Notizia

Coronavirus: l'avvertimento di ibuprofene trova un supporto versatile

Coronavirus: l'avvertimento di ibuprofene trova un supporto versatile


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Altri esperti avvertono dell'ibuprofene nei sintomi della corona

L'ibuprofene viene sempre più valutato come un fattore di rischio per infezioni gravi con il nuovo coronavirus. In caso di dubbio, pertanto, dovrebbe essere utilizzato il paracetamolo, avvertono gli esperti di scienza e medicina in un articolo in corso della rinomata rivista specializzata "BMJ" (British Medical Journal).

Mancano ancora prove scientifiche chiare, ma ci sono prove crescenti che l'ibuprofene come farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS) aumenta il rischio di gravi infezioni da coronavirus. Nell'articolo tecnico, quindi, gli esperti sostengono l'uso del paracetamolo (paracetaminofene) anziché dell'ibuprofene per i sintomi di Covid-19. Sostieni espressamente l'avvertimento del Ministro della Salute francese di prendere l'ibuprofene a Covid-19.

Indicazioni di aumento dei sintomi

Le dichiarazioni del Ministro sembrano anche riferirsi in parte a casi di giovani pazienti affetti da coronavirus che sono stati curati in una clinica nel sud-ovest della Francia e che hanno sviluppato sintomi gravi dopo aver assunto farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) nelle prime fasi della malattia, riferisce la BMJ. Tuttavia, la clinica non lo ha ancora confermato.

Effetti dannosi non sorprendono

Jean-Louis Montastruc, professore di farmacologia medica e clinica presso l'Ospedale dell'Università Centrale di Tolosa, spiega tuttavia che tali effetti deleteri non sarebbero una sorpresa. Dal 2019, su consiglio dell'Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari, gli operatori sanitari francesi sono stati istruiti a non curare la febbre o le infezioni da ibuprofene.

Complicanze da FANS

L'esperto britannico Paul Little, professore di ricerca sulle cure primarie all'Università di Southampton, vede anche l'ibuprofene come un possibile fattore di rischio. Vi sono prove che "malattie più lunghe o complicazioni da infezioni respiratorie possono verificarsi più frequentemente quando vengono utilizzati i FANS - sia per complicanze respiratorie o settiche che per complicanze cardiovascolari", riferisce il Prof. Little.

Il processo di recupero potrebbe essere rallentato

Il professore di virologia della Reading University, Ian Jones, aggiunge che le proprietà antinfiammatorie dell'ibuprofene possono "smorzare" il sistema immunitario, rallentando il processo di recupero. Inoltre, “a causa delle somiglianze tra il nuovo virus (SARS-CoV-2) e SARS I, è probabile che Covid-19 ridurrà un enzima chiave che regola parzialmente i livelli di sangue e sale nel sangue e potrebbe contribuire alla polmonite in casi estremi "L'ibuprofene peggiora le cose mentre il paracetamolo non lo fa", ha detto il prof. Jones.

Paracetamolo invece di ibuprofene

Charlotte Warren-Gash, professore associato di epidemiologia alla London School of Hygiene and Tropical Medicine, conclude che ora è possibile studiare ulteriormente possibili connessioni tra FANS e gravi infezioni da coronavirus. Nel frattempo, tuttavia, sembra sensato utilizzare il paracetamolo invece dell'ibuprofene per il trattamento di sintomi come febbre e mal di gola, secondo l'opinione unanime degli esperti. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Dipl. Geogr. Fabian Peters

Swell:

  • Michael Day: Covid-19: l'ibuprofene non dovrebbe essere usato per gestire i sintomi, dicono medici e scienziati; in: BMJ (pubblicato il 17 marzo 2020), bmj.com



Video: I 10 farmaci in sperimentazione in Italia per frenare il Coronavirus - Porta a porta 01042020 (Ottobre 2022).