a trovare un nuovo lavoro in cui guadagnano abbastanza per pagare le proprie spese di soggiorno.

La famiglia e gli amici possono continuare a rifiutare la transessualità fino a quando non espellono le persone colpite dalla famiglia. Ma la cosa più frustrante è probabilmente se l'interessato non trova un partner che lo ama e lo accetta.

Non è necessariamente una ragione per i pensieri suicidi, ma è per la depressione se il sentimento della vita non migliora davvero dopo la conversione nel genere desiderato, vale a dire se la persona mantiene i problemi che aveva come uomo come donna.

La consulenza psicologica dovrebbe tenere conto di tutti questi ostacoli e pianificare il processo di transizione con le persone colpite bene. In particolare, gli psicologi dovrebbero affrontare i problemi che possono sorgere, quindi i transessuali possono affrontarli meglio in caso di emergenza.

Transessuali secondo la legge islamica usando l'esempio dell'Iran

In Iran, l'omosessualità è soggetta alla pena di morte ai sensi della legge islamica. Ironia della sorte, la chirurgia di riassegnazione di genere non è solo legale, è persino rivendicata da una società che accetta uomini o donne, ma nulla in mezzo. L'industria iraniana del cambiamento di sesso è in forte espansione.

Attratto da membri dello stesso genere, ma costretto a negare la loro identità sessuale, una giovane generazione di uomini e donne sceglie l'unica identità che gli è permesso fare: gli omosessuali diventano transessuali attraverso la chirurgia.

La transessualità è stata discussa per la prima volta dal governo iraniano a metà degli anni '80. Prima della rivoluzione islamica del 1979, il fenomeno non era mai stato un problema per il governo. Nel 1963 l'Ayatollah Khomeini scrisse che non c'erano divieti religiosi sulle correzioni chirurgiche da parte di ermafroditi o intersessuali.

D'altra parte, la stigmatizzazione dovuta al travestimento è una delle ragioni principali delle restrizioni sociali nella società iraniana. Nel 2008, ci sono state più operazioni per cambiare genere in Iran che in qualsiasi altro paese al mondo tranne la Thailandia. Il governo paga metà del costo di coloro che hanno bisogno di assistenza finanziaria e il cambiamento di genere è evidente nel certificato di nascita.

Nonostante il sostegno del governo, il costo dell'operazione è il problema principale per le persone che vogliono cambiare sesso: un'operazione sessuale in Iran è di circa $ 7.000 e la maggior parte delle persone colpite non ha questi soldi: da un lato, non c'è aiuto da parte delle famiglie, e d'altra parte, hanno problemi a trovare lavoro.

Gli iraniani con una tendenza transessuale ricevono le cure mediche necessarie e i nuovi passaporti. Per ottenere un permesso di chirurgia estetica, i candidati devono fornire un certificato medico per un disturbo dell'identità di genere.

L'Iran è una società islamica in cui la differenza sessuale non è semplicemente accettata. Le famiglie di omosessuali e transessuali di solito temono di perdere la faccia e rifiutano i transessuali nelle loro famiglie.

Una vittima, che è passata da donna a uomo, dice: "Mia madre ha detto che potevo fare quello che volevo, dovevo solo lasciare il Paese". Un'altra vittima ha sentito: "Mia madre ha detto che se cambi sesso, spero che muori".

Anche i fratelli hanno problemi con il genere cambiato. Il fratello di 15 anni di una vittima dice: “Da 15 anni lo chiamo fratello. Come dovrei chiamarlo sorella adesso? ”

Ali Askar è un uomo di 24 anni infastidito da altri uomini per vestirsi e comportarsi in modo femminile. Non vuole diventare una donna biologicamente, ma non vede altre opzioni per lui nella società iraniana. Decide di proseguire con l'operazione, anche se suo padre minaccia di ucciderlo.

Al dice: “Quando mio padre ha reso la vita in casa insopportabile per me, sono fuggito e attraversato la città - in abiti femminili. Tutti pensavano fossi pazzo. Mio padre ha gridato: "Perché vuoi cambiare il tuo certificato di nascita?" Voleva uccidermi, ha cercato di tenermi a casa in modo da potermi uccidere lì. Ecco perché sono scappato. "

Il giorno in cui ha scoperto che avrei avuto un intervento chirurgico, ha cercato di avvelenarmi con il veleno per topi nel tè.

Il 20enne Mehran racconta le sue esperienze quando un ragazzo era: “All'epoca avevo molti problemi. Se non fossi andato a scuola in macchina ma avessi camminato per la strada, o la polizia, le Guardie rivoluzionarie o la polizia religiosa mi avrebbero arrestato. Mi hanno gravemente umiliato. Non c'era modo di difendere i miei diritti.

Transessualità come fenomeno spirituale

La transessualità è sopravvissuta nel corso della storia. A Roma, Canaan, Turchia, India, Nord Africa, "cambiarono sesso" per adorare le divinità. La letteratura su questo fenomeno di solito riporta "castrazione". Tuttavia, le testimonianze mostrano che si è trattato di un cambiamento nell'identità sessuale.

Questa pratica rituale continua ancora oggi in India. Gli hijra non possono operare su se stessi, ma hanno un guru locale che disprezzano e rispettano allo stesso tempo. Trattano questo "eunuco" come una donna.

La mitologia greca era anche dedicata alla transessualità: Teiresia acquisì potere soprannaturale perché si trasformò magicamente da uomo a donna. Afrodite, la dea dell'amore, la più femminile di tutte le dee, si alzò quando Kronos sacrificò i suoi genitali maschili al dio del cielo e li gettò in mare.

Un nobile servì Luigi XV di Francia e spiò come sua sorella inesistente in Russia. Quando tornò, Louis ordinò al nobile di vestirsi come una donna, e visse in questo ruolo fino alla sua morte.

La maggior parte dei cristiani e dei musulmani considera il transessualismo riprovevole, ma alcune religioni accettano i transessuali a braccia aperte.

Lo sciamanesimo va di pari passo con la transessualità e la maggior parte delle religioni sciamaniche vede un transessuale come una persona con il potenziale per diventare uno sciamano. L'inizio di uno sciamano comporta un cambiamento di genere; uno sciamano è considerato un vagabondo tra i mondi - umani e spiriti, umani e animali, uomini e donne.

Quando uno sciamano ha visioni, spesso pensa che i fantasmi gli comandino di rinunciare alla sua identità e di adottare il sesso opposto. Gli sciamani riferiscono che questa esperienza li spaventa, che possono eventualmente resistere. Questo ricorda molti transessuali che si sentono sopraffatti dall'impulso transessuale.

Quasi tutti gli indiani d'America conoscevano un "terzo genere". L'Ojibwa lo chiamava nisomanito, lo spirito del ramo. Le persone colpite dovrebbero avere due anime, una femmina e un maschio.

I ragazzi e le ragazze che preferivano il comportamento di "sesso opposto" prima della pubertà erano considerati due spiriti. L'attrazione sessuale non aveva nulla a che fare con esso. Un uomo vestito da donna aveva una posizione speciale ed era spesso considerato un guaritore. Quindi sposarono uomini e assunsero il ruolo di donne.

Tuttavia, per lo più non erano omosessuali. Contrariamente ai cambiamenti del corpo attraverso operazioni come i transessuali, non hanno cambiato il loro sesso biologicamente. I due spiriti nel corpo di un uomo che avevano fatto sesso con un uomo non erano considerati gay. Erano un terzo genere.

Transessualità nelle culture

La Tailandia è considerata il paese con il maggior numero di riassegnazioni di genere. Kathoey qui si riferisce agli uomini biologici che hanno proprietà delle donne. Ciò spazia dal cross-dressing all'identificazione di essere una "donna del secondo tipo".

Gli omosessuali possono essere Kathoeys e persone che cambiano sesso con ormoni o interventi chirurgici.

Tuttavia, molti Kathoey non vedono alcuna contraddizione tra la loro identità di genere e il loro corpo, e alcuni addirittura si definiscono deliberatamente trans o ladyboy.

Il Giappone ha una ricca tradizione di attraversamento di genere nei miti e nella letteratura. Dei, i Dosojon erano maschi come femmine e le persone dovrebbero essere in grado di cambiare il loro genere nelle fasi lunari. Tali mutatori sessuali erano chiamati mezzaluna.

L'abbigliamento giapponese non faceva una chiara distinzione tra uomini e donne, rendendo più facile l'attraversamento di genere rispetto alle culture europee.

Nel Medioevo, uomini vestiti da donne danzavano alla corte imperiale per divertire il monarca.

C'è il Chanidh in Oman. Sono uomini biologicamente, ma assumono il ruolo di donne. Sono tradizionalmente trattati come donne, ma non sono considerati donne.

Indossano abbigliamento da uomo e da donna, ma l'abbigliamento femminile ha colori insoliti. Queste persone transgender non si coprono la testa e hanno i capelli lunghi, a differenza delle donne e degli uomini.

Si comportano come drag queen, usano un profumo forte, parlano con una voce esageratamente alta e diventano eccessivamente femminili.

Gli Omanis non vedono questi transgender come un terzo sesso, ma piuttosto come uomini castrati. Se la voce delle persone colpite si approfondisce, possono essere accettate come uomini.

Terapia ormonale

Gli ormoni sessuali sono responsabili dei cambiamenti nei corpi umani che producono proprietà maschili e femminili, in particolare l'ormone maschile testosterone e l'ormone femminile estrogeno.

Per alcuni transessuali, la terapia ormonale è una parte importante della loro transizione. I transessuali maschi usano gli estrogeni per femminilizzare il corpo, mentre i bloccanti degli ormoni respingono gli ormoni maschili. Nelle donne transessuali, il testosterone porta molte delle caratteristiche sessuali maschili secondarie.

Cambiare la forma del corpo è una decisione seria e richiede molta preparazione. La maggior parte dei medici consiglia da 3 mesi a 2 anni di esperienza di vita nel genere prescelto prima che le persone colpite debbano cambiare biologicamente il loro corpo.

Come per qualsiasi farmaco che dura una vita, uno stile di vita sano, un allenamento fisico e una dieta equilibrata sono importanti, le persone colpite non devono né bere eccessivamente alcol né assumere droghe o fumare. I medici seri non inizieranno la terapia ormonale se sono in cattive condizioni fisiche.

Il testosterone può essere somministrato per iniezione o gel, tra le altre cose. Quando la terapia inizia, i cambiamenti fisici sono il risultato: la voce diventa più profonda, il clitoride cresce, i peli del viso e del corpo crescono.

Gli ormoni per i transessuali maschi causano la pubertà femminile, ma senza le mestruazioni, gli ormoni riducono la crescita dei capelli ma non la fermano. Con la terapia con ormoni femminili si possono prevedere i seguenti cambiamenti: il seno cresce, l'erezione del pene si attenua, i testicoli si restringono e la percentuale di grasso corporeo aumenta rispetto alla massa muscolare.

Le operazioni transessuali sono state possibili dagli anni '30. Tuttavia, le tecniche ormonali e chirurgiche sono state discusse solo dagli anni '50. Grazie a istituzioni come la Erickson Educational Foundation, i trattamenti e le operazioni transessuali sono diventati un campo medico riconosciuto.

Travestiti

I travestiti indossano abiti del sesso opposto, eterosessuali e omosessuali.

Magnus Hirschfeld ha coniato il termine 1910. Scrisse di “tutte le persone che, per qualsiasi motivo, indossano volontariamente abiti che di solito non sono indossati dal genere a cui sono fisicamente assegnati; sia uomini che donne. "

Il travestitismo e il bisogno transessuale di appartenere al sesso opposto non sono gli stessi. Ma ci sono transizioni fluide.

I travestiti includono biancheria intima da donna, ovvero uomini che indossano biancheria intima da donna sotto i loro abiti visibili. Gli abiti da donna sono spesso feticisti.

Drag queen e drag king, d'altra parte, rappresentano il sesso opposto in modo esagerato: le drag queen maschili, ad esempio, si truccano estremamente, indossano abiti che vanno molto all'estero e le drag queen femminili indossano cappelli e cravatta.

Infine, la parodia descrive una forma d'arte in cui gli attori recitano il ruolo di persone dell'altro sesso.

Il feticismo dei travestiti è considerato un disturbo mentale, ma solo se le persone colpite soffrono in larga misura.

La maggior parte dei travestiti non soffre affatto della loro tendenza e non è quindi un caso per lo psichiatra.
(Dr. Utz Anhalt)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Dr. phil. Utz Anhalt, Barbara Schindewolf-Lensch

Swell:

  • Christiane Ant: Transessualità e identità umana: la sfida delle concezioni etiche sessuali, Lit Verlag, 2000
  • George Fink: conseguenze sullo stress: mentale, neuropsicologico e socioeconomico, Academic Press, 2009
  • Department of Health (a cura di): Www.mermaidsuk.org.uk (accesso: 20.08.2019), Una guida per giovani trans nel Regno Unito
  • Vern L. Bullough; Bonnie Bullough: Human Sexuality: An Encyclopedia, Routledge, 2014
  • American Psychological Association (a cura di): "Rapporto della Task Force sull'identità di genere e la varianza di genere", 2005, Rapporto della Task Force sull'identità di genere e la varianza di genere


Video: transessualità 2 (Agosto 2022).