Medicina olistica

Rolfing - metodo e settori di applicazione

Rolfing - metodo e settori di applicazione


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Rolfing o integrazione strutturale

Il nome "Rolfing SI" va al fondatore di questo metodo terapeutico, il dott. SI sta per "Integrazione strutturale". Il rolfing inizia con la fascia, una struttura del tessuto connettivo che attraversa tutto il corpo. I tocchi manuali, simili a quelli di un massaggio, hanno lo scopo di allentare aderenze o opacità della fascia, alleviando così i disturbi come tensione o mal di schiena cronico.

Esercizi di postura e movimento complementari trasmettono una sensazione per il tuo corpo, per una postura sana e sequenze di movimenti armoniosi. Hanno lo scopo di migliorare la consapevolezza del corpo e aiutare a mantenere il corpo in una postura rilassata e verticale anche dopo che il trattamento è stato completato.

Cosa sono le fasce?

Il termine "fascia" deriva dalla parola latina "fascia", che significa "fascia" o "fasciatura". La fascia si trova in tutto il corpo. Tutte le parti fibrose e collagene del tessuto connettivo come muscoli, legamenti e tendini sono costituite da fasce o vengono tirate attraverso e avvolte da esse. La fascia gioca quindi un ruolo importante nella struttura del corpo: gli danno supporto e forma e, in uno stato di salute, consentono movimenti fluidi e indolori.

Vari fattori possono causare problemi sulla fascia. Ciò include sovraccarico o sottocarico a causa di movimenti, stress, incidenti o operazioni troppo, troppo piccoli o sbagliati. Questo crea tensione, attaccamento o opacizzazione della fascia, che può essere espressa, ad esempio, da dolore o mobilità ridotta.

Ecco come funziona Rolfing

Il metodo Rolfing è una forma di lavoro olistico del corpo. L'obiettivo è ottenere una postura rilassata e verticale con una buona mobilità del corpo. Il corpo dovrebbe essere bilanciato in modo tale che disturbi come tensione, blocchi o dolore scompaiano e l'intero organismo possa funzionare in modo ottimale. Ciò migliora anche la consapevolezza del proprio corpo.

Il rolfing contiene due componenti importanti: la considerazione dettagliata della postura individuale e delle sequenze di movimento con la posizione di blocchi, tensioni e altre menomazioni e le loro cause, nonché il loro rimedio mediante la terapia manuale della fascia in seguito.

Prima di tutto, il paziente e il medico lavorano insieme su come si sente camminare o stare in piedi; nominano disuguaglianze nelle proporzioni, ad esempio una spalla sollevata da un lato o problemi di equilibrio quando si cammina. Vengono anche discusse le possibili cause. Come va la vita di tutti i giorni? Piuttosto sedentario? Quale postura viene adottata durante il lavoro? Ci sono carichi o tensioni unilaterali dovuti allo stress? Ci sono state operazioni, ossa rotte o costrizione a letto in passato che potrebbero aver avuto un effetto a lungo termine sulla condizione della fascia in una zona e quindi sull'intero sistema corporeo?

Lavorando la fascia con tecniche simili al massaggio, la tensione, l'incollaggio o la stuoia della fascia vengono quindi allentati e rilasciati in tutto il corpo. Per questo, il terapeuta usa mani, pugni e avambracci.

La terapia del rolfing di solito consiste in dieci sessioni. Le sessioni una, due e tre sono chiamate sessioni di kick-off. Qui i modelli di tensione esterna devono essere riconosciuti e risolti. Nelle sedute quattro, cinque, sei e sette, la terapia si occupa degli strati più profondi della fascia e del raddrizzamento del corpo. Questa parte del trattamento si chiama sessioni di base. Le sessioni otto, nove e dieci sono indicate come sessioni integrative, in cui l'interazione delle strutture del corpo è in primo piano. Al paziente viene data un'idea di come il proprio corpo è allineato lungo la cosiddetta linea di gravità verticale. Quindi dovrebbe essere possibile riportare il corpo in una posizione rilassata e verticale ancora e ancora, anche dopo la fine della terapia.

Origine del metodo Rolfing

Il termine Rolfing va nel nome del suo inventore Dr. Ida P. Rolf (1896 - 1979) che ha sviluppato questo metodo di trattamento olistico nella metà del XX secolo. Dr. Ida Rolf ha studiato tessuto connettivo umano presso il Rockefeller Institute come medico di biochimica. Ha anche lavorato intensamente, tra l'altro, sull'osteopatia e sullo yoga e si è scambiata opinioni con i fondatori del Metodo Feldenkrais e della Tecnica Alexander. I risultati di questo sono stati incorporati in Rolfing. Lei stessa ha definito il suo metodo "Integrazione strutturale". Solo più tardi il dott. Il nome di Rolf nel nome del metodo. Oggi puoi trovare i nomi "Rolfing SI", "Rolfing Structural Integration" o semplicemente "Rolfing".

Il corpo è visto olisticamente in Rolfing. Viene presa in considerazione la conoscenza di come sorge la tensione e di come la tensione o il blocco in una parte del corpo influenzi anche altre parti del corpo. Ad esempio, la tensione del collo può essere causata da vari problemi all'anca. Dal punto di vista di Ida Rolf, la gravità gioca un ruolo fondamentale: era convinta che alcuni prerequisiti dovevano essere in atto affinché la struttura del corpo umano fosse in armonia con la gravità. A loro avviso, questa era la base per il fatto che l'intera persona "può funzionare in modo ottimale ed ergonomico". Un trattamento Rolfing dovrebbe raddrizzare il corpo lungo una linea verticale in modo che la gravità possa essere riutilizzata come una "forza di galleggiamento positiva".

Fino alla vecchiaia, Dr. Rolf ha trasmesso le sue conoscenze e il metodo di integrazione strutturale a numerosi studenti del "Rolf Institute of Structural Integration" che ha fondato a Boulder, in Colorado.

Per chi è utile Rolfing?

Il rolfing viene utilizzato per alleviare la tensione, ad esempio nella zona delle spalle e del collo. Il rolfing può anche essere utile per il mal di schiena cronico, il dolore all'anca, ai piedi o alle ginocchia. Tutti i disturbi del sistema muscoloscheletrico che sono innescati da carichi unilaterali o posture delicate possono rispondere bene alla terapia Rolfing.

Quando non usare Rolfing?

Prima di iniziare la terapia del rolfing, è necessario consultare il proprio medico di famiglia. Perché Rolfing non dovrebbe essere usato per alcuni quadri clinici. Questi includono aneurisma, malattie infiammatorie e flebite. In caso di arteriosclerosi, cancro, osteoporosi, uso a lungo termine di cortisone e alcune malattie mentali, è necessario chiarire in anticipo se la terapia con Rolfing è adatta a te.

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Magistra Artium (M.A.) Katja Helbig, Barbara Schindewolf-Lensch

Swell:

  • Hans Georg Brecklinghaus: Rolfing - Integrazione strutturale, Lebenshaus Verlag, 6a edizione, 2015
  • Sito web dell'Associazione europea Rolfing® e.V., (consultato l'11 ottobre 2019), rolfing.org
  • Sito web Rolfing® Verband Deutschland e. V., (consultato l'11 ottobre 2019), rolfingverband.de


Video: #1 Full Sessions Rolfing Ten Series with Arthur Gillespie #1 (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Brarg

    la tua idea è molto buona

  2. Antalka

    Penso che tu non abbia ragione. Sono sicuro. Noi discuteremo.

  3. Dairn

    Da che argomento eccellente

  4. Absalom

    Ovviamente. Mi iscrivo a tutto quanto sopra. Discutiamo questo problema.

  5. Taramar

    Come una scatola di pancake, tale si logorà a morte



Scrivi un messaggio