Notizia

Emicrania: molti malati non conoscono la loro malattia

Emicrania: molti malati non conoscono la loro malattia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le emicranie possono essere prevenute?

Centinaia di migliaia di persone soffrono inutilmente di dolori lancinanti perché pensano che sia un mal di testa "normale" e non sanno come prevenirlo.

Il recente studio condotto dalla Australian National University (ANU) ha scoperto che molte persone non sono consapevoli delle proprie emicranie e spesso pensano di essere normali mal di testa. Questo impedisce un trattamento ottimale. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista inglese "SN Comprehensive Clinical Medicine".

Molte persone non riconoscono le proprie emicranie

Una volta diagnosticata l'emicrania, la condizione può essere mirata. Sfortunatamente, apparentemente molte persone colpite non riconoscono i sintomi dell'emicrania, il che significa che queste persone non sono alla ricerca della giusta forma di trattamento. I ricercatori ritengono che vi sia un urgente bisogno di una campagna di salute pubblica per informare meglio la popolazione sul trattamento e la definizione delle caratteristiche dell'emicrania.

Le emicranie sono spesso trascurate e non diagnosticate

Le emicranie non sono solo mal di testa. Piuttosto, è una malattia molto scomoda e restrittiva, che si verifica abbastanza spesso. È sorprendente che le emicranie siano una delle malattie più frequentemente non diagnosticate o diagnosticate erroneamente tra le malattie neurologiche, riferiscono i ricercatori. In altre parole, molte persone soffrono di emicrania, ma non sono consapevoli di essere colpite dalla condizione. Anche se le persone colpite vedono il proprio medico di famiglia, la malattia può essere facilmente trascurata e non diagnosticata. Lo studio australiano ha scoperto che una persona su cinque con emicrania non era a conoscenza dei farmaci preventivi che effettivamente hanno. I risultati mostrano che le persone con emicrania spesso hanno informazioni incomplete o inadeguate sulla propria condizione, spiegano i ricercatori. Se le persone fossero meglio informate sull'emicrania, potrebbero scegliere il trattamento giusto per se stesse ed evitare spesso l'insorgenza della malattia dolorosa.

Il mal di testa è tornato dopo la durata dell'azione

Lo studio ha anche mostrato che una persona su cinque che soffriva di emicrania non conosceva i rischi dei comuni antidolorifici, che sono spesso usati per il mal di testa. A breve termine, questi farmaci possono alleviare il dolore, ma ci sono altri rischi se i farmaci vengono utilizzati in modo eccessivo, spiegano i ricercatori. Questi farmaci possono causare il cosiddetto mal di testa da rimbalzo, con il dolore che ritorna immediatamente dopo la durata del farmaco.

Consultare un medico per l'emicrania

Se soffri di emicrania, parla con il tuo medico di famiglia e chiedi un rinvio a una pratica neurologica, consigliano i ricercatori. Non è sempre facile riconoscere le emicranie perché non esiste un singolo marker biologico che indica che qualcuno ha emicrania e le persone a volte hanno sintomi completamente diversi. Tuttavia, il dolore associato all'emicrania viene spesso avvertito solo su un lato della testa, mentre il mal di testa normale si sviluppa su tutta la testa. Altri sintomi tipici sono disturbi visivi, sensibilità alla luce, nausea o vertigini. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Stephanie C. Goodhew: alfabetizzazione e trattamento dell'emicrania in un campione universitario, in medicina clinica completa SN (domanda: 20.09.2019), medicina clinica completa SN



Video: Cefalea ed Emicrania - Caratteristiche dei vari tipi, Terapie per le Crisi e Profilassi (Agosto 2022).