Soggetti

Rafforzare la difesa contro i virus

Rafforzare la difesa contro i virus



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Difesa dai virus: assicurare un sistema immunitario intatto

Siamo esposti a virus, batteri e altri agenti patogeni, nonché a sostanze estranee giorno e notte. In modo che non ci danneggino, abbiamo un sistema immunitario altamente sofisticato che è responsabile della nostra difesa. Ciò include la pelle, le mucose del naso, della gola e dell'intestino, i linfonodi, i canali linfatici, le cellule immunitarie, gli anticorpi, la milza, il midollo osseo e la ghiandola del timo.

La nostra difesa è particolarmente sfidata nei periodi di maggiore infezione. Tutti possono contribuire a rafforzare il loro sistema immunitario. Puoi scoprire come funziona nel seguente testo.

La rosa di roccia rafforza il sistema immunitario

The rock rose (Cistus incanus) è stata nominata la pianta più polifenolica in Europa da Herba historica nel 1999. Nel novembre 2006, il professor Oliver Planz del Friedrich Loeffler Institute di Tubinga ha pubblicato una dichiarazione sui risultati relativi agli effetti antivirali della rosa rock nell'influenza. Uno studio sui topi aveva dimostrato che un estratto della rosa dai capelli grigi ha attività antivirale contro un virus dell'influenza aviaria ad alta patogenicità (H7N7).

L'Istituto di Virologia (VIRO) dell'Helmholtz Zentrum München ha anche esaminato le proprietà virostatiche degli estratti di Cistus incanus nell'ambito di uno studio. Gli scienziati intorno al Prof. Dr. Ruth Brack-Werner e Dr. Attraverso esperimenti di laboratorio, Stephanie Rebensburg ha riconosciuto che gli estratti di rosa di roccia inattivano virus HI, virus Ebola o Marburg e ne prevengono la moltiplicazione. Secondo i ricercatori, gli estratti bloccano le proteine ​​virali del mantello, impedendo ai virus di agganciarsi alle cellule ospiti.

Anche se l'uso della rosa di roccia non è ancora completamente garantito, può ancora ricorrere a una grande esperienza nella medicina popolare. Qui, la pianta è un mezzo provato per aumentare il sistema immunitario e curare le infezioni acute. È meglio usato come estratto, sotto forma di tè o come losanga. È essenziale prestare attenzione alla qualità selezionata. Gli effetti collaterali come vertigini o nausea sono estremamente rari.

Combattere i virus con il cappello da sole

Il coneflower, anche come Echinacea purpurea noto, appartiene alla famiglia delle margherite. Il suo fiore ricorda il simbolo del sole. Questo significa la demarcazione tra sé e l'esterno e qui siamo già in tema di sistema immunitario e difesa. È noto il suo uso nel trattamento e nella prevenzione delle infezioni respiratorie acute e ricorrenti.

Il coneflower è uno degli immunostimolanti a base di erbe più comunemente usati. Alcuni dei suoi ingredienti sono in grado di attivare il sistema immunitario non specifico. Gli studi hanno dimostrato che l'estratto di echinacea inattiva alcuni virus come i virus influenzali o herpes simplex. L'echinacea è utile sia nella profilassi che nella terapia acuta delle infezioni influenzali.

Alla naturopatia piace usare la coneflower per aumentare la difesa sotto forma di una cosiddetta terapia a dondolo. Funziona come segue: per quattro giorni, vengono prese da due a cinque gocce di tintura madre di Echinacea tre volte al giorno, seguite da una pausa di tre giorni. Questo processo deve essere ripetuto più volte.

In generale, il coneflower non viene preso per un lungo periodo di tempo. Dopo due o tre settimane di assunzione, ci dovrebbe essere una pausa di una o due settimane. Se c'è una malattia autoimmune o se il paziente è in terapia immunosoppressiva, è assolutamente necessario astenersi dal prenderla.

Gli effetti collaterali che possono derivare dall'echinacea sono prurito, dolore allo stomaco e nausea. Chiunque sia allergico alle margherite dovrebbe anche fare attenzione con l'assunzione. Coneflower è disponibile sotto forma di succo pressato, estratto o globuli.

Radice di Taiga

La radice di Taiga (scientificamente: Eleutherococcus senticosus) ha sede in Siberia, Corea del Nord e Cina. Nella medicina popolare, la pianta medicinale nota anche come "ginseng siberiano" ha il suo principale campo di applicazione nel rafforzamento e nel rafforzamento. Le persone che soffrono di affaticamento, esaurimento, mancanza di prestazioni e mancanza di concentrazione beneficiano dell'applicazione.

La medicina tradizionale cinese (MTC) usa la radice della taiga per dolore renale, impotenza e disturbi reumatici, per rafforzare il sistema immunitario e per problemi del sonno.

Gli studi hanno menzionato gli effetti preventivi contro i virus che colpiscono il tratto respiratorio e per le infezioni ricorrenti da herpes simplex. Inoltre, è stato esaminato l'effetto preventivo negli scolari. Il riassunto dei dati della ricerca afferma che Eleuterococco rafforza il sistema immunitario, allevia l'affaticamento e aumenta le prestazioni degli atleti. La radice della taiga è disponibile sotto forma di capsule, tè o gocce.

Rafforza le tue difese con il colostro

Il colostro è una sostanza molto speciale dei mammiferi prodotta dalle madri nelle prime 48-72 ore dopo la nascita. Senza questo liquido lattiginoso, che viene rilasciato prima che inizi la produzione di latte materno, gli esseri appena nati non potrebbero sopravvivere. Negli ultimi anni è emerso che il colostro di mucca è il più adatto a noi umani, sia in termini di qualità che di quantità.

Gli ingredienti importanti del colostro umano sono molto simili a quelli della mucca. Solo l'animale ne contiene molto di più. I componenti principali di questa sostanza sono i fattori immunitari e di crescita. I primi sono importanti per la difesa, i secondi assicurano lo sviluppo e un sano equilibrio delle funzioni del corpo.

Gli studi indicano che il colostro stimola ma regola anche il sistema immunitario. Ciò significa che anche le eccessive reazioni del sistema immunitario vengono calmate. Pertanto, è possibile l'uso nelle malattie autoimmuni. I virus hanno la tendenza a colpire gli organi digestivi e respiratori. Il colostro rafforza anche il sistema immunitario in queste aree e quindi respinge i patogeni invasori. Il liquido lattiginoso (chiamato anche "pre-latte") non è un farmaco, ma appartiene al cibo.

Funghi medicinali

I funghi medicinali (chiamati anche "funghi medicinali") sono tra i medicinali regolatori. Non "spingono" il sistema immunitario, ma bilanciano, supportano e regolano. Appartengono ai principi attivi adattogeni. La difesa è al centro qui, la competenza immunitaria del corpo deve essere riguadagnata.

I funghi medicinali hanno un effetto positivo sull'equilibrio acido-base, supportano il metabolismo e l'intestino.

Si dice che tutti i funghi medicinali abbiano effetti antivirali, antibatterici e antinfiammatori, ma ogni fungo ha anche la sua specialità, la sua area organica, sulla quale ha un effetto particolarmente positivo. La prevenzione dovrebbe principalmente proteggere i polmoni, la milza e il sistema linfatico. E in questo si dice che i funghi abbiano la loro forza.

Proprietà speciali dei funghi medicinali

Se osservi le condizioni di vita in cui i funghi medicinali devono crescere e vivere, il loro spettro di effetti può essere meglio compreso. Devono produrre sostanze biologicamente attive nel loro ambiente naturale in cui prosperano per sopravvivere. Hanno anche la capacità di formare sostanze antivirali, antibatteriche e antifungine.

Devono la loro capacità di rafforzare il sistema immunitario agli ingredienti specifici dei funghi, i polisaccaridi e la loro sottoforma, i beta-glucani. Questi sono molto diversi a seconda del tipo di fungo.

I funghi medicinali sono usati sia preventivamente che in uno stato acuto. Una descrizione di tutti i funghi importanti andrebbe oltre lo scopo qui. Le seguenti righe descrivono quattro copie in modo più dettagliato. Tutti i funghi medicinali sono leggermente diluiti nel sangue. Pertanto, se stai assumendo anticoagulanti, è meglio chiedere in anticipo a un terapeuta.

Reishi

Il fungo Reishi è un grande adattogeno. È il fungo medicinale ricercato più a lungo ed è spesso chiamato "fungo dell'immortalità" o "re dei funghi medicinali". Reishi regola il sistema immunitario e ha una connessione molto forte con il sistema respiratorio, che può avere un effetto positivo in caso di attacco da parte di virus correlati ai polmoni.

Questo fungo può anche essere usato come supporto a lungo termine per il sistema immunitario. Come già accennato, Reishi ha un effetto immunomodulante. Si deve usare cautela quando si assumono farmaci per abbassare la pressione sanguigna. La consultazione con un terapista deve essere effettuata qui prima dell'uso.

Coriolus

Il Coriolus è un fungo che contiene principalmente due importanti sostanze attive, vale a dire i due polisaccaridi legati alle proteine ​​PSK (polisaccaride-K) e PSP (polisaccaride peptide). Ha un effetto disintossicante sul tratto respiratorio superiore, protegge le mucose, migliora l'attività dei leucociti e dei linfociti e ha un effetto antivirale. Nel complesso, migliora l'equilibrio immunitario.

Cordyceps

Cordyceps è indispensabile quando si tratta di rafforzare il sistema immunitario. Ha un effetto positivo sulla funzione polmonare, ha un effetto espettorante, antitosse e antinfiammatorio e, come tutti i funghi medicinali, ha un effetto antivirale. Ciò che dovrebbe essere menzionato qui è la sua risposta modulante alle risposte immunitarie eccessive.

Shiitake

Il fungo Shiitake è noto nella medicina tradizionale cinese da migliaia di anni come rimedio contro il raffreddore e l'influenza. È anche usato per la polmonite. Gli studi hanno dimostrato che gli estratti di shiitake hanno, tra le altre cose, effetti antivirali, antibatterici e antinfiammatori.

Misure generali per rafforzare la difesa dai virus

La base per un sistema immunitario protetto è la dieta, che dovrebbe essere varia, basica e ricca di vitamine e contenere poco cibo per animali. È essenziale un'adeguata idratazione sotto forma di acqua naturale, tisana o tè verde. Se ti piace il caldo, bevi una tazza di acqua allo zenzero o tè allo zenzero per tutto il giorno. Lo zenzero sta anche rafforzando il sistema immunitario.

Assicurati di assumere abbastanza vitamina C e zinco. È meglio ottenere consigli su questo. L'automedicazione non è raccomandata. La giusta fornitura di vitamina D solare è altrettanto importante, ma prima si dovrebbe fare un esame del sangue per sapere se e quanta vitamina D è necessaria. Gli alimenti fermentati con latte hanno un effetto molto positivo sull'intestino (bevanda al pane, succo di crauti, barbabietola sott'aceto, ecc.). Ed è noto che gran parte del nostro sistema immunitario si trova qui.

Assicurati di esercitare abbastanza, preferibilmente all'aria aperta. Dormi abbastanza e riposa. Yoga, allenamento autogeno e meditazione aiutano a rilassarsi. Questo è importante anche per un sistema immunitario funzionante. (SO)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Winckler, Nathali: timo, ortica e carote - questa potrebbe essere la nostra rivoluzione: un libro di lettura sulle piante occidentali dal punto di vista della medicina tradizionale cinese, Libri su richiesta, 3 febbraio 2016
  • Fintelmann, Volker: Textbook Phytotherapy, 12th edition, Karl F. Haug, 2009
  • Bühring, Ursel: manuale pratico sulla scienza delle piante medicinali, Haug, 2014
  • Helmholtz Zentrum München: estratti dal cisto: attività antivirale contro i virus dell'HIV e dell'ebola nelle colture cellulari, comunicato stampa del 2 febbraio 2016 (accesso: 29 aprile 2020), Helmholtz Zentrum München
  • Bachmann, Christoph: studi clinici con la radice della taiga. Vari studi confermano l'efficacia di Eleutherococcus senticosus, (accesso: 29 aprile 2020), Rosenfluh
  • Planz, Oliver: Dichiarazione sull'argomento: Lotta contro i virus dell'influenza: la scienza scopre nuove possibilità, 8 novembre 2006, Tubinga, Commissione per la ricerca sulla medicina naturale e.V.
  • Droebner, Karoline; Ehrhardt, Christina, Planz, Oliver et al.: CYSTUS052, un estratto vegetale ricco di polifenoli, esercita l'attività del virus anti-influenzale nei topi, in: Ricerca antivirale, 76/1: 1-10, ottobre 2007, ScienceDirect
  • Rebensburg, Stephanie; Helfer, Markus; Brack-Werner, Ruth: potente attività antivirale in vitro dell'estratto di Cistus incanus contro l'HIV e i Filovirus colpisce le proteine ​​dell'involucro virale, in: Rapporti scientifici, (6), numero articolo: 20394, 2016, Natura
  • Sharma, Manju; Anderson, Shawn A.; Schoop, Roland et al.: Induzione di più citochine pro-infiammatorie da parte dei virus respiratori e inversione da parte dell'echinacea standardizzata, un potente estratto di erbe antivirale, in: Ricerca antivirale, 83/2: 165-170, agosto 2009, ScienceDirect
  • Cicerone, A.F .; Derosa, G., Brillante, R. et al.: Effetti del ginseng siberiano (Eleutherococcus senticosus maxim.) Sulla qualità della vita degli anziani: uno studio clinico randomizzato, in: Archivi di gerontologia e geriatria. Supplemento, (9): 69-73, 2004, PubMed
  • Bauer, Rudolf: Chimica, analisi e indagini immunologiche sui fitofarmaci Echinacea, in: Wagner H. (a cura di): agenti immunomodulatori dalle piante. Progressi nella ricerca sull'infiammazione, Birkhäuser Verlag, pagine 41-88, 1999, Springer
  • Bieuvelet, S.; Seyrig, C.; Leclerc, C.: Un sondaggio preliminare sull'interesse di mangiare probiotici, cipresso ed echinacea per prevenire l'apparizione di infezioni invernali, in: Phytotherapie (Parigi), (2): 120-125, 2011, PubMed
  • Wang, N.Q .; Jiang, L.D .; Zhang, X.M. et al.: Effetto della capsula dongchong xiacao sull'infiammazione delle vie aeree dei pazienti asmatici, in: Zhongguo Zhong Yao Za Zhi, 32/15: 1566-8, agosto 2007, PubMed
  • Dai, X.; Stanilka, J.M .; Rowe, C.A. et al.: Il consumo di Lentinula edodes (Shiitake) Mushrooms Daily migliora l'immunità umana: un intervento dietetico randomizzato in giovani adulti sani, in: Journal of American College of Nutrition, 34 (6): 478-87, aprile 2015, PubMed
  • Linnakoski, Riikka; Reshamwala, Dhanik et al.: Agenti antivirali dai funghi: diversità, meccanismi e potenziali applicazioni, in: Frontiers in Microbiology, 9: 2325, 2018, PMC
  • Khan, Asma Ashraf; Gani, Adil; Khanday, Firdous A.; Masoodi, F.A .: Le attività biologiche e farmaceutiche del β-glucano dei funghi sono discusse come un potenziale ingrediente alimentare funzionale, in: Carboidrati bioattivi e fibra dietetica, 16: 1-13, ottobre 2018, ScienceDirect
  • Kuroki, Takahiro; Lee, Sangjoon; Hirohama, Mikako et al.: Inibizione dell'infezione da virus influenzale da parte del Lentinus edodes Estratto di Micelia attraverso la sua azione diretta e attività immunopotentanti, in: Frontiers in Microbiology, 9: 1164, 2018, PMC
  • Cesarone M.R.; Belcaro, G.; Di Renzo, A. et al.: Prevenzione di episodi di influenza con colostro rispetto alla vaccinazione in soggetti cardiovascolari sani e ad alto rischio: lo studio epidemiologico a San Valentino, in: Trombosi / emostasi clinica e applicata, 13 (2): 130- 6 aprile 2007, PubMed


Video: Buonasera Dottore - I cibi per rafforzare le difese immunitarie (Agosto 2022).