Notizia

La crisi economica globale segue la pandemia della corona

La crisi economica globale segue la pandemia della corona


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Conseguenze economiche della pandemia di corona

A causa del recente sviluppo della pandemia di corona, il Fondo monetario internazionale (FMI) sta anticipando la peggiore recessione globale da circa cento anni. La produzione economica mondiale potrebbe diminuire del tre percento. Nel gennaio 2020, l'FMI prevede ancora una crescita globale del 3,3 per cento. Ciò si traduce in una deviazione di oltre il sei percento entro tre mesi.

L'FMI ​​prevede la più grande recessione in circa 100 anni nel corso del 2020. Sigillare i paesi pone grandi restrizioni alle attività internazionali. In una valutazione attuale, l'FMI prevede che la crescita globale diminuirà di tre punti percentuali nel 2020.

Ragioni per la situazione instabile

L'FMI ​​annuncia che al momento esiste una grande incertezza in tutto il mondo. Molto dipende dall'epidemiologia del virus, dall'efficacia delle misure di contenimento e dallo sviluppo di terapie e vaccini. Questi sono fattori difficili da prevedere. Oltre alla crisi sanitaria, molti paesi stanno vivendo anche crisi finanziarie che portano a un crollo dei prezzi delle materie prime e quindi causano ulteriori interazioni complesse.

Il picco è previsto nel secondo trimestre del 2020

L'FMI ​​prevede che la pandemia raggiungerà il picco nel secondo trimestre del 2020 e si placherà nella seconda metà del 2020. Alla luce di questa ipotesi, la crescita economica globale diminuirebbe di 6,3 punti percentuali rispetto alle previsioni di gennaio 2020. Il cosiddetto "Grande blocco" è quindi la più grande recessione dopo la "Grande depressione" negli anni '30 e molto peggio della crisi finanziaria globale del 2007/2008.

Punto luminoso nel 2021

La perdita totale causata dalla pandemia è stimata in circa $ 9 trilioni di dollari, approssimativamente equivalente al prodotto interno lordo aggiunto dalle economie tedesca e giapponese. Se i governi dei paesi riusciranno a prevenire fallimenti diffusi e perdite di posti di lavoro, l'FMI prevede che la crescita globale aumenterà del 5,8 per cento nel 2021.

I paesi più poveri sono colpiti più duramente

L'FMI ​​sottolinea che nessun paese al mondo sarà risparmiato da questa crisi globale. In particolare i paesi emergenti e in via di sviluppo, così come i paesi la cui crescita dipende dal turismo, subiranno una perturbazione particolarmente grande.

Previsioni per Europa e Stati Uniti

L'FMI ​​prevede che la Germania si ridurrà del 7% e persino del 9,1% in Italia. Complessivamente, il FMI prevede un calo del 7,5 percento per l'Europa. Per la più grande economia del mondo, gli Stati Uniti, il FMI prevede un calo del prodotto interno lordo del 5,9 per cento.

L'indicatore economico IMK diventa rosso

L'Institute for Macroeconomics and Business Cycle Research (IMK) sta ora segnalando la "segnalazione rossa". Il rischio di recessione dell'indicatore economico IMK è salito a quasi l'80%, segnalando un'alta probabilità di recessione. "L'economia tedesca quasi certamente si ridurrà nei quartieri primaverili ed estivi", spiega il professor Dr. Sebastian Dullien, direttore scientifico dell'IMK.

L'IMK vede un recupero alla fine del 2020

"Se tutto va bene, una ripresa economica potrebbe iniziare alla fine dell'anno", sottolinea Dullien. Tuttavia, il prerequisito è che sarà possibile allentare le restrizioni di contatto senza gravi ricadute dall'inizio di maggio. È inoltre importante garantire il più possibile il potere d'acquisto dei dipendenti. Lo stato dovrebbe anche supportarlo con un programma di stimolo economico.

La ragione del rapido aumento del rischio di recessione è il crollo dei mercati azionari, il deterioramento degli indicatori dell'umore, il calo del numero di offerte di lavoro e il calo degli ordini dall'estero. (Vb)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde ai requisiti della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Redattore laureato (FH) Volker Blasek

Swell:

  • FMI: The Great Lockdown: Peggior recessione economica dopo la grande depressione (pubblicato il 14 aprile 2020), blogs.imf.org
  • Fondazione Hans Böckler: il rischio di recessione aumenta a quasi l'80%, l'indicatore economico IMK passa a "rosso" (pubblicato il 16 aprile 2020), boeckler.de


Video: Spaventati, diffidenti, ma engaged nellalimentazione: come Covid19 sta cambiando i consumatori (Ottobre 2022).