Malattie

Cisti: cause, sintomi e terapia

Cisti: cause, sintomi e terapia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La parola cisti deriva dal greco. Le cisti qui presentate non devono essere confuse con l'organo escretore, nonostante abbiano lo stesso nome, sebbene vi siano somiglianze morfologiche. Per dirla semplicemente, sono costituiti da una cavità in cui è presente del liquido. Sono circondati all'esterno da una capsula di tessuto epiteliale. Questo tipo di tessuto forma il tessuto superficiale che copre gli organi e li delimita dall'ambiente.

Le cisti sono strutture autonome. Non hanno una presa, quindi il liquido che contengono non può fuoriuscire. Le loro dimensioni possono variare in modo significativo. Si va da pochi millimetri alle dimensioni di un pugno. In rari casi, sono possibili diametri di 20 centimetri e oltre. Si presentano come una singola struttura, ma possono anche essere divisi in più camere. Il contenuto liquido può essere composto da diverse sostanze e può contenere urina, sangue, pus e sebo oltre al fluido tissutale. A seconda della composizione, la consistenza del contenuto varia da liquido a solido.

Di norma, le cisti sono innocue e rappresentano solo un problema estetico.Se non si è sicuri dell'origine e del tipo di tumore, è necessario consultare un medico per chiarimenti.

Tipi di cisti

Dal punto di vista medico, le cisti sono divise in due gruppi principali. Le "vere cisti" sono - come già descritto sopra - circondate da un epitelio. Possono essere trovati in qualsiasi parte del corpo e possono essere classificati in diversi tipi di cisti. Includono le cosiddette cisti epidermiche o follicolari, che sono molto diffuse. Quasi tutti hanno già incontrato queste strutture sferiche larghe da uno a tre centimetri nella pelle.

Molti conoscono anche milia. Si tratta di minuscole strutture da uno a tre millimetri che nidificano sulle guance e sui templi come granuli giallo-biancastro. Si verificano spesso nei bambini e negli adolescenti, ma possono interessare anche gli adulti. Non hai potenziale patogeno. A causa della loro posizione esposta, tuttavia, possono rappresentare un notevole problema estetico per le persone colpite. Inoltre, le cisti reali in un'ampia varietà di dimensioni, forme e varianti possono verificarsi quasi ovunque. I tipi più comuni possono essere visualizzati nel seguente elenco:

  • Cisti renali,
  • Cisti al fegato,
  • Cisti ovariche (cisti ovariche),
  • Cisti nella parte posteriore del ginocchio (cisti di Baker),
  • Cisti tiroidee,
  • Cisti nelle ghiandole sulla palpebra,
  • Cisti sebacee della pelle,
  • Cisti al petto,
  • Cisti ossee,
  • Cisti della radice del dente.

Le cosiddette pseudocisti devono essere distinte dalle vere cisti. Non sono circondati dal tessuto cellulare epiteliale, ma da un sottile strato di tessuto connettivo. Si presentano principalmente a causa di processi degenerativi o infiammatori. Un tipico esempio di ciò sono le cisti pancreatiche che si sviluppano a causa della pancreatite.

Anche il mucocele (cisti della mucosa) appartiene a questo tipo. Si forma quando le ghiandole salivari sono ferite e non possono più rilasciare il loro fluido. A causa della ritenzione di liquidi, la ghiandola salivare sviluppa una cisti come una sorta di bacino di troppo pieno. Questo meccanismo colpisce spesso la mucosa orale quando un morso negligente danneggia le ghiandole. Le pseudocisti possono anche essere causate da parassiti o infezioni. I seguenti capitoli trattano esclusivamente di cisti reali.

Cause che portano alla formazione di una cisti

La formazione di cisti può avere varie cause. Si presentano spesso perché gli accumuli di liquidi nei tessuti non possono drenare o possono drenare in modo insufficiente. Ciò accade abbastanza spesso nella pelle quando le ghiandole sebacee sono bloccate. Anche le cisti al seno appartengono a questa categoria. Sono causati da un blocco nei condotti del latte.

Le cisti possono anche formarsi a causa di malattie, come la fibrosi cistica. Questa è una rara malattia ereditaria in cui il metabolismo delle secrezioni in tutte le ghiandole che producono muco è disturbato. Le secrezioni contengono troppo poca acqua e diventano viscose. Il risultato sono restrizioni funzionali molto severe in un'ampia varietà di organi, specialmente nei polmoni. Lì, il muco viscoso forma cisti nel tessuto polmonare.

Le cisti ovariche, testicolari e alcune mammelle hanno una causa ormonale. Questa connessione può essere osservata in modo molto impressionante nelle cisti ovariche. Le strutture per lo più a forma di ciliegia sorgono nel contesto dei cambiamenti ormonali nella pubertà e nella menopausa. Con la fine del cambiamento ormonale, scompaiono di nuovo. L'obesità può promuovere la loro comparsa.

Le cosiddette cisti al cioccolato derivano dall'endometriosi. Questa è una condizione in cui il tessuto simile al burro si verifica al di fuori della cavità uterina. Mescolato con sangue coagulato, può accumularsi in una cavità chiamata cisti al cioccolato a causa del suo colore marrone.

Le cisti epatiche possono avere due cause diverse. Alle nostre latitudini, i disturbi dello sviluppo di alcuni tessuti nell'utero sono principalmente responsabili del loro sviluppo. Più raramente sono il risultato dell'infestazione con la tenia della volpe, che può scatenare una pericolosa malattia da verme, l'echinococcosi. Colpisce il fegato, ma può interessare anche altri organi. Se non trattato, può portare alla morte.

Le singole cisti nel fegato sono generalmente innocue. Tuttavia, la situazione è diversa con il cosiddetto fegato cisti (malattia epatica policistica). Di solito sorge sulla base della malattia renale policistica ereditaria autosomica dominante. Nel 75 percento dei casi, ciò influisce anche sul fegato. Il fegato di una cisti è una malattia grave a causa della grande quantità di spazio causata dalle numerose cisti, lo stesso vale per il rene cistico (malattia renale policistica).

Un'altra malattia associata all'aumentata formazione di cisti è la sindrome dell'ovaio policistico (PCOS). Deriva da disturbi ormonali, in cui l'aumento del livello di androgeni (ormoni sessuali maschili) è particolarmente evidente. Ciò si traduce in un aumento dei peli del corpo. Un'altra caratteristica della malattia, come suggerisce il nome, è la presenza di molte cisti. Con almeno otto cisti con un diametro massimo di dieci millimetri e un aumento del tessuto di supporto, i medici parlano di PCOS.

La malattia colpisce principalmente le giovani donne in età fertile. Le loro cause non sono ancora state completamente chiarite. I medici ritengono che sia ereditato a causa di gruppi familiari. Essere in sovrappeso aumenta il rischio di malattia. La PCOS è spesso associata all'insulino-resistenza. I recettori responsabili dell'assorbimento del glucosio dal sangue non funzionano correttamente. Sorge una situazione diabetica che può aggravare i sintomi della sindrome dell'ovaio policistico.

Sintomi

Le singole cisti sono generalmente innocue e non causano sintomi. Questo è anche il motivo per cui spesso non vengono rilevati. Negli organi interni, di solito vengono scoperti solo per caso durante gli esami medici di routine. Le cisti si trovano ancora meno frequentemente nel cervello quando sono asintomatiche. Possono essere notati nel contesto della diagnostica usando la risonanza magnetica (imaging a risonanza magnetica). Tuttavia, questo esame non fa parte dei controlli di routine e viene utilizzato solo per alcune indicazioni. In questo modo, le cisti nel cervello spesso non vengono rilevate. La situazione è simile quando i denti o la mascella sono interessati. Le cisti in quest'area di solito vengono identificate solo se il dentista prende una radiografia come parte della sua diagnosi.

Se una cisti causa sintomi dipende da dove si trova, da quanto è grande e da come si comporta nel tessuto. Le cisti ovariche tendono a esplodere e possono quindi causare sanguinamento e causare dolore addominale acuto e dolore addominale. Il più delle volte, questi sintomi scompaiono molto rapidamente. Alcune cisti ovariche producono anche estrogeni, che possono causare spotting.

Le cisti molto grandi possono occupare così tanto spazio da influire sul tessuto circostante, il che, a seconda della posizione, può avere gravi conseguenze. Disturbi visivi e del linguaggio possono verificarsi nel cervello. Sono anche possibili menomazioni motorie. In una situazione sfavorevole, le cisti possono bloccare i dotti degli organi. Questo può essere osservato, ad esempio, nel seno paranasale, ma anche nel pancreas. L'accumulo di liquidi aumenta il rischio che i germi possano accumularsi e che le infezioni possano essere causate. La cisti di Baker nella parte posteriore del ginocchio può essere molto piena di liquido, che spesso limita la mobilità e provoca dolore.

Mentre le singole cisti raramente causano problemi, il rene cistico e il fegato cistico sono sintomi gravi, caratterizzati da un gran numero di cisti che compromettono gravemente il funzionamento dei due organi. I primi sintomi di un rene cistico sono ipertensione, sangue nelle urine e infezioni ricorrenti del tratto urinario. Inoltre, la circonferenza addominale aumenta e c'è dolore e tirando nell'addome.

Il sistema può compensare a lungo i malfunzionamenti con alcuni tipi di percorso. Non ci sono sintomi, spesso fino a poco prima che l'organo fallisca. La ridotta funzionalità renale significa che i rifiuti non vengono più eliminati completamente. Avvelenano gradualmente il corpo e causano altri sintomi. Questi possono essere segni generali di malattia come malessere, stanchezza, nausea e prestazioni ridotte, ma anche sintomi specifici come i seguenti:

  • Ingiallimento della pelle,
  • prurito costante,
  • Disturbi del sonno e della concentrazione,
  • Crampi al polpaccio,
  • Nausea e vomito,
  • Diarrea,
  • Battito cardiaco irregolare,
  • Infiammazione del cuore
  • Anemia,
  • Disturbi della coagulazione,
  • maggiore suscettibilità alle infezioni,
  • suscettibilità cerebrale al sanguinamento
  • e rammollimento osseo dovuto a carenza di vitamina D.

L'aumento delle dimensioni dei reni policistici può anche causare dolore permanente o intermittente, che di solito si trova sul lato della parte superiore del corpo o dell'addome.

Il fegato cisti mostra un quadro clinico altrettanto drammatico. Il decorso differisce, tuttavia, poiché il fegato può compensare la perdita di funzionalità a causa della massa di spazio più a lungo del rene. Se l'ingrandimento raggiunge un livello critico, possono comparire sintomi come sensazione di pressione e dolore nell'addome superiore. Il fegato può crescere enormemente e gradualmente sposta lo stomaco, l'intestino, il cuore e i polmoni. Ciò può causare i seguenti sintomi:

  • Perdita di appetito,
  • sensazione iniziale di sazietà,
  • Perdita di peso,
  • Fiato corto
  • e battito cardiaco irregolare.

Nella sindrome dell'ovaio policistico, le numerose cisti e il tessuto di supporto aumentato causano un allargamento dell'intero organo. L'equilibrio ormonale interrotto con alti livelli di androgeni è sintomatico dai seguenti segni:

  • aumento dei peli del corpo,
  • passo più basso,
  • Mascolinità della statura corporea,
  • Allargamento del clitoride,
  • Riduzione del seno
  • e imperfezioni.

Inoltre, le donne colpite soffrono spesso di infertilità e del conseguente stress psicologico.

Diagnosi

Poiché le cisti di solito non vengono rilevate, la diagnosi è spesso difficile. I reclami che sorgono spesso non sono associati ad essi. Pertanto, se qualcosa non è chiaro, dovresti sempre andare dal medico per determinare se i sintomi provengono da una cisti o hanno un'altra causa. A seconda della gravità dei sintomi, il medico può valutare se sono necessarie ulteriori misure diagnostiche.

Se si sospetta una grave compromissione delle funzioni degli organi, è possibile utilizzare metodi di imaging per chiarire i fatti. Il primo mezzo di scelta è l'ecografia. Consente una rapida panoramica delle condizioni degli organi nella cavità addominale e nel torace, ma non è adatto per l'esame del cervello. Qui possono essere utilizzati la risonanza magnetica e la TC (tomografia computerizzata). Alla fine, tutte le procedure diagnostiche riguardano due cose: le cause più gravi dei sintomi dovrebbero essere escluse per quanto possibile e le cisti esistenti dovrebbero essere valutate con precisione in base alla loro posizione, dimensione e compromissione dell'ambiente. Il risultato degli esami determina in gran parte se la terapia è necessaria e, in tal caso, quale è indicato.

Terapia

Da un punto di vista medico, non è necessario trattare le cisti che non causano disagio. Vengono controllati regolarmente per rilevare tempestivamente eventuali modifiche dannose. Tuttavia, ci sono vari criteri che rendono necessario l'intervento medico. Da un punto di vista medico, si tratta di disturbi che sorgono nella cisti stessa; per esempio quando scoppia. Tuttavia, i sintomi causati dall'aumento della massa nel tessuto circostante o negli organi vicini sono più comuni. In alcune situazioni, anche le considerazioni cosmetiche possono richiedere un intervento medico, ad esempio a milia. In ogni caso, la procedura deve essere coordinata con il medico. I medici hanno a disposizione le seguenti opzioni terapeutiche.

A seconda dell'aspetto della cisti, possono essere utilizzati i sintomi e i fattori causali, i farmaci antinfiammatori, contenenti cortisone e i preparati ormonali.

Nel caso di cisti grandi e voluminose, il medico può perforare il liquido con un ago cavo. Ciò riduce il carico di pressione sull'ambiente per un certo tempo. Tuttavia, il problema di base non viene risolto perché la cavità si riempie nuovamente di liquido. L'alternativa è la rimozione chirurgica della cisti. Questa procedura ha un effetto più duraturo rispetto alla puntura, ma spesso non ha successo a lungo termine. Alcune cisti hanno un alto tasso di recidiva. Ciò indica che esiste una stretta connessione ai processi che lo causano. Se questi non vengono rimossi, le cisti si formano ancora e ancora.

Un primo esempio di ciò sono le cisti di Baker sul ginocchio. Si verificano sempre in relazione a problemi di stabilità nel ginocchio, che portano a uno stress aggiuntivo costante. Ciò può essere causato da lacrime del legamento crociato mal curate o cambiamenti degenerativi (artrosi) nell'articolazione. Se queste cause non vengono eliminate, le cisti Baker torneranno sempre nonostante la rimozione chirurgica. Lo stesso vale per le cisti che hanno una causa ormonale, ad esempio nel seno o nelle ovaie.

Sintomi persistenti e disagio causano stress, affaticano la psiche e indeboliscono il sistema immunitario. Pertanto, le misure che attivano i poteri di auto-guarigione sono molto utili per supportare la terapia medica. I metodi di rilassamento sono molto adatti per alleviare lo stress e tornare in equilibrio. Finora si sono dimostrati particolarmente efficaci nelle donne con cisti al seno o ovaie per regolare le fluttuazioni ormonali.

Un'altra opzione terapeutica è l'agopuntura della medicina tradizionale cinese. Insieme alle erbe della medicina cinese, può aiutare a ripristinare l'equilibrio energetico e rafforzare la resistenza del corpo.

Il trattamento di pazienti con un rene cistico è molto difficile. Non esiste una terapia causale. Il decorso della malattia non può essere interrotto e porta inevitabilmente alla terapia di sostituzione renale ad un certo punto. Ciò consiste inizialmente nella dialisi regolare e termina infine nel trapianto di rene. Fino ad allora, la terapia è puramente sintomatica allo scopo di mantenere la funzionalità renale il più a lungo possibile. Un focus è la regolazione dell'ipertensione indotta dal rene. Oltre alla regolamentazione dei farmaci, può anche aiutare il passaggio dalla dieta alla dieta povera di sale.

Il decorso e la prognosi del fegato cisti non sono così drammatici come quello del rene cistico. Nonostante un'estesa infestazione, la malattia può continuare a lungo senza sintomi e senza alcun danno per la salute. Ciò è legato all'enorme potenziale biologico del fegato, che normalmente utilizziamo solo per una piccola parte. Nonostante l'infestazione su larga scala, ci sono ancora riserve di energia. In rari casi, sono ancora necessari interventi chirurgici perché la massa del fegato colpisce altri organi.

Le conseguenze della sindrome dell'ovaio policistico possono anche essere influenzate dalle donne interessate. Con una dieta adattata e un regolare esercizio fisico, possono contrastare l'obesità e lo sviluppo del diabete. In termini di farmaci, l'attenzione in questa malattia è sulla somministrazione di preparati ormonali con i quali è possibile eliminare i cambiamenti androgenici e l'infertilità. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Dipl. Geogr. Fabian Peters

Swell:

  • Behrbohm, Hans et al.: Breve libro di testo per orecchio, naso e gola medicina, Georg Thieme Verlag, 2012
  • Trinh, Tony W.; Kennedy, Anne M.; "Cisti ovariche fetali: revisione dello spettro di immagini, diagnosi differenziale, gestione e risultati", in: Radiografia, Volume 35 Numero 2, 2015, NCBI
  • American College of Obstetricians and Gynecologists 'Committee on Practice Bulletins-Gynecology's (ed.): "Practice Bulletin No. 174: Assessment and Management of Adnexal Masses", in: Ostetricia e ginecologia, Volume 128 Numero 5, Novembre 2016, NCBI
  • Weyerstahl, Thomas; Stauber, Manfred: ginecologia e ostetricia della doppia serie, Georg Thieme Verlag, 2013
  • Staubach, Karl-Hermann: breve libro di testo, piccoli soggetti operativi di quattro volumi: urologia, oftalmologia, ORL, ortopedia, urbanistica e fisica a Elsevier, 2007


Video: La cisti sacro-coccigea: cosè e come si cura (Ottobre 2022).