Notizia

Richiamo dei pesci Aldi: filetti di pesce nuovamente contaminati da clorato pericoloso per la salute

Richiamo dei pesci Aldi: filetti di pesce nuovamente contaminati da clorato pericoloso per la salute


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Venduto ad Aldi: richiamo per pesce congelato a causa della contaminazione da cloro

Clama GmbH & Co. KG ha avviato un richiamo per il prodotto "Pangasius Filets, frozen" del marchio Golden Seafood. Secondo il grossista alimentare, nei pesci è stato riscontrato un aumento del livello di clorato pericoloso per la salute. Il prodotto surgelato è stato distribuito da Aldi Nord.

Clama GmbH & Co. KG di Mülheim / Ruhr sta richiamando il prodotto surgelato "Pangasius Filets, frozen", il marchio Golden Seafood con la data di scadenza 06.03.2021 e il numero di lotto VN126VI017 a causa di un aumento del contenuto di clorato.

Non possono essere esclusi danni alla salute

Come si evince da una comunicazione pubblicata dall'Ufficio federale della protezione dei consumatori e della sicurezza alimentare sul suo portale "lebensmittelwarnung.de", in un'inchiesta è stato riscontrato un aumento del clorato.

"Un danno alla salute non può essere escluso con certezza", scrive la società.

I filetti di pesce sono stati venduti nelle filiali Aldi Nord a Brema, Brandeburgo, Berlino, Amburgo, Meclemburgo-Pomerania occidentale, Bassa Sassonia, Sassonia, Sassonia-Anhalt, Schleswig-Holstein, Turingia e in alcune parti dell'Assia e della Renania settentrionale-Vestfalia. Il pesce può essere restituito al ramo Aldi Nord più vicino.

Solo pochi giorni fa, la società olandese Seafood Connection aveva avviato un richiamo del pesce a causa della contaminazione con clorato. Anche in questo caso è stato ricordato il filetto di pangasio congelato.

L'assunzione di iodio può essere inibita

Come spiega il Federal Institute for Risk Assessment (BfR), l'esposizione ripetuta al clorato nell'uomo può comportare l'inibizione dell'assunzione di iodio. “Questa inibizione può causare cambiamenti temporanei nei livelli di ormone tiroideo in gruppi ad alto rischio. L'inibizione dell'assunzione di iodio è reversibile ”, scrive l'istituto.

Secondo gli esperti, le persone con disturbi alla tiroide, carenza di iodio, neonati e bambini possono essere particolarmente colpite da effetti indesiderati. Un altro gruppo critico sono le donne in gravidanza che hanno già una disfunzione tiroidea.

L'assunzione singola di clorato (esposizione acuta) non ha un effetto significativo sull'inibizione dell'assunzione di iodio, ma può portare a danni ai globuli rossi a concentrazioni di clorato più elevate. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Ufficio federale della protezione dei consumatori e della sicurezza alimentare: Avviso di Clama GmbH & Co. KG: Clama GmbH & Co. KG informa di un richiamo del prodotto del prodotto Golden Seafood "Pangasius Filets, frozen", distribuito da ALDI NORD, (accesso: 13 novembre 2019), avviso alimentare .de
  • Federal Institute for Risk Assessment (BfR): Domande e risposte sul clorato negli alimenti, (accesso: 13 novembre 2019), Federal Institute for Risk Assessment (BfR)



Video: Bagni di sale per pesci dacqua dolce - Perché il sale uccide i patogeni? (Febbraio 2023).