Notizia

Coronavirus: la maggior parte della popolazione supporta il mascheramento obbligatorio


Coronavirus: il requisito della maschera è ampiamente accettato dalla popolazione

Nel frattempo, un cosiddetto requisito di maschera è stato deciso in tutti gli stati federali per limitare ulteriormente la diffusione del coronavirus. I sondaggi hanno dimostrato che la maggioranza della popolazione pensa che indossare una copertura per la bocca e il naso sia appropriato.

Tutti gli stati federali hanno reso obbligatorio indossare una protezione per naso e gola nei trasporti pubblici e di solito anche durante gli acquisti. Coloro che non rispettano l'obbligo di indossare una maschera devono affrontare multe a volte elevate. Ma la maggior parte delle persone probabilmente si atterrà alle regole. I sondaggi hanno dimostrato che la maggior parte della popolazione è a favore di indossare maschere protettive.

Sei su sette intervistati ritengono che la misura sia appropriata

Secondo un annuncio corrente del governo federale, indossare le cosiddette maschere quotidiane non mediche secondo le raccomandazioni del Robert Koch Institute (RKI) può ridurre il rischio di infezioni.

“In particolare, proteggono gli altri se chi lo indossa è infetto dal virus corona. Tuttavia, coprire la bocca e il naso è considerato solo una protezione aggiuntiva e non sostituisce altre misure, sottolinea l'RKI ", continua.

Nel frattempo, indossare una maschera protettiva è diventato obbligatorio in molti luoghi a livello nazionale o è fortemente raccomandato. Il "BfR Corona Monitor", un'indagine periodica dell'Istituto federale per la valutazione dei rischi (BfR), mostra che sei persone su sette interrogate (86 per cento) ritengono che questa misura sia appropriata.

Inoltre, un terzo degli intervistati ha indicato di indossare già indumenti protettivi come maschere o guanti. "Il fatto che la maggior parte della popolazione sia a favore di un requisito per la maschera dimostra che la minaccia rappresentata dal nuovo virus corona continua a essere presa molto sul serio", ha affermato il professor Dr. Dr. Dr. Andreas Hensel secondo un messaggio.

Proteggiti dalle infezioni

Secondo il BfR, un totale di quattro persone su cinque adottano misure per proteggere se stessi o le loro famiglie dall'infezione con il nuovo virus corona. La misura più frequentemente citata dagli intervistati è ancora l'elusione del pubblico (46 percento).

Mentre solo il sei percento ha dichiarato di aver usato maschere o guanti nel primo sondaggio di quattro settimane fa, questa percentuale è ora salita al 33 percento, rendendolo il secondo metodo di protezione più frequentemente menzionato.

Nonostante il rapido mutamento della situazione delle informazioni, la percentuale di persone che si sentono ben informate sulla pandemia è rimasta costante di oltre il 70 percento da quando il sondaggio è iniziato quattro settimane fa. Gli intervistati elencano ancora la televisione e Internet come le più comuni fonti di informazione.

Rispetto alla settimana precedente, l'importanza dei contatti privati ​​è di nuovo aumentata: mentre il due percento degli intervistati ha dichiarato di essersi informato sull'ambiente privato del virus corona una settimana fa, la percentuale è del nove percento questa settimana.

Al contrario, la valutazione della misura in cui il coronavirus influenza la salute o la situazione economica degli intervistati è rimasta sostanzialmente invariata. Le persone di età inferiore ai 60 anni si sentono più colpite dall'impatto economico della pandemia di coronavirus rispetto alle persone anziane.

Chiare differenze nei motivi dell'uso della maschera

L'Università di Treviri ha anche condotto un sondaggio sull'accettazione delle maschere e ha scoperto che gli obblighi più severi che si applicheranno in Germania dalla prossima settimana non hanno sorprendentemente cambiato l'atteggiamento della popolazione nei confronti della maschera.

Come ha scritto l'università in un messaggio, il sondaggio ha mostrato differenze significative nei motivi dell'uso della maschera. Non importa quindi ai giovani sotto i 25 anni che possano proteggere gli altri con esso.

Le persone anziane, d'altra parte, non si preoccupano molto dell'autoprotezione o dell'impressione che fanno delle maschere sulle persone. Le donne difficilmente possono essere persuase a usare una maschera facendo riferimento alla protezione degli altri. Gli uomini, d'altra parte, non danno priorità all'autoprotezione. Inoltre, l'indagine ha rilevato che le persone con titolo di studio superiore preferirebbero utilizzare una maschera.

Il serraggio potrebbe mettere in pericolo l'accettazione

Per quanto riguarda la politica, l'economista Marc Oliver Rieger dell'Università di Treviri deduce dai risultati dell'indagine che l'inasprimento del requisito della maschera, ad esempio per strada, potrebbe piuttosto compromettere l'accettazione.

Piuttosto, secondo la comunicazione, rivolgersi ai gruppi target aumenterebbe probabilmente l'approvazione. Ad esempio, i giovani sono stati motivati ​​da modelli di ruolo popolari ad indossare maschere. Dovrebbero anche essere alleviati dalla paura di essere "guardati male" con una maschera. La funzione di autoprotezione dovrebbe essere enfatizzata in relazione ai giovani e alle donne e al riferimento alla protezione degli altri negli uomini.

Secondo le informazioni, lo studio non raggiunge un livello rappresentativo con il numero di intervistati (274).

“Tuttavia, non abbiamo motivo di credere che i nostri risultati chiave non possano essere trasferiti a un campione più rappresentativo della popolazione e ad altri paesi comparabili. I risultati sembrano essere molto robusti. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi ", afferma il professor Marc Oliver Rieger. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Federal Institute for Risk Assessment (BfR): il requisito della maschera trova ampia approvazione, (accesso: 26 aprile 2020), Federal Institute for Risk Assessment (BfR)
  • Università di Treviri: Corona: sondaggio sull'accettazione delle maschere, (accesso: 26 aprile 2020), Università di Treviri
  • Università di Treviri: quali fattori influenzano la volontà di indossare maschere durante la pandemia della corona in Germania?, (Pubblicato il 24 aprile 2020), Università di Treviri
  • Governo federale: stati e comuni federali si affidano alle maschere di tutti i giorni (accesso: 26 aprile 2020), governo federale


Video: Maine Gov. Janet Mills on Coronavirus Response (Giugno 2021).