Notizia

Le interruzioni del tabacco prima delle operazioni aumentano le possibilità di recupero

Le interruzioni del tabacco prima delle operazioni aumentano le possibilità di recupero


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Smetti di fumare per quattro settimane prima dell'intervento

I fumatori di tabacco hanno un rischio significativamente più elevato di complicanze postoperatorie come alterate funzioni cardiache e polmonari, infezioni e guarigione della ferita ritardata o compromessa rispetto ai non fumatori. I fumatori che hanno smesso di fumare circa 4 settimane o più prima dell'intervento chirurgico possono ridurre significativamente questo rischio.

Il fumo può influire su importanti funzioni del corpo. Come la guarigione delle ferite. Pertanto, i pazienti devono smettere di farlo in tempo utile prima dell'intervento chirurgico. Ciò rende anche l'intervento stesso meno rischioso.

Ecco come i fumatori migliorano le loro possibilità di successo durante le operazioni

I fumatori possono aumentare significativamente le possibilità di una buona guarigione dopo l'intervento chirurgico prendendo una pausa di quattro settimane dal tabacco. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha attirato l'attenzione su questo aspetto.

Ha senso posticipare le operazioni minori o non urgenti per dare ai fumatori la possibilità di smettere in anticipo. Una singola sigaretta limita già la capacità del corpo di fornire nutrienti per la guarigione dopo l'intervento chirurgico.

I fumatori hanno un aumentato rischio di complicanze

Dopo l'intervento chirurgico, i fumatori corrono un rischio significativamente più elevato di complicanze, come compromissione della funzionalità cardiaca o polmonare, infezioni e scarsa guarigione delle ferite, come scrive l'OMS. Se smetti di fumare circa quattro settimane prima dell'intervento, le tue possibilità di recupero sono significativamente migliori perché la circolazione sanguigna sarà migliore. Inoltre, ci sono meno complicazioni da anestesia. L'OMS ha esaminato gli effetti in uno studio insieme all'Università di Newcastle e all'organizzazione ombrello degli anestesisti. (vb; fonte: dpa)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Redattore laureato (FH) Volker Blasek

Swell:

  • CHI: Il fumo aumenta notevolmente il rischio di complicanze dopo l'intervento chirurgico (pubblicato il 20 gennaio 2020), who.int


Video: Quanto costa un paziente affetto da COVID 19 (Ottobre 2022).