Notizia

Introverso, timidezza o fobia sociale: dove sono i limiti?

Introverso, timidezza o fobia sociale: dove sono i limiti?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Quando gli sguardi di altre persone causano paura

Le persone sono molto diverse nella misura in cui trattano i loro simili. Mentre alcune persone vendono subito le loro storie di vita, devi estrarre ogni parola dagli altri. Qual è la differenza tra essere timido e introverso e quando c'è una fobia sociale? Gli psichiatri chiariscono.

È molto più che timidezza o introverso. Coloro che sono fobici sociali hanno paura delle situazioni quotidiane. La malattia dovrebbe essere presa sul serio - come viene trattata?

I fobici sociali sono spesso confrontati con pregiudizi

"Mettiti insieme! Non è niente! ”Molti pazienti ascoltano simili e simili detti dal Prof. Peter Zwanzger - prima di chiedere a lui consigli psicoterapici sulla loro fobia sociale. "Ecco perché incoraggio sempre i miei pazienti nella consultazione iniziale", spiega il capo medico di psichiatria generale e psicosomatica presso la clinica kbo-Inn-Salzach di Wasserburg am Inn.

Forte paura di valutazioni negative

L'altro, non prendendo sul serio il problema della vittima o minimizzandolo, può anche essere perché confondono il comportamento con timidezza o introversione. Ma la fobia sociale si distingue chiaramente da essa. "Perché la fobia sociale è caratterizzata da una forte paura di essere valutati o criticati negativamente da altre persone", afferma Dietrich Munz, presidente della Camera federale degli psicoterapeuti.

L'introversione è una caratteristica: la timidezza viene appresa

Queste persone sono per lo più autosufficienti e riluttanti verso gli altri, ma non perché hanno paura. "Le persone timide, d'altra parte, hanno anche paura dei contatti interpersonali, in particolare non familiari", spiega Munz. "Questo comportamento viene appreso e può essere dimenticato attraverso l'allenamento".

La timidezza può trasformarsi in fobia sociale. "Con la fobia sociale, la paura è così forte che incontri sociali come mangiare con gli amici causano una paura immensa e quindi vengono talvolta evitati", continua Munz.

Quando la paura si diffonde

Esistono due forme di fobia sociale: generalizzata e isolata. Un esempio di quest'ultimo è la paura isolata di parlare. "Qui differenziamo se una persona" solo "ha difficoltà a parlare di fronte agli altri o se la paura si estende gradualmente a diverse aree della vita", afferma Peter Zwanzger, che presiede anche la Society for Anxiety Research. Quindi le persone colpite potrebbero avere paura di rovesciare un bicchiere in un ristorante. O che il capo faccia loro una domanda a cui non possono rispondere.

Quando hai paura della paura

Questo può anche avere un effetto auto-rinforzante. “Quindi è estremamente imbarazzante e scomodo per il paziente tremare o arrossire di nuovo. Solo a pensarci può scatenare un attacco di panico e sorge la paura della paura. Inizia un vero circolo vizioso ”, spiega Dietrich Munz.

Poiché le fobie sociali raramente possono essere gestite da sole e possono portare a depressione e dipendenza, è importante vedere uno psicoterapeuta o un medico in tempo utile, Munz sottolinea: “Come per altre malattie mentali, il trattamento è consigliabile quando la paura è così grande e si verifica così spesso che la normale vita quotidiana non è più possibile ".

Diversi approcci alla terapia

Dal punto di vista di Peter Zwanzger, la terapia cognitivo comportamentale mostra le migliori possibilità di successo per i disturbi d'ansia. Ciò include anche la terapia di confronto: "Passo dopo passo, il paziente è mentalmente e poi introdotto davvero nelle situazioni temute o evitate", afferma Zwanzger. Spesso qualcosa viene rievocato, in modo che dopo cinque o venti sedute le paure diminuiscano e alla fine si secchino, come spiega.

Dietrich Munz, d'altra parte, raccomanda alle fobie sociali di andare direttamente alle situazioni che causano ansia con supporto terapeutico: "Questo aiuta il paziente a capire prima meglio la paura e poi ad affrontare le situazioni che causano ansia passo dopo passo", spiega. "Possono sperimentare brutte paure come" Tutti noteranno che sto diventando rosso vivo. " o "Sarò deriso durante la mia lezione". sono per lo più infondati ".

Nella psicoterapia psicodinamica, vengono quindi fatti tentativi per riconoscere e risolvere i conflitti su cui si basano le paure, spiega Munz. "Ad esempio, un sentimento di vecchia data che le eccessive richieste dei genitori non vengono soddisfatte può essere stato trasferito ad altre situazioni." (Vb; fonte: dpa / tmn)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Sei timido? Scopri quali sono i tuoi punti di forza! (Ottobre 2022).