Sintomi

Macchie facciali - caratteristiche, cause e trattamento


Il viso è la nostra parte più presente del corpo. Non sorprende quindi che i cambiamenti nella forma dei punti siano immediatamente visibili e corrispondentemente inquietanti per le persone colpite. Le macchie sul viso possono avere un'ampia varietà di forme e colori e un'ampia varietà di cause fisiologiche e correlate alla malattia.

Definizione

Come ogni area della pelle del nostro corpo, la pelle del viso è determinata dalla pigmentazione individuale e dall'aspetto generale della pelle di una persona. Quando si tratta di macchie sul viso, questi due aspetti svolgono un ruolo importante. A questo si aggiunge il fattore di planarità. In termini di aspetto e tipo di punti del viso, viene fatta una distinzione tra punti sollevati e punti di livello simili al livello della pelle. Inoltre, nella definizione viene presa in considerazione l'estensione dei punti e viene fatta una distinzione tra punti piccoli, localmente limitati e aree di grandi dimensioni.

Non c'è quasi alcun limite alla tavolozza quando si tratta di colorare le macchie del viso. Le macchie possono essere più chiare del tono della pelle fino a diventare biancastre, ma anche più scure e quindi brunastre o da rossastre a violacee. Viene fatta una distinzione tra le macchie nel prurito e nel non prurito, e da secche a squamose. In vista di possibili cause, è anche possibile distinguere tra punti facciali fisiologici e correlati alla malattia.

Macchie del viso causate dalla fisiologia

Le macchie del viso non devono sempre indicare una malattia, in molti casi possono semplicemente essere un'espressione di processi fisiologici nel corpo. L'esempio più noto qui sono i punti fugaci che colpiscono molte persone in situazioni stressanti o molto emotive. Questi punti non sono motivo di preoccupazione, ma espressione di una maggiore vigilanza del sistema nervoso vegetativo. Sono causati da un'improvvisa espansione dei capillari della pelle, il che significa che più sangue scorre attraverso di loro e si illumina di rosso. Di solito scompaiono rapidamente come sono venuti. Ma ciò non significa che le persone colpite provino poca sofferenza perché spesso compaiono nelle situazioni più inadeguate.

A partire dal nervosismo per un colloquio di lavoro imminente o una presentazione di fronte a una grande folla fino al primo bacio con la nuova conoscenza, ci sono numerose situazioni in cui un'espansione dei capillari può portare a macchie sul viso. Anche bere alcolici o stare in stanze surriscaldate può essere preso in considerazione per questa forma di macchie facciali. Sebbene i punti siano fastidiosi o spiacevoli per le persone colpite, di solito possono essere visti come un'espressione innocua di una maggiore sensibilità e quindi non comportano un serio rischio per la salute.

Un'altra variante piuttosto innocua delle macchie facciali sono le macchie dell'età. Si sviluppano sempre più con l'aumentare dell'età e si manifestano oltre al viso, soprattutto sulle mani. Il termine medico descrive queste anomalie, che si basa su una maggiore deposizione di melanina nelle aree della pelle, come iperpigmentazione. La loro insorgenza aumenta costantemente oltre i 40 anni ed è causata da una alterata attività dei melanociti nella vecchiaia, che porta ad un aumento dell'arricchimento della pelle con la melanina del pigmento cutaneo. I pigmenti colorati erano originariamente destinati a proteggere la pelle da una forte esposizione al sole, per cui le persone con un leggero tipo principale in particolare tendono a sviluppare una distribuzione irregolare della melanina, che altrimenti sarebbe solo leggermente sviluppata in alcune parti del corpo.

Le macchie e le talpe del fegato sono create allo stesso modo. Anche qui, una maggiore concentrazione di melanina può essere trovata nei punti o nelle macchie di colore marrone scuro sulla pelle. Dove le voglie sono già presenti alla nascita e le macchie del fegato compaiono solo nel corso della vita.

Nel caso delle macchie dell'età, delle voglie e delle macchie del fegato, la scienza ha assunto una certa disposizione genetica come causa. Tuttavia, vi è ancora disaccordo su altri fattori influenti. Solo la teoria dell'esposizione al sole molto forte come forza trainante nella formazione di macchie di pigmento sembra essere finora indiscussa. In particolare le lentiggini, che devono il loro nome al fatto che sono sempre più causate dall'esposizione ai raggi del sole, sostengono l'assunto che una distribuzione irregolare e indotta dal sole della melanina è responsabile della maggior parte di tutti i punti del viso causati fisiologicamente.

Importante: Se i punti causati dall'arricchimento della melanina si comportano in modo poco appariscente e non cambiano in dimensioni o forma, non sono motivo di preoccupazione. Sembra diverso quando le macchie di pigmento cambiano nel loro aspetto. Vi è il rischio di carcinoma qui, motivo per cui il cambiamento delle macchie cutanee dovrebbe sempre essere esaminato da un medico al fine di essere in grado di riconoscere e trattare il cancro della pelle imminente in una fase precoce.

Macchie del viso dovute a malattia

Le macchie facciali possono essere più gravi se sono espressione di un quadro clinico esistente. In questo caso, i punti sono indicativi di un problema di salute che richiede attenzione. Da un lato, queste malattie possono essere limitate all'organo della pelle, dall'altro, possono anche influenzare altri sistemi di organi e il metabolismo.

Malattie della pelle come causa

Le malattie della pelle che possono provocare macchie facciali includono:

  • neurodermite,
  • Lichene
  • Psoriasi,
  • Acne,
  • Cancro della pelle,
  • Lupus eritematoso e
  • Mastocitosi.

Le cause di queste malattie sono spesso di natura infiammatoria e possono verificarsi una o più volte. L'acne è il miglior esempio di questo. La malattia deriva da impurità infiammatorie della pelle, con cui le persone con una carnagione molto grassa devono spesso lottare. A volte si può osservare che lo scolorimento persiste nell'area della pelle dell'infiammazione anche dopo che si è placato. Ciò è dovuto a una ridotta attività dei melanociti dovuta all'infiammazione. Tale cambiamento della pelle è tipico per l'acne, la neurodermite e le forme di psoriasi.

Prestare particolare attenzione quando le macchie esistenti cambiano per dimensioni, estensione e natura. Macchie facciali di questo tipo potrebbero nascondere una degenerazione maligna delle cellule della pelle, vale a dire il cancro della pelle bianca o nera. Le macchie e le voglie del fegato comportano anche un aumentato rischio di degenerazione nel corso della vita, anche se in origine sono di natura più fisiologica.

Una forma speciale di macchie facciali causate da malattie della pelle è la cosiddetta dermatosi leggera. Questi sono processi infiammatori locali nelle aree della pelle che sono esposti a molta luce solare e diventano particolarmente irritabili a causa di questa forte esposizione al sole. Le reazioni di irritazione sono paragonabili a quelle con allergia esistente nell'area cutanea. Per questo motivo, la dermatosi leggera è anche conosciuta colloquialmente come allergia solare. I medici sospettano che l'esposizione al sole con questa sensibilità della pelle crei un allergene nel corpo, a cui il corpo reagisce eccessivamente. Nella maggior parte dei casi, compaiono macchie rosse, a volte pruriginose.

Nel caso della dermatosi leggera, la reazione cutanea può anche essere intensificata da alcune sostanze come conservanti e profumi nei prodotti cosmetici. Alcuni farmaci, tra cui alcuni diuretici, antibiotici, farmaci per il cuore e preparati all'erba di San Giovanni, sono anche noti per aumentare la sensibilità della pelle alla luce e quindi favorire l'eruzione della luce.

La dermatite atopica e la psoriasi sono malattie della pelle con uno sfondo autoimmune. E il lupus eritematoso e la mastocitosi sono gravi malattie autoimmuni, alcune delle quali si manifestano nella formazione di macchie facciali. Nel caso della malattia del lupus, il tipico eritema a farfalla si sviluppa come un esteso arrossamento delle guance e del ponte del naso. La mastocitosi, d'altra parte, di solito sviluppa piccole macchie marroni, che diventano rossastre quando riscaldate, strofinate o altrimenti irritate e deformate brufoli. Indipendentemente dalle diverse forme dei punti facciali, entrambi i processi autoimmuni richiedono una diagnostica dettagliata. Perché i sintomi spesso non si limitano alla pelle.

Malattie metaboliche

Alcuni disturbi metabolici si riflettono in cambiamenti più o meno tipici della pelle. Nella maggior parte dei casi, la causa di ciò è un eccessivo accumulo di prodotti metabolici nella pelle. Anche i processi corporei corrispondenti svolgono un ruolo speciale nell'acne. La malattia della pelle è particolarmente comune negli adolescenti, con i medici che sospettano questo aumento correlato all'età delle incoerenze nel metabolismo, che può essere attribuito ai cambiamenti ormonali nel corpo durante la pubertà. Lo scolorimento metabolico della pelle sul viso può anche indicare un disturbo del fegato, dei reni o della ghiandola surrenale.

Malattie ereditarie

Macchie brunastre attorno all'area delle labbra e all'interno della bocca possono indicare la malattia ereditaria molto rara ma grave, sindrome di Peutz-Jeghers. Questo difetto genetico è associato a un numero crescente di polipi gastrointestinali che possono anche degenerare e portare a escrescenze cancerose.

La malattia di Recklinghausen, nota come neurofibromatosi, descrive anche una grave causa di macchie facciali. Qui, i tumori si sviluppano su tutti i sistemi di organi immaginabili, ma particolarmente spesso nel sistema nervoso e sulle ossa. Questa malattia è spesso associata alla comparsa dei cosiddetti spot cafe au lait. Queste macchie marrone chiaro possono anche apparire sul viso in altre parti del corpo. Di solito sono presenti alla nascita o si sviluppano nei primi mesi di vita. Va notato che i punti cafe-au-lait non devono necessariamente apparire come un sintomo di questa malattia maligna e possono anche essere abbastanza innocui in natura. Tuttavia, richiedono sempre un controllo dettagliato e chiarimenti medici da parte di un medico.

Diagnosi

Le imperfezioni del viso possono essere determinate semplicemente diagnosticando gli occhi. Per quanto riguarda l'individuazione della causa, tuttavia, potrebbero essere necessarie misure investigative più ampie. Nel caso di voglie sospette e macchie epatiche, ad esempio, qui vengono spesso eseguite biopsie per verificare la degenerazione cellulare discutibile dei campioni di pelle. Una biopsia è anche comune per le malattie della pelle come la neurodermite o la psoriasi. Altre malattie autoimmuni, d'altra parte, sono spesso esaminate sulla base di test di laboratorio usando campioni di sangue per trovare possibili autoanticorpi e segni di infiammazione. Se necessario, possono anche essere eseguiti test genetici.

Terapia

Il trattamento delle macchie facciali si basa sulle cause sottostanti e può includere qualsiasi cosa, dalla medicina, da una terapia per unguenti di facile utilizzo a un'operazione o persino a terapie di sistema complete. E anche se sembra paradossale, in alcuni casi la terapia della luce specializzata può aiutare.

Rimedi domestici e omeopatia

Se le macchie facciali sono causate dall'iperpigmentazione, puoi certamente usare vari rimedi casalinghi per ottenere un'equalizzazione del tono della pelle. L'effetto si basa su un leggero sbiancamento dei coloranti nella pelle, che può essere ottenuto con le seguenti sostanze naturali:

  • limone fresco,
  • patata cruda,
  • Curcuma,
  • Aceto di mele,
  • Aloe vera e
  • Olio d'oliva.

Trattamenti appropriati possono essere applicati come tampone o in combinazione con un unguento curativo lubrificante più volte al giorno. Prima del trattamento, tuttavia, la tolleranza delle sostanze naturali deve sempre essere testata su una piccola area poco visibile della pelle (ad esempio dietro l'orecchio). Si consiglia inoltre di lasciare fuori l'area intorno agli occhi per evitare il rischio di irritazione.

Dal repertorio di omeopatia e sali di Schüßler, anche i seguenti preparati hanno mostrato buoni risultati nel trattamento e, soprattutto, nella prevenzione della tendenza alle macchie del viso:

  • Sale Schüßler n. 6 - Kalium sulfuricum,
  • Sale Schüßler n. 19 - Cuprum arsenicosum,
  • Sempervivum tect. C30 e
  • Berberis D6.

Se usati come tampone o applicati internamente, i preparati dovrebbero supportare la flora cutanea in modo positivo e sostenibile ridurre il rischio di imperfezioni della pelle e macchie cutanee.

Farmaco

Le macchie facciali infiammatorie e autoimmuni rispondono molto bene al trattamento locale con unguenti contenenti antibiotico e cortisone. In casi particolarmente gravi, si può prendere in considerazione la terapia sistemica con cortisone e antibiotici sotto forma di compresse o anche soluzioni per infusione. Alle persone con malattie croniche della pelle si raccomanda inoltre di utilizzare regolarmente sale del Mar Morto, silice e pomata per migliorare la loro carnagione.

Chirurgia

Può capitare che i punti del viso non abbiano un reale valore di malattia, ma che tuttavia causino un'enorme sofferenza alle persone colpite. Ciò è dovuto principalmente all'espressione e al posizionamento molto prominenti di un segno di pigmento. I malati soffrono molto di questo e possono essere sempre più limitati nella progettazione quotidiana, si può prendere in considerazione la rimozione chirurgica o assistita da laser. Naturalmente, i benefici e i rischi devono essere valutati con molta attenzione qui e anche le possibili cicatrici rimanenti dovrebbero essere incluse nel processo decisionale.

Il trattamento chirurgico è ovviamente fuori questione anche se i tessuti degenerati o molto sospetti devono essere rimossi immediatamente per evitare la diffusione delle cellule tumorali. Potrebbe essere necessario rimuovere chirurgicamente l'acne fortemente infiammata poiché esiste il rischio che i germi si diffondano nel cervello.

Malattie del viso

Dermatite atopica, psoriasi, lichene, acne, cancro della pelle, lupus eritematoso, mastocitosi, dermatosi leggera, cancro della pelle bianca, cancro della pelle nera, disturbi metabolici, sindrome di Peutz-Jeghers, neurofibromatosi. (Ma)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Shinjita Das: Hyperpigmentation, MSD Manual, (consultato il 21 agosto 2019), MSD
  • Martin Röcken, Martin Schaller, Elke Sattler, Walter Burgdorf: Taschenatlas Dermatologie, Thieme Verlag, 1st edition, 2010
  • Alana M. Nevares: Lupus eritematoso sistemico (LES), Manuale MSD, (consultato il 21 agosto 2019), MSD
  • Dorothea Terhorst-Molawi: Dermatologie Basics, Elsevier / Urban Fischer Verlag, 4a edizione, 2015
  • William J. Cunliffe; Harald P. M. Gollnick: Diagnosi e terapia dell'acne, Taylor & Francis Ltd, 2004


Video: Tumore della pelle: sintomi, prevenzione, cause, diagnosi (Giugno 2021).