Muscoli, legamenti e amp; tendini

Tensione muscolare - tono muscolare: cause, sintomi e terapia

Tensione muscolare - tono muscolare: cause, sintomi e terapia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Tono muscolare: cause, lamentele e terapia

La tensione muscolare, chiamata anche tono muscolare, descrive lo stato di tensione o la tensione interna di un muscolo o di un gruppo muscolare - a riposo, in movimento, durante lo sforzo o persino sotto stress.

Tono muscolare - tensione di base

Quando le persone dormono, i muscoli sono rilassati. Questo non è il caso durante il giorno. Quando le persone sono svegli, anche quando sono a riposo, c'è sempre tensione muscolare, anche se solo alcune fibre muscolari sono tese. La tensione muscolare non deve sempre causare movimento, ma viene quindi definita tensione di base senza di essa. È necessario affinché le persone possano sedersi o stare in piedi, il che di solito non provoca alcuno sforzo. Mantenere la testa dritta è anche parte di questa tensione di base. Senza la tensione muscolare, l'uomo non può muoversi. Un certo tono muscolare è un requisito, soprattutto per i movimenti coordinati e le capacità motorie.

La tensione muscolare prolungata, che è anche dolorosa, è chiamata tensione muscolare. Ciò deriva da una postura stereotipata, unilaterale o errata, stress, traumi e molto altro. La maggior parte delle persone ha familiarità con i sintomi quando, ad esempio, si siede sul PC per molto tempo dopo fa male al collo o fa male alla schiena dopo un lungo viaggio in auto.

Tono muscolare attivo e passivo

In medicina, viene fatta una distinzione tra tono muscolare attivo e passivo. Un tono muscolare passivo o una tensione muscolare passiva dipendono dalla natura delle strutture dei tessuti, dalla composizione delle fibre muscolari, dalla posizione anatomica del muscolo, dalla circolazione sanguigna e dalla fornitura di ossigeno. Un tono muscolare attivo è evidente attraverso la sua contrazione - la contrazione del muscolo.

Muscoli striati - muscoli lisci

I muscoli scheletrici sono costituiti da muscoli striati. Questo è soggetto alla volontà. La tensione muscolare nasce qui dalle successive contrazioni delle singole fibre muscolari. D'altra parte, i muscoli lisci che si trovano nell'intestino, ad esempio, non possono essere indirizzati in modo arbitrario. Le cellule muscolari dei muscoli lisci sono contratte permanentemente, il che crea la corrispondente tensione muscolare.

Niente funziona senza energia

L'energia è necessaria per creare la tensione muscolare. Un quarto dell'energia richiesta utilizza già la tensione di base dei muscoli. Ancora più energia viene quindi consumata durante i movimenti muscolari attivi. Questo è particolarmente noto tra gli atleti: più muscoli ci sono, più calorie vengono bruciate, anche a riposo. Se qualcuno vuole perdere peso, farebbe bene a costruire la massa muscolare. Ovunque venga consumata energia, c'è anche calore, anche qui quando i muscoli consumano energia. Questo è importante per il tuo calore corporeo.

Distonia muscolare

La distonia muscolare è una tensione muscolare disturbata. Ciò può significare sia una riduzione che una maggiore tensione nei muscoli. Se non c'è più alcuna tensione muscolare, c'è la paralisi, nota anche come paralisi flaccida. I nervi motori della parte interessata del corpo sono fuori azione qui. Un altro disturbo è la paresi. I percorsi dei nervi motori sono falliti in alcuni casi, ma la tensione di base viene spesso mantenuta. La paralisi è accompagnata da una forte riduzione o addirittura da una perdita totale della forza muscolare nell'area interessata. Questo può essere temporaneo, ma può anche essere permanente.

L'ipotensione muscolare appartiene anche alla distonia muscolare. Qui il tono muscolare è ridotto. La tensione di base diminuisce leggermente, ma non è completamente disturbata. Le cause di questo sono un ictus, sanguinamento traumatico nel cervelletto o sclerosi multipla. Questa ipotensione si manifesta, ad esempio, con un'oscillazione anormalmente forte delle braccia.

Inoltre, è possibile aumentare la tensione muscolare - sotto forma di spasticità o rigidità. Nella spasticità, l'aumento del tono muscolare è tale che le estremità colpite entrano in una posizione innaturale. Con la rigidità, d'altra parte, la tensione muscolare è così elevata che questo porta a un irrigidimento.

Rilassanti muscolari

I miorilassanti sono farmaci che riducono la tensione muscolare. I rilassanti con effetti periferici vengono utilizzati, ad esempio, durante l'anestesia o durante le operazioni. I miorilassanti centrali agiscono nel sistema nervoso centrale. Sono utilizzati per tensione o spasmi nell'area dei muscoli striati, ad esempio in presenza di una sindrome della colonna cervicale (sintomi: dolore, disagio nella zona del collo e delle spalle). Questi farmaci sono spesso prescritti insieme ad antidolorifici per una forte tensione muscolare.

Esame del tono muscolare

Di notte, quando dormiamo, i muscoli sono rilassati. Durante il giorno, anche a riposo, alcune fibre muscolari sono sempre in tensione. Tuttavia, queste piccole contrazioni non portano a nessun movimento. Al fine di esaminare la tensione muscolare, il movimento delle singole articolazioni viene controllato passivamente sul paziente rilassato. Passivo significa che il paziente non si muove e solo il medico esegue determinati movimenti con le articolazioni.
Ad esempio, in presenza di spasticità in cui il tono muscolare è aumentato, i sintomi diventano più gravi quanto più velocemente il movimento viene eseguito dal medico. Se la tensione muscolare è ridotta, questo diventa visibile attraverso oscillazioni lente con movimento passivo. (SO)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Susanne Waschke, Barbara Schindewolf-Lensch

Swell:

  • Claudio L. Bassetti, Marco Mumenthaler: Disturbi del tono muscolare (tensione muscolare), Diagnostica differenziale neurologica, Thieme Verlag, 6a edizione, 2012
  • Klaus Buckup, Johannes Buckup: test clinici su ossa, articolazioni e muscoli, Thieme Verlag, 5a edizione, 2012
  • Hans-W. Müller-Wohlfahrt, Peter Ueblacker, Lutz Hänsel: Lesioni muscolari nello sport, Thieme Verlag, 3a edizione, 2018


Video: Contratture muscolari: stress o postura? Scopri i 5 sintomi e le soluzioni (Agosto 2022).