Notizia

Prevenzione dell'ictus attraverso molti esercizi

Prevenzione dell'ictus attraverso molti esercizi



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Gli ictus possono essere prevenuti con un sacco di esercizio

Ogni anno ci sono più di un quarto di milione di colpi in Germania. Il cosiddetto infarto cerebrale è una delle tre cause più comuni di morte. Coloro che sopravvivono alla malattia spesso devono vivere in modo permanente con limitazioni fisiche quotidiane. Tuttavia, una parte decisiva dei colpi potrebbe essere prevenuta con misure preventive.

Circa 270.000 persone subiscono un ictus in Germania ogni anno. In linea di principio, può interessare tutti, dai neonati agli anziani. Questi possono essere prevenuti minimizzando alcuni fattori di rischio. “Il 70 percento di tutti i colpi sarebbe evitabile. Soprattutto attraverso più esercizi ”, ha scritto la German Stroke Aid Foundation in un annuncio in corso.

Fattori di rischio influenzabili

"La causa di un ictus può essere un fattore di rischio che non può essere influenzato o influenzato", spiega la guida tedesca per l'ictus sul suo sito web. Fattori come l'eredità o l'età non possono essere influenzati. Fattori di rischio come ipertensione, arteriosclerosi, fibrillazione atriale, diabete mellito, obesità, fumo, consumo di alcol, stress e mancanza di esercizio fisico possono essere influenzati.

Quest'ultimo fattore in particolare è al centro della Giornata mondiale dell'ictus di quest'anno del 29 ottobre. "La parola chiave è esercizio", spiega in un messaggio il Prof. Dominik Michalski, medico senior dell'unità di ictus (unità di ictus) della clinica e policlinico di neurologia presso l'Ospedale dell'Università di Lipsia (UKL). "Se vuoi prevenire un ictus, dovresti esercitare molto e mantenere i livelli di pressione sanguigna, glicemia e lipidi nel sangue il più normali possibile."

L'esercizio fisico è probabilmente il più importante "operatore sanitario"

Di conseguenza, il motto della German Stroke Aid Foundation per la Giornata mondiale dell'ictus quest'anno è "Ogni passo conta!". Secondo gli esperti, l'esercizio fisico è probabilmente il più importante "operatore sanitario". "Perché l'attività fisica non solo rende i vasi sanguigni più sani, ma riduce anche altri fattori di rischio per un ictus, come ipertensione, diabete, depressione e obesità", spiega Miriam Mashkoori, esperta di prevenzione presso German Stroke Help.

Secondo le basi, non si tratta delle migliori prestazioni atletiche. Ad esempio, per una buona prevenzione dell'ictus, può essere sufficiente camminare per 30 minuti cinque giorni alla settimana. “Chiunque pratichi sport moderati per 150 minuti a settimana sta facendo molto bene. Ciò corrisponde alle raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità dell'OMS ", ha dichiarato Mashkoori.

Per il Prof. Michalski, oltre all'esercizio fisico sufficiente, una dieta equilibrata fa anche parte di un pacchetto di misure preventive per mantenere il rischio di cosiddetti eventi cardiovascolari, che includono l'ictus, il più basso possibile. È chiaro all'esperto UKL che non tutti possono farlo in questo modo: "Ci vuole molta motivazione positiva per cambiare il tuo stile di vita".

Prevenire un altro colpo

Sfortunatamente, anche con le migliori misure preventive, gli ictus non possono sempre essere prevenuti. "Nonostante i miglioramenti nella cosiddetta terapia acuta direttamente dopo l'evento, che può aprire i vasi cerebrali riaperti, molti pazienti dopo un ictus soffrono di restrizioni permanenti nella loro vita quotidiana, come paralisi o difficoltà a parlare", spiega il prof. Michalski.

Le opzioni per l'assistenza di follow-up sono quindi cruciali. Oltre a ridurre i deficit correlati all'ictus, si tratta anche di prevenire un nuovo ictus. "È interessante notare che, oltre al giusto trattamento, le stesse misure di prevenzione svolgono un ruolo cruciale, vale a dire esercizio fisico, nutrizione e impostazione ottimale di fattori di rischio come aumento dei lipidi nel sangue", afferma Michalski. "Tuttavia, le persone colpite dovrebbero prestare ancora più attenzione all'attuazione di questo pacchetto di misure, per cui i controlli medici regolari, ad esempio da parte del medico di famiglia, possono aiutare." (Annuncio)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.


Video: Legame fra Ictus Ischemico e Fibrillazione Atriale (Agosto 2022).