Medicina olistica

Medicina antroposofica

Medicina antroposofica


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La medicina antroposofica è un'estensione della medicina convenzionale che, oltre all'esame scientifico, spesso puramente fisico della malattia, include anche il livello mentale e spirituale della persona nel trattamento. Il termine deriva dal greco ed è composto dalle parole Anthropos (Umano) e sophίa (Saggezza). Nella medicina antroposofica, corpo, mente e anima formano un'unità. Questo è sempre preso in considerazione nella diagnosi e nella terapia.

La medicina antroposofica è una medicina complementare. Viene quindi utilizzato in aggiunta alla medicina convenzionale. Ad oggi, questo tipo di terapia non è stato ampiamente riconosciuto dalla medicina convenzionale. Tuttavia, in entrambi i campi vengono utilizzati alcuni rimedi, in particolare alcuni fitoterapici (medicinali a base di erbe).

La medicina antroposofica risale a Rudolf Steiner, esoterista e filosofo. Steiner visse dal 1861 al 1925 e sviluppò discipline umanistiche antroposofiche. È anche noto per la sua educazione Waldorf.

Medicina antroposofica: una breve panoramica

La nostra breve panoramica ti offre un'introduzione alla medicina antroposofica.

  • Descrizione: La medicina antroposofica è una medicina complementare olistica che mira ad espandere la medicina convenzionale con le sue basi, l'antroposofia e la sua visione del mondo. È stato sviluppato da Rudolf Steiner (1869-1925).
  • Nozioni di base: Questa direzione della terapia considera i quattro elementi essenziali di cui Rudolf Steiner è composto da ogni essere umano: il corpo fisico, il corpo eterico, il corpo astrale e l'organizzazione dell'ego.
  • Concetto: L'antroposofia presuppone che parti diverse di una pianta, componenti animali, minerali o metalli possano avere un effetto di supporto sulle corrispondenti aree del corpo umano.
  • Effetto: I rimedi non dovrebbero eliminare i disturbi e le malattie, ma sostenere organi o processi fisici al fine di riportarli nel loro equilibrio naturale.
  • Trattamento: Vengono utilizzati rimedi antroposofici preparati, procedure terapeutiche speciali e terapia per l'euritmia (terapia del movimento speciale).

Definizione dei termini

La medicina antroposofica si occupa di tutti nella loro personalità e individualità. Si descrive come medicina integrativa perché utilizza metodi e tipi di diagnosi della medicina convenzionale, nonché la conoscenza delle discipline umanistiche.

Per i terapisti che trattano l'antroposofia, gli esami di laboratorio, i farmaci, la tecnologia medica, le operazioni e la medicina di terapia intensiva sono importanti tanto quanto guardare le persone nel loro insieme, quanto un'interazione tra corpo, mente e anima.

Prima di eseguire un esame sul paziente, è importante in una pratica di lavoro antroposofica osservare da vicino le persone. L'aspetto, la postura, l'andatura, la stretta di mano, il linguaggio del corpo e le espressioni facciali sono percepiti con precisione.

Altri componenti importanti per la storia medica sono l'umore, il comportamento del sonno, la temperatura della pelle e i ritmi fisici. L'individualità dell'individuo dovrebbe essere riconosciuta in modo sensibile. Il terapeuta ha bisogno di molta conoscenza, esperienza, empatia e intuizione.

Nella medicina antroposofica, non è importante la malattia nell'uomo, ma l'essere umano nella sua malattia. Una discussione dettagliata (anamnesi), in cui il paziente nel suo insieme è al centro, è la base del trattamento. Anche se vengono utilizzati metodi diagnostici generalmente noti e consueti, l'interpretazione è ancora olistica e le misure terapeutiche risultanti espandono e integrano il concetto di medicina convenzionale.

Secondo Rudolf Steiner, il corpo fisico è l'espressione visibile dell'individualità dell'uomo e i suoi processi fisici sono modellati e modellati dall'anima e dallo spirito.

Natura e uomo

Nella medicina antroposofica, si ritiene che l'uomo e la natura abbiano subito uno sviluppo evolutivo comune e che vi sia una relazione tra i due.

Di conseguenza, esiste una struttura tripartita nel regno vegetale, proprio come negli umani, solo in forma inversa: la radice sta per testa, cervello e sistema nervoso-sensoriale. Le foglie simboleggiano il ritmo e i fiori e i frutti rappresentano il sistema degli arti metabolici.

Per comprendere appieno queste relazioni, si dovrebbe andare molto più a fondo nella teoria della medicina antroposofica. È un concetto teorico molto completo e completo di Rudolf Steiner con le sue leggi e i suoi termini.

Cos'è la malattia - cos'è la salute?

La medicina antroposofica ha anche una sua visione della definizione di malattia e salute. Entrambi sono visti qui come qualcosa di molto individuale. La malattia rappresenta un sistema umano squilibrato.

Di conseguenza, ognuno ha il proprio equilibrio; la sua malattia gli dà l'impulso, il compito o persino l'opportunità di affrontare attivamente e compensare lo squilibrio. Questo fa parte del pensiero dei terapeuti che lavorano in modo antroposofico. I farmaci e i metodi terapeutici utilizzati possono aiutare a ripristinare l'equilibrio.

Diagnosi

Per la diagnosi delle malattie, i sensi del medico sono importanti per primi. Il paziente viene attentamente esaminato dalla testa ai piedi.

Soprattutto, l'andatura, la postura, il linguaggio del corpo e le espressioni facciali sono importanti. Inoltre c'è il contatto della pelle per farsi un'idea della temperatura della persona. La pelle è fresca o calda, umida o secca? Questa è una parte importante della storia medica e per ulteriori trattamenti.

La visione antroposofica dell'uomo

Rudolf Steiner vede l'antroposofia come espressione della sua individualità, con anima e spirito che modellano e modellano i processi fisici. Nella mentalità della medicina antroposofica, l'uomo è costituito da quattro elementi essenziali, vale a dire il corpo fisico, il corpo eterico, il corpo astrale e l'organizzazione dell'ego.

Alcuni processi patologici sono assegnati a ciascun tipo di essere. Dal punto di vista di questo tipo di terapia, la sclerosi (indurimento del tessuto o degli organi) ha luogo nel corpo fisico, i tumori nel corpo eterico, l'infiammazione può essere assegnata al corpo astrale e la paralisi dell'organizzazione dell'Io.

Corpo fisico

Il corpo fisico è anche chiamato corpo materiale. Ciò include organi e sistemi di organi. Al fine di diagnosticare problemi in questo settore, vengono utilizzati metodi di esame convenzionali come radiografia, ecografia, tomografia computerizzata, emocromo e test delle urine.

Corpo eterico

Dal punto di vista della medicina antroposofica, il corpo eterico, il corpo della vita o il corpo dell'immagine, comprende le aree della digestione, della crescita, del pensiero e della riproduzione. In questa comprensione, organizza la vita fisica. Essere nel corpo eterico è "a casa". Riflette la vitalità della persona.

Corpo astrale

Dal punto di vista dell'antroposofia, il corpo astrale o l'organizzazione delle sensazioni è una sorta di "corpo dell'anima". Rappresenta la connessione tra le sensazioni e il corpo ed è particolarmente evidente negli organi o nelle ghiandole endocrine (ad es. Tiroide o ghiandole surrenali) e nel sistema immunitario.

Secondo la medicina antroposofica, il corpo astrale è presente solo negli esseri viventi che possono percepire, come negli animali e nell'uomo, ma non nelle piante.

Io organizzazione

Per i terapisti che lavorano antroposoficamente, l'organizzazione dell'Io costituisce il livello più alto, l'individualità intellettuale, la capacità di pensare e la consapevolezza delle persone. Si riflette nel nostro organismo di calore. L'organizzazione dell'Io distingue tra umani e animali.

Interazione dei quattro elementi essenziali

Dal punto di vista della medicina antroposofica, i quattro elementi essenziali lavorano insieme in tre sistemi funzionali: questi sono il sistema nervoso-sensoriale, il sistema ritmico e il sistema degli arti metabolici.

I processi di degrado e indurimento avvengono nel sistema nervoso-sensoriale. Questo sistema è anche assegnato al pensiero. D'altra parte, il sentimento è assegnato al sistema ritmico, rappresentato dal respiro e dal cuore.

La sensazione è il mediatore equilibrante tra il sistema nervoso-sensoriale e il sistema degli arti metabolici.

Il terzo sistema di funzioni è il sistema degli arti metabolici, che è assegnato alla volontà. Questo ha funzioni degradanti e costruttive, garantisce crescita e vitalità.

Medicine antroposofiche

Il principio si applica alla somministrazione di medicinali antroposofici: il meno possibile e solo il tempo necessario. La medicina antroposofica viene scelta individualmente in base allo stato della malattia e della persona, anche come supporto alla medicina convenzionale.

Un'anamnesi dettagliata da parte del medico curante, del medico curante o del medico curante è essenziale per scegliere il rimedio giusto, in modo che le persone siano supportate sulla via del ritorno al proprio equilibrio. Questo può essere un singolo agente o un agente complesso (composto da più singoli agenti).

Quando si prende la storia medica, è anche importante scoprire se i disturbi sono principalmente organici o se la psiche è coinvolta o anche l'unico fattore scatenante. Ad esempio, lo stesso rimedio può essere utilizzato per tre diverse malattie, come sinusite, eczema o bronchite cronica, poiché le malattie hanno caratteristiche simili qui.

I medicinali antroposofici contengono materie prime provenienti da aree vegetali (ad es. Arnica), animali (ad es. Veleno d'api), minerali (ad es. Quarzo) e metalliche (ad es. Oro).

I rimedi contengono parti potenziate (diluite secondo determinate specifiche e tecniche) come nell'omeopatia, ma anche sostanze vegetali concentrate. Una caratteristica speciale sono le tinture di piante che sono state fertilizzate con sali di metallo.

Metodo di produzione

Esistono vari metodi per produrre rimedi antroposofici. Ciò include la dissoluzione e la cristallizzazione, che viene utilizzata ad esempio con minerali simili al sale. Inoltre, vengono utilizzati l'estrazione di estratti vegetali e il potenziamento liquido, in cui il rapporto viene ripetutamente diluito e agitato in un rapporto di 1:10 e imbevuto dei globuli di estratto finito. Un'altra variante è il potenziamento solido, in cui i materiali di partenza non sono liquidi, ma solidi (minerali).

Le sostanze frantumate fresche o secche di origine vegetale o animale sono soggette alla cosiddetta macerazione. Altri processi includono fermentazione, scottature, ebollizione, distillazione, fusione, evaporazione, tostatura, carbonizzazione e incenerimento.

In questo modo è possibile scomporre un'ampia varietà di sostanze e da esse è possibile produrre droghe. Questi sono per uso esterno o interno o per iniezione, a seconda della terapia prescritta.

Composizione

Molte delle medicine antroposofiche non consistono in una sola sostanza, ma in diverse singole sostanze. Questa composizione è chiamata composizione. Ciò significa che non solo i mezzi sono mescolati insieme, ma, come in un'orchestra, l'interazione dei singoli partecipanti gioca un ruolo importante. Un rimedio composto consiste di almeno due sostanze, potenziate o sotto forma di tintura o tintura di erbe.

Terapia dell'Euritmia

La terapia dell'euritmia è una terapia fisica. È destinato a coprire tutti i livelli della personalità umana e differisce dalle forme di movimento correlate solo a determinati disturbi fisici, come la fisioterapia. Nell'euritmia, i ritmi e i suoni del linguaggio - vocali e consonanti - sono rappresentati nei corrispondenti movimenti, forme fonetiche e ritmi.

Nella terapia euritmica, l'attenzione è focalizzata sull'interazione che può essere raggiunta eseguendo determinati movimenti in relazione alle aree malate dell'organismo. L'obiettivo è indirizzare l'individualità mentale e spirituale del paziente verso determinati processi della vita e stimolare, modificare e regolare la propria attività corporea.

Altre forme di terapia

Le misure fisiche comprendono impacchi e cuscinetti, massaggi ritmici e linimenti e bagni a dispersione d'olio. Altre forme di terapia sono il design in plastica, la pittura terapeutica, la musica e la terapia del canto e il design del linguaggio.

Sommario

La medicina antroposofica non vuole sostituire la medicina convenzionale, ma piuttosto integrarla ed espanderla con i propri mezzi e procedure. Con questo tipo di terapia, le persone sono sempre viste come un tutto, come un individuo.

Non solo le lamentele sono importanti, ma il loro verificarsi, la postura, lo stato d'animo, le sensazioni e l'ambiente sociale della persona malata. Gli umani vengono catturati nella loro individualità e ricevono le medicine e le terapie appropriate per riportare corpo, mente e anima in un sano equilibrio. (sm, sw, kh)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Sandra Meier, Barbara Schindewolf-Lensch

Swell:

  • Bierbach, Elvira (a cura di): Pratica naturopatica oggi. Manuale e atlante. Elsevier GmbH, Urban & Fischer Verlag, Monaco, 4a edizione, 2009.
  • Baars, E. et al.: Il contributo della medicina antroposofica all'autogestione: un'esplorazione di concetti, prove e prospettive del paziente; in: Ricerca sulla medicina complementare, Vol. 24, pagina 225-231, 2017, Karger
  • Hamre, Harald Johan et al.: Panoramica delle pubblicazioni dallo studio sui risultati della medicina antroposofica (AMOS): uno studio di valutazione dell'intero sistema; in: Progressi globali in salute e medicina, Vol. 3, Numero 1, pagina 54-70, 2014, SAGE
  • Soldner, Georg, Stellmann, Dr. H. Michael: Pediatria individuale. Wissenschaftliche Verlagsgesellschaft mbH, Stoccarda, 2a edizione, 2002


Video: Medicina Antroposófica (Ottobre 2022).