Notizia

Dieta: il peperoncino riduce il rischio di malattie cardiovascolari

Dieta: il peperoncino riduce il rischio di malattie cardiovascolari


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Studio: il consumo di peperoncino fa bene al cuore e ai vasi sanguigni

Un nuovo studio suggerisce che il consumo di peperoncino o peperoncino riduce il rischio di malattie cardiovascolari. I ricercatori ritengono che la sostanza contenuta nella capsaicina sia responsabile dell'effetto protettivo.

Peperoncini o peperoncini sono parte integrante della tradizionale dieta mediterranea. Un nuovo studio italiano suggerisce ora che le spezie piccanti possono ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e cerebrovascolari (disturbi dell'apporto di sangue al cervello).

Bassa mortalità cardiovascolare e cerebrovascolare

Come riportato dal Federal Center for Nutrition (BZfE), il gruppo di ricerca italiano ha chiesto a 22.811 adulti le loro abitudini alimentari per il loro studio. In totale sono stati registrati 1.236 decessi in un periodo di follow-up di circa otto anni.

I tassi di mortalità cardiovascolare e cerebrovascolare sono risultati significativamente più bassi tra i partecipanti che hanno condito il loro cibo con peperoncino rispetto a quelli che non hanno mai o raramente usato peperoncino.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista "Journal of American College of Cardiology".

Tuttavia, il BZfE sottolinea che si tratta di uno studio di associazione retrospettivo. Sebbene ciò possa suggerire possibili relazioni causali, non può fornire prove definitive.

"La domanda è se puoi effettivamente ridurre il rischio cardiovascolare in misura rilevante con una misura così semplice come il condimento piccante", afferma il neurologo Professor J. David Spence del Stroke Prevention and Atherosclerosis Research Centre, London, Ontario (Canada). .

Consigliato cibo mediterraneo

Biologicamente, tuttavia, l'effetto protettivo delle spezie piccanti sembra almeno parzialmente plausibile.

Per il principio attivo essenziale della capsaicina al peperoncino, in studi sperimentali e clinici sono stati dimostrati effetti benefici sulle funzioni del sistema cardiovascolare, nonché sui processi metabolici e sugli effetti antinfiammatori.

Secondo Spence, il fattore decisivo sembra essere il modello nutrizionale completo piuttosto che un singolo componente nutrizionale.

Una dieta mediterranea ricca di frutta, verdura, pesce e cereali integrali è particolarmente economica. "Con un pizzico di Tabasco, non sarai in grado di evocare cibi sani da fast food."

Aiuta a rinunciare al sale

Secondo il BZfE, l'uso di erbe e spezie in cucina deve essere valutato in modo generalmente positivo dal punto di vista nutrizionale.

Oltre al miglioramento del gusto, offrono micronutrienti e sostanze vegetali secondarie e aiutano a risparmiare sale, di cui utilizziamo principalmente troppo.

Ciò è dimostrato anche da uno studio dell'Istituto di ipertensione di Chongqing (Cina). Alcuni mesi fa, i ricercatori hanno riferito sulla rivista specializzata "Ipertensione" che i cibi piccanti possono aiutarti a evitare il sale. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde ai requisiti della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Federal Center for Nutrition (BZfE): peperoncino buono per cuore e vasi sanguigni?, (Accesso: 15 gennaio 2020), Federal Center for Nutrition (BZfE)
  • Marialaura Bonaccio, Augusto Di Castelnuovo, Simona Costanzo, tra cui: consumo di peperoncino e mortalità negli adulti italiani; in: Journal of American College of Cardiology, (pubblicato: 16 dicembre 2019), Journal of American College of Cardiology
  • Qiang Li, Yuanting Cui, Rongbing Jin, Hongmei Lang, Hao Yu et al.: Il godimento del sapore piccante migliora la percezione centrale del gusto salato e riduce l'assunzione di sale e la pressione sanguigna; in: Ipertensione, (pubblicato il 31 ottobre 2017), Ipertensione



Video: Come abbassare il colesterolo senza farmaci (Febbraio 2023).