Notizia

I disturbi del sonno favoriscono l'infiammazione e le arterie ostruite

I disturbi del sonno favoriscono l'infiammazione e le arterie ostruite


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Come il sonno aumenta il rischio di aterosclerosi

Sembra che ci sia una connessione tra sonno disturbato e arterie ostruite nella vecchiaia. In altre parole, le interruzioni nel sonno notturno promuovono l'indurimento delle arterie (aterosclerosi), che a sua volta aumenta il rischio di malattie cardiache fatali.

Una recente indagine, condotta da ricercatori dell'Università della California, Berkeley, ha scoperto che il sonno disturbato è associato all'aterosclerosi e aumenta il rischio di malattie cardiache. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista in lingua inglese "PLOS Biology".

Sono stati valutati i dati di oltre 1.600 persone

Il gruppo di ricerca ha utilizzato modelli statistici per analizzare i dati diagnostici di oltre 1.600 adulti di mezza età e avanzati utilizzando un set di dati nazionale. Al fine di isolare l'influenza della qualità del sonno sulla salute del cuore, sono stati presi in considerazione anche vari fattori quali età, etnia, genere, indice di massa corporea (BMI), pressione sanguigna e comportamenti ad alto rischio come il fumo.

I partecipanti sono stati esaminati in un laboratorio del sonno

I ricercatori hanno quindi analizzato i risultati dei partecipanti e valutato i loro esami del sangue, i loro livelli di calcio e diverse misurazioni del sonno. Ad esempio, il sonno è stato registrato per un periodo di una settimana utilizzando un orologio da polso (smartwatch) e i segnali elettrici delle onde cerebrali sono stati misurati durante una notte in un laboratorio del sonno.

I disturbi del sonno favoriscono l'infiammazione?

Il risultato finale ha mostrato una chiara correlazione tra disturbi del sonno e concentrazioni più elevate di fattori infiammatori circolanti. Ciò è particolarmente vero per i globuli bianchi, noti come monociti e neutrofili e svolgono un ruolo chiave nell'aterosclerosi.

Risultati simili sono stati trovati nei topi

"In effetti, questi risultati dell'associazione nell'uomo riflettono dati recenti in cui i topi hanno sperimentalmente prodotto disturbi del sonno nei topi che hanno portato a livelli più alti di infiammazione circolante che ha causato lesioni aterosclerotiche nei roditori", ha affermato il professor Matthew Walker dell'Università della California, Berkeley in un comunicato stampa.

Lo sviluppo dell'aterosclerosi passa inosservato per molto tempo

I risultati, che indicano un legame tra il sonno scarso e l'aterosclerosi attraverso l'infiammazione cronica, hanno un impatto importante sulla salute pubblica. Ad esempio, l'aterosclerosi inizia spesso nella prima età adulta. Questo processo passa in gran parte inosservato fino a quando l'accumulo di placca in età media o vecchia blocca improvvisamente il flusso di sangue arterioso al cuore, ai polmoni, al cervello o ad altri organi, continua il professor Vallat.

Controlla la tua igiene del sonno

I risultati dello studio attuale chiariscono che le persone dovrebbero prestare attenzione all'igiene del sonno, dalla prima alla mezza età. Per essere in grado di valutare la qualità del sonno in modo più preciso, i ricercatori raccomandano l'uso dei cosiddetti tracker del sonno di qualità clinica, poiché lo studio ha dimostrato che la valutazione soggettiva del sonno da parte dell'uomo non è affidabile.

Le abitudini del sonno possono essere cambiate

"Se segui le tue abitudini del sonno con misurazioni oggettive, proprio come misuri il tuo peso, la pressione sanguigna o il livello di colesterolo, puoi cambiare le tue abitudini del sonno, che potrebbero avere un notevole impatto sulla tua salute più avanti nella vita", sottolinea l'autore dello studio Vyoma Shah.

Il sonno alterato potrebbe anche avere altri effetti gravi

L'associazione tra disturbi del sonno e infiammazione cronica potrebbe non solo essere limitata alle malattie cardiache, ma potrebbe anche includere la salute mentale e i disturbi neurologici come la depressione grave e l'Alzheimer, spiegano i ricercatori. Ciò ha reso necessari ulteriori studi.

Il cattivo sonno è un importante fattore di rischio per le malattie cardiache

Lo studio ha scoperto che i disturbi del sonno sono associati a una via di segnalazione unica (infiammazione cronica circolante in tutto il flusso sanguigno). L'infiammazione nel flusso sanguigno è associata a un numero maggiore di placche nelle arterie coronarie. Secondo i ricercatori, il sonno scarso dovrebbe quindi essere considerato come uno dei principali fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Questo testo corrisponde ai requisiti della letteratura medica, delle linee guida mediche e degli studi attuali ed è stato controllato dai medici.

Swell:

  • Raphael Vallat, Vyoma D. Shah, Susan Redline, Peter Attia, Matthew P. Walker: il sonno rotto prevede vasi sanguigni induriti, in PLOS Biology (pubblicato il 4 giugno 2020), PLOS Biology
  • Sonno notturno in forma collegato a infiammazione cronica, arterie indurite, Università della California, Berkeley (pubblicato il 4 giugno 2020), Università della California, Berkeley


Video: Nervo vago: sintomi da infiammazione e soluzioni (Febbraio 2023).