Piante medicinali

Fiordaliso - applicazione, effetti e coltivazione

Fiordaliso - applicazione, effetti e coltivazione



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il fiordaliso (Centaurea cyanus) era un campo come i cereali e in estate il giallo del grano si mescolava con l'azzurro dei fiori. Gli erbicidi hanno una bellezza emarginata, ora si sta riprendendo e non è più nell'elenco delle specie in via di estinzione. La centaurea non è solo una bellezza, ma anche una nota pianta medicinale.

Profilo del fiordaliso

  • Nome scientifico: Centaurea cyanus
  • Nomi comuni: Zyane, cappello blu, fiore della fame, fiori di frutta blu, fiore di segale, fiore di falce, Tremse, Zachariasblume, capra, coscia di capra, Weydblum (fiore di salice).
  • famiglia: Famiglia delle margherite
  • distribuzione: Originariamente presumibilmente la regione mediterranea, già nell'antichità a causa della coltivazione di cereali in Asia occidentale e in Europa centrale, in luoghi aperti e poveri di nutrienti.
  • aree di applicazione: Infiammazione della pelle e della gola, problemi digestivi, unità urinaria, problemi alla vescica e ai reni, guarigione delle ferite, problemi di stomaco.
  • Parti di piante utilizzate: Erbe e fiori

I fatti più importanti

  • Il fiordaliso era onnipresente nell'agricoltura su piccola scala, ma divenne raro a causa degli erbicidi e della distruzione dei biotopi dell'orlo. Oggi non è più considerato in pericolo e può essere visto più frequentemente nelle strisce di fiori.
  • I fiori blu erano un rimedio completo nella medicina popolare. Oltre alla superstizione medievale, questo era anche perché erano facili da collezionare - nel frattempo, le applicazioni storiche erano anche basate su principi attivi reali.
  • I fiori blu contengono sostanze clinicamente efficaci come tannini, flavonoidi, amaro e mucillagini.
  • Gli estratti di fiordaliso possono inibire l'infiammazione e aiutare con problemi digestivi. Le sostanze anti-infiammatorie lo rendono un rimedio per l'infiammazione della pelle e della gola.

Fiordaliso - ingredienti

Il fiore, noto anche come "garofano", contiene varie sostanze che hanno un effetto curativo, tra cui tannini, flavonoidi, sostanze amare e mucilaginose. Altre sostanze utilizzate nelle terapie sono:

  • resine,
  • Cera,
  • Centaurocyanin,
  • Acido salicilico,
  • Glicosidi flavonici,
  • antociani,
  • e glicoside.

Effetti

Le parti della pianta fuori terra fanno galleggiare l'acqua, alleviano la flatulenza, favoriscono la digestione (tannini), inibiscono l'infiammazione, contrastano i batteri e supportano la guarigione delle ferite. I fiori contengono polisaccaridi e questi inibiscono l'infiammazione. La quercetina nel fiore rallenta anche la produzione di acido dello stomaco ed è adatta per prevenire problemi di stomaco e prevenire o rallentare la colica associata. Un recente studio suggerisce che gli estratti di fiordaliso potrebbero aiutare a prevenire il cancro al seno.

A cosa serve il fiordaliso?

I principi attivi del fiordaliso, il tè dei fiori, le tinture e gli estratti sono considerati rimedi per:

  • Disturbi della vescica,
  • Problemi ai reni
  • Indigestione,
  • meno problemi nei dotti biliari,
  • Tossire,
  • irrequietezza o nervosismo interiore,
  • iperattività
  • e palpebre infiammate.

Storia medica della "noce di mais"

Il fiore non solo portava numerosi nomi come noce di mais, mangiatore di grano, biter di mais, berretto blu, zampa di capra, fiore di falce, fiore della fame, segale o fiore imperiale - era anche considerato una "medicina a tutto tondo" nel Medioevo.

L'attenzione si è concentrata sul trattamento delle lesioni cutanee: i cuscinetti di fiordaliso dovrebbero alleviare i morsi dei ragni, i morsi degli scorpioni, le api, le vespe e i calabroni. I semi schiacciati erano considerati un medicinale contro gli "occhi rossi" (presumibilmente infezioni agli occhi) e il marciume della bocca (probabilmente infezioni batteriche nella gola).

Quindi i nostri antenati erano meno influenzati dalle superstizioni che dai valori empirici nel fiordaliso: il fiore imperiale contiene sostanze anti-infiammatorie, che contrastano il "marcire della bocca" e alleviano gli effetti delle punture di insetti e delle punture di ragno.

Fiordaliso come rimedio casalingo

Il tè dai fiori, le buste con porridge e unguento di fiordaliso sono ancora rimedi casalinghi per la congiuntivite e si dice che allevino le borse sotto gli occhi. Un impacco con tè al fiordaliso è facile da fare:

  1. Metti due cucchiaini di fiori secchi in una tazza di acqua bollente.
  2. Lascia che tutto sia ripido per dieci minuti.
  3. Quindi immergono un panno pulito con il liquido leggermente raffreddato e lo mettono sulla zona degli occhi.

Fiori secchi e foglie di fiordaliso possono essere mescolati con altre erbe medicinali, ad esempio con menta piperita, achillea e centaury. Questi poi si immergono in acqua calda o bollente e servono da tè contro i problemi digestivi.

I fiori di fiordaliso vengono anche estratti con i fiori di timo, lavanda, issopo, Wegwarte e borragine in alcool per tre settimane. La tintura così ottenuta viene presa contro lo stress e le condizioni nervose e si dice che aumenti la concentrazione. La dose raccomandata è di un massimo di 15 gocce fino a tre volte al giorno.

Tonico per il viso

Per rendere il tonico del viso, tre cucchiai di fiori sono usati per 250 millilitri di acqua calda. Si dice che aiuti contro la pelle impura e irritata.

Vino Fiordaliso

Cucinano da tre a quattro cucchiai di petali di fiordaliso in mezzo litro di vino e poi li filtrano. Si dice che il vino raffreddato allevia la febbre e come un risciacquo orale per aiutare con le mucose infiammate.

Fiordalisi in cucina

Il fiordaliso non è ampiamente usato come piatto oggi, ma faceva parte della cucina rurale. Oggi, i fiori blu sono solitamente usati come ornamento. I petali hanno un sapore speziato e sono buoni per insalata o come contorno. I calici, d'altra parte, contengono molte sostanze amare e hanno un sapore difficile da abituare. Le foglie non sono usate in cucina. Sebbene siano commestibili, la loro abbondanza di tannini e sostanze amare li rende difficilmente commestibili.

Fiordalisi vegetali

I fiordalisi erano una pianta caratteristica nell'agricoltura su piccola scala e sarebbero diffusi se non ci fossero erbicidi. Quindi possono essere facilmente coltivati ​​in giardino, sono un ornamento lì e hanno un senso ecologico. Nelle miscele acquistate con semi di fiori di campo, i fiordalisi sono spesso gli unici a crescere, anche al primo tentativo.

La loro diffusione sui campi di grano mostra già che i fiori lo adorano aperto e soleggiato. Difficilmente prosperano nel giardino della foresta ombrosa. Al fiordaliso piace molto humus, un terreno ben drenato e leggermente calcareo. Affronta bene anche il terreno povero di nutrienti e popola anche le aree sabbiose. Ma non è amico dei terreni sovraccarichi di fertilizzanti minerali. I sali nutrienti in eccesso danneggiano le radici. Non solo gli erbicidi, ma anche l'eccessiva fecondazione è uno dei motivi per cui li troviamo così raramente nei campi oggi.

Semina

Germogli di fiordaliso al freddo. Il momento migliore per la semina è quindi a marzo e aprile. È ancora possibile seminare fino alla fine di maggio, ma i fiori rimarranno significativamente più piccoli. Viene seminato direttamente all'aperto. La distanza tra le piante dovrebbe essere di circa 30 centimetri, perché il fiore blu è un germe leggero. Premi i semi nel terreno al massimo un centimetro. I primi germi si formano in superficie circa due settimane dopo la semina.

Fertilizzare o no?

Il fiordaliso non ha bisogno di fertilizzanti aggiuntivi sui suoli da giardino comuni, troppi nutrienti lo danneggiano. Se il terreno è povero di sostanze nutritive (cosa rara in Germania, di solito è il contrario), aiuta a spalare nel terreno alcune pale di sterco di vacca o di mele nel tardo autunno prima di seminare in primavera. Non utilizzare fertilizzanti minerali: per arricchire il terreno, il compost è ideale per mais e altri fiori di campo.

Devi versare?

La Centaurea cyanus può prendere luoghi più asciutti senza problemi. In condizioni di estrema siccità, tuttavia, dovresti annaffiare regolarmente, al caldo la sera. Al fiordaliso piace il ristagno dell'acqua molto meno della secchezza, quindi le delicate radici marciscono. (Dr. Utz Anhalt)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Haratym, W. et al.: Analisi microstrutturale e istochimica di organi fuori terra di Centaurea cyanus utilizzati in fitoterapia, in: Protoplasma, pubblicazione online settembre 2019, SpringerLink
  • Escher, Graziela Bragueto et al.: Studio chimico, attività antiossidante, antiipertensiva e citotossica / citoprotettiva dell'estratto acquoso di Centaurea cyanus L. petali, in: Food and Chemical Toxicology, 118: 439-453, agosto 2018, ScienceDirect
  • Al-Snafi, Ali Esmail: L'importanza farmacologica della Centaurea cyanus - Una recensione, in: International Journal of Pharmacy Review & Research, 5/4: 379-384, gennaio 2015, ResearchGate
  • Keyvanloo Shahrestanaki, M. et al.: Centaurea cyanus estratto 13-O-acetilsolistialina A Diminuisce il rapporto Bax / Bcl-2 e l'espressione della ciclina D1 / Cdk-4 per indurre l'apoptosi e l'arresto del ciclo cellulare in MCF-7 e MDA-MB- 231 linee cellulari di carcinoma mammario, in: Journal of Cellular Biochemistry, 120 (10): 18309-18319, ottobre 2019, PubMed
  • Garbacki, Nancy et al.: Effetti antinfiammatori e immunologici dei capolini di centaurea cyanus, in: Journal of Ethnopharmacology, 68 / 1-3: 235-241, dicembre 1999, ScienceDirect


Video: Marijuana e funghi allucinogeni, un arresto (Agosto 2022).