Soggetti

Equilibrio acido-base

Equilibrio acido-base



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

I fluidi nel corpo sono soggetti a costanti fluttuazioni tra acidi e basi a causa di processi metabolici. Al fine di mantenere il pH nel sangue il più costante possibile, il nostro organismo ha un sistema tampone per contrastare queste fluttuazioni. Dispositivo questo Equilibrio acido-base Si possono verificare disequilibrio, acidificazione (acidosi) o alcalinizzazione (alcalosi). Tali squilibri possono portare a numerosi reclami a seconda della gravità e della causa.

Acidi e basi si tengono reciprocamente sotto controllo

Il bilancio acido-base è determinato dai composti chimici che reagiscono in modo acido e contengono idrogeno (H), nonché dai composti chimici che reagiscono in modo basico e contengono un gruppo ossidrilico (HO). Le basi sono composti chimici che reagiscono basicamente e contengono un gruppo ossidrilico (OH). Entrambi devono essere presenti come intercambiatori nell'organismo, il che significa che gli acidi e le basi dovrebbero essere sempre in equilibrio. Quando una molecola acida e una molecola di base si uniscono, si forma una molecola di sale neutra che può essere escreta dall'organismo. Ad esempio, il cloro è una molecola estremamente acida e aggressiva. In combinazione con sodio (= base), tuttavia, questo crea un composto salino innocuo, vale a dire cloruro di sodio.

Minerali acidi e basici

I sistemi tampone nel corpo devono funzionare per compensare le fluttuazioni tra l'ambiente metabolico di base e acido. Esistono minerali acidi come zolfo, fosforo, cloro, fluoro e iodio. I minerali di base sono sodio, potassio, calcio, magnesio e ferro. I minerali di base appartengono ai minerali di disacidificazione. Fanno parte della dieta naturale e devono essere presenti in ogni cellula per importanti processi di neutralizzazione. Ad esempio, le perdite di magnesio e calcio cambiano le contrazioni muscolari. La carenza di ferro peggiora il trasporto di ossigeno e ostacola l'apporto di energia nel corpo.

Metabolismo

La nostra vita significa metabolismo, il che significa che il corpo si sviluppa e si rompe costantemente. L'energia è necessaria per tutti i processi del corpo. I materiali da costruzione necessari per questo sono forniti attraverso il cibo. Durante la lavorazione di queste sostanze, vengono prodotte varie sostanze, inclusi acidi o basi. Il corpo è di solito in grado di rimuovere e smaltire questi prodotti di decomposizione. L'organismo utilizza un'ampia varietà di meccanismi tampone per mantenere in equilibrio l'equilibrio acido-base. Le piccole particelle di acido si formano nelle cellule del corpo, quindi migrano attraverso il tessuto connettivo nel sangue e vengono quindi trasportate ai reni o ai polmoni. Lì vengono escreti o espirati attraverso i polmoni.

Disturbo dell'equilibrio acido-base

Se il pH del sangue è inferiore a 7,35, si parla di acidosi manifesta, se è superiore a 7,45, ciò significa alcalosi manifesta. Entrambe le condizioni sono associate a sintomi gravi e possono persino essere potenzialmente letali. Se le capacità tampone del sangue sono notevolmente ridotte ma non ci sono sintomi clinici o solo lievi sintomi, si parla di acidosi clinica compensata. L'acido in eccesso può ancora essere intrappolato, ma l'intero organismo soffre di questa condizione e diminuisce la capacità del corpo di tamponare le particelle di acido.

Overacidification (acidosi)

Il corpo cerca un pH costante, leggermente basico, tra 7,35 e 7,45. Diventa critico se troppo acido si accumula per un periodo di tempo più lungo. L'organismo non è quindi più in grado di scomporlo abbastanza rapidamente. I sistemi buffer sono sovrautilizzati. Ora i muscoli e le ossa intervengono per aiutare a mantenere la capacità tampone nel sangue. In questa fase, che si chiama acidosi o acidificazione, non ci sono sintomi clinici, il pH del sangue è nell'intervallo fisiologico. Un valore di pH costante nelle cellule, negli organi e nel sangue è vitale. Se qui si verificano cambiamenti, soffrono interi processi metabolici, ad es. la struttura del tessuto connettivo sottostante.

Primi segni di acidificazione

Anche prima che si verifichi l'acidosi patologica, possono apparire i primi segni di iperacidificazione. Ciò accade quando il valore del pH del sangue è ancora all'interno dell'intervallo fisiologico normale, la capacità del sangue di tamponare gli acidi, ma è già esaurito. Se, ad esempio, il bicarbonato, una sostanza importante per il buffering acido, non è più sufficiente, il corpo utilizza le riserve tampone di ossa e muscoli. Il calcio viene quindi estratto dall'osso, favorendo l'osteoporosi. Le cosiddette miogelosi (indurimento muscolare) si verificano nei muscoli. Questa condizione può essere accompagnata da numerosi reclami, come ad esempio

  • malessere generale,
  • Mal di testa,
  • Dolori articolari e muscolari,
  • Le tensioni,
  • Nausea,
  • Indigestione,
  • Fatica.

Cause di acidificazione

Le cause di iperacidificazione possono essere causate da una malattia di base. Viene fatta una distinzione tra acidosi respiratoria e acidosi metabolica. La forma respiratoria è dovuta ad un aumento del livello di anidride carbonica nel sangue. Ciò indica una malattia polmonare come BPCO, asma o polmonite. L'eccessivo contenuto di CO2 può anche derivare da insufficienza cardiaca, abuso di droghe o farmaci. L'apnea notturna può anche favorire l'accumulo di CO2 nel sangue. Nell'acidosi metabolica, troppe sostanze acide vengono fornite al corpo o il corpo metabolizza troppe sostanze in acido. Questo modulo può essere un'indicazione di problemi renali come l'insufficienza renale. Anche l'avvelenamento da metanolo o antigelo, diarrea di lunga durata e diabete di tipo 1 scarsamente controllato possono causare acidificazione metabolica.

Acidificazione in naturopatia

Molte lamentele nella medicina naturale sono associate alla sovraacidificazione. Un approccio olistico qui è quello di contrastare l'acidificazione prima che si verifichino sintomi gravi. L'attenzione qui è sulle fonti acide che possono essere attribuite a una cattiva alimentazione o uno stile di vita malsano, ad esempio, ciò può accadere attraverso

  • forte consumo di alcol,
  • bassa assunzione di liquidi,
  • Fatica,
  • forte stress fisico,
  • Avvelenamento,
  • troppe proteine ​​animali,
  • Mancanza di cibo fresco, frutta e verdura,

Alcalinizzazione (alcalosi)

Allo stesso modo, l'equilibrio acido-base può diventare sbilanciato se si accumula un eccesso di basi nel corpo. L'alcalinizzazione è dovuta a un eccesso di bicarbonato nel sangue (alcalosi metabolica) oa un basso livello di anidride carbonica (alcalosi respiratoria). Ciò è espresso, ad esempio, da sintomi come

  • respiro rapido e profondo,
  • maggiore irritabilità,
  • Contrazioni muscolari,
  • Crampi muscolari.

Alcalosi: cause

Proprio come l'acidosi, l'alcalosi è divisa in una forma metabolica e respiratoria. L'alcalinizzazione metabolica può verificarsi quando il corpo assorbe troppa base o perde troppo acido. Ciò può accadere, ad esempio, con vomito frequente, in rari casi anche assumendo sostanze come bicarbonato di sodio. Allo stesso modo, un'eccessiva perdita di liquidi può influire sulla capacità dei reni di mantenere l'equilibrio acido-base. Una ghiandola surrenale iperattiva e l'assunzione di alcuni farmaci, in particolare i diuretici, possono anche portare ad alcalosi metabolica. L'alcalosi respiratoria può derivare da iperventilazione. Se viene emessa troppa CO2 dal sangue attraverso la respirazione, sono necessarie molecole tampone più acide per mantenere il pH. L'alcalosi respiratoria non è raramente psicologica e può essere il risultato di un disturbo d'ansia. L'inalazione di aria a basso ossigeno può anche portare ad alcalosi.

Equilibrio equilibrio acido-base

Prima di tutto, dovrebbe essere chiarito da un medico che nessuna grave malattia di base è responsabile dell'acidità. La naturopatia si concentra sulle forme di iperacidificazione, che sono dovute a un'alimentazione scorretta, allo stress e a stili di vita non sani. Qui, ad esempio, consigli nutrizionali, esercizi di rilassamento per alleviare lo stress, terapia floreale di Bach o integratori alimentari sono usati per stabilizzare nuovamente l'equilibrio acido-basso. Alcune delle persone colpite fanno affidamento anche sui sali di Schüßler e sull'omeopatia - da un punto di vista scientifico, questi metodi sono considerati controversi. (sw, vb)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde ai requisiti della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Redattore laureato (FH) Volker Blasek

Swell:

  • Amboss GmbH: famiglia a base acida (accesso: 2 ottobre 2019), amboss.com
  • James L. Lewis: Alkalose, MSD Manual, maggio 2018, msdmanuals.com
  • NOI. National Library of Medicine: Acidosis (accesso: 2 ottobre 2019), medlineplus.gov
  • National Kidney Foundation (NKF): Acidosi metabolica (accesso: 2 ottobre 2019), kidney.org
  • Gerry K. Schwalfenberg: la dieta alcalina: ci sono prove che una dieta alcalina a pH benefici per la salute? Journal of Environmental and Public Health, 2012, hindawi.com
  • H. Lambert, L. Frassetto, J.B. Moore, et al.: L'effetto dell'integrazione con sali di potassio alcalini sul metabolismo osseo: una meta-analisi, Osteoporosis International, 2015, link.springer.com
  • Tanushree Banerjee, Deidra C Crews, Donald E Wesson, et al.: Carico di acido dietetico e malattia renale cronica tra gli adulti negli Stati Uniti, BMC Nephrology, 2014 ,, bmcnephrol.biomedcentral.com
  • Eugene Han, Gyuri Kim, Namki Hong, et al.: Associazione tra carico di acido nella dieta e rischio di malattie cardiovascolari: sondaggi nazionali (KNHANES 2008-2011), BMC Cardiovascular Diabetology, 2016, cardiab.biomedcentral.com


Video: EQUILÍBRIO ÁCIDO-BASE - PARTE 1 Renal 03 (Agosto 2022).