Notizia

Lo stress ha un effetto negativo sulle ossa

Lo stress ha un effetto negativo sulle ossa


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Lo stress psicologico ha un impatto negativo sul metabolismo osseo

Uno studio recente ha dimostrato che lo stress psicologico ha un impatto negativo sul metabolismo osseo. In precedenti studi scientifici, i ricercatori hanno scoperto che lo stress psicosociale cronico impedisce enormemente la guarigione delle ossa.

Come riporta l'Università di Potsdam in una comunicazione, un gruppo di ricerca guidato dal sociologo sportivo e sanitario di Potsdam Prof. Dr. Pia-Maria Wippert ha scoperto che lo stress acuto e cronico a lungo termine "ci spinge" nelle ossa. In uno studio, i ricercatori sono stati in grado di dimostrare che un carico fisiologico più lungo come lo stress cronico o il trauma della prima infanzia ha ancora un effetto negativo anni dopo su come il nostro metabolismo osseo può adattarsi a elevati carichi di stress. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista medica "Psicoterapia e psicosomatica".

Il metabolismo osseo si adatta all'aumento dello stress

In un primo momento, gli scienziati hanno scoperto che il metabolismo osseo si adatta all'aumento dello stress durante un episodio acuto di depressione. In una seconda fase, il team di ricerca è stato in grado di dimostrare che questo adattamento, indipendentemente dal genere, risulta essere diverso e che le ragioni di ciò possono essere trovate nel carico biografico di una persona.

In particolare, le persone con un alto livello di stress fisiologico, ad esempio a causa di stress cronico, non hanno o hanno solo un adattamento anabolico ridotto. Le persone che hanno subito traumi della prima infanzia mostrano a loro volta un'eccessiva reazione anabolica a causa della maggiore reattività allo stress associata durante un episodio di depressione. Il rischio di una minore densità minerale ossea aumenta con entrambi i tipi di esposizione biografica.

"La differenziazione di un diverso adattamento metabolico lungo l'onere del rischio biografico avrà importanti conseguenze nel trattamento dei pazienti depressi per quanto riguarda i farmaci e le forme di terapia", ha detto Pia-Maria Wippert. "Questa scoperta potrebbe essere un passo importante nella prevenzione di malattie legate all'età come l'osteoporosi, l'artrosi e le fratture da marcia".

Cambia ossa

Pia-Maria Wippert e la sua collega Karin Würtz-Kozak di Potsdam avevano già iniziato nel 2015 per studiare le interazioni tra depressione, reazioni neuroendocrine allo stress e metabolismo osseo. Nelle prime analisi di microstruttura ossea su topi precedentemente esposti allo stress della prima infanzia, sono stati in grado di mostrare cambiamenti nelle ossa, ad esempio per quanto riguarda le strutture neuronali. In cambio di vari specialisti, hanno effettuato ulteriori esami e verificato i parametri identificati nell'esperimento animale usando campioni di sangue provenienti da uno studio umano (DEPREHA).

La guarigione ossea è ostacolata

Altri studi scientifici avevano già dimostrato che lo stress può avere un effetto negativo sulle ossa. Un gruppo di ricerca dell'Università di Ulm, insieme ai colleghi della California, ha scoperto che lo stress psicosociale cronico interferisce con la guarigione delle ossa rotte. Il suo studio è stato pubblicato alcuni mesi fa sulla rivista "Proceedings of National Academy of Sciences" (PNAS). (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Università di Potsdam: lo stress rende le ossa marce - uno studio mostra che lo stress psicologico ha un impatto negativo sul metabolismo osseo (accesso: 29 ottobre 2019), Università di Potsdam
  • Psicoterapia e psicosomatica: alterazioni dell'omeostasi ossea e della microstruttura correlate alla depressione e al carico allostatico (accesso: 29 ottobre 2019), psicoterapia e psicosomatica
  • Atti della National Academy of Sciences (PNAS): lo stress psicosociale cronico compromette la risposta immunitaria e l'ossificazione endocondrale durante la guarigione delle fratture ossee tramite segnalazione β-AR, (accesso: 29 ottobre 2019), Atti della National Academy of Sciences (PNAS)



Video: Che cosè lo stress (Ottobre 2022).